PONTECAGNANO: INCIDENTE TRA DUE PARACADUTISTI ALL´AEROPORTO COSTA D´AMALFI. UN MORTO ED UN FERITO

0

 Una tragica fatalità durante un lancio di due paracadutisti a Pontecangano è costato la vita ad un giovane 17enne di Pontecagnano Piergiorgio Avagliano mentre un altro di 35 anni appartenente all’Arma dei Carabinieri è rimasto gravemente ferito. E’ accaduto nel pomeriggio sulla pista di atterraggio dell’aeroporto di Pontecangno dove è attivo l’Aeroclub. I due sono rimasti vittima di un incidente nel corso di un lancio. Dalle prime notizie trapelate sembra che i due, dopo essersi lanciati, si siano urtati durante la discesa. Uno dei due è morto nell’impatto al suolo, mentre l’altro rimasto gravemente ferito per la rottura degli arti inferiori è stato trasportato all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno. Le indagini sono dirette dai Carabinieri di Battipaglia. La vittima avrebbe compiuto 18 anni tra qualche mese e dopo 67 voli avrebbe ottenuto anche la licenza di paracadutismo. Era un appassionato di volo e come ogni sabato anche oggi si era recato all’aeroporo per compiere il suo sport preferito. Da circa un anno effettuava lanci presso la scuola di paracadutismo che si trova nell’aeroporto di Salerno-Costa d’Amalfi. Avevano appena concluso il consueto briefing con gli istruttori di volo sulle norme di sicurezza e di atterraggio quando poco prima dell 17 si sono lanciati. Il salto dal velivolo, ma ad un’altezza di circa 150 metri di terra la tragedia. Secondo quanto ricostruito, per motivi ancora da accertare, poco prima dell’atterraggio uno dei due è finito fisicamente sul paracadute dell’altro. Un lancio che doveva essere tranquillo è costato così la vita al giovane di Pontecagnano di appena 17 anni Piergiorgio Avagliano che abitualmente frequentava la scuola attiva a Pontecangano. Con il peso il primo paracadute è “collassato” e così poi anche l’altro: alla fine le due vele si sono intrecciate e i due sono finiti rovinosamente a terra senza avere possibilità di aprire il paracadute. Il giovane Piergiorgio è morto sul colpo, mentre il secondo paracadutista il Carabiniere orginario di Bari anche lui molto giovane 35enne, con all’attivo 170 lanci è stato immediatamente portato in ambulanza all’ospedale di Salerno.

Michele Pappacoda