Allan firma: è del Napoli. Tutto ok per il centrocampista brasiliano: Britos e Zapata ceduti ai club dei Pozzo

0

Definito Allan, ieri sera in programma un nuovo incontro tra i rappresentanti dei club e l’agente Vagheggi per mettere nero su bianco. Atteso solo l’annuncio ufficiale dell’acquisto del centrocampista brasiliano dell’Udinese, il rinforzo più atteso per la sua importanza nel modulo tattico di Sarri: nella trattativa i passaggi di Britos al Watford e Zapata al club friulano. Ora il club azzurro è al lavoro sulla difesa. Un centrale, forse due, e un terzino destro. Sono questi gli obiettivi prioritari, gli elementi che al più presto il direttore sportivo Giuntoli vuole mettere a disposizione del nuovo tecnico Sarri che per il momento sta impiegando Henrique sulla fascia come alternativa a Maggio e il giovane Luperto nella batteria dei centrali. Il primo difensore centrale della lista è Astori, l’affare si è bloccato per i problemi relativi ai diritti d’immagine: il centrale del Cagliari,che fa parte anche del giro della nazionale azzurra, deve liberarsi del suo sponsor (Puma) prima di poter firmare il nuovo contratto ma c’è una penale da pagare. Oggi però potrebbe essere un giorno importante, forse addirittura decisivo, perché rientra in Italia il suo procuratore Vigorelli proprio per risolvere gli ultimi problemi della trattativa. Il club azzurro si sta cautelando con diverse piste alternative, diversi nomi nella lista ai quali si sono aggiunti Acerbi del Sassuolo e il turco Toprak del Bayer Leverkusen. Piace Bartra del Barcellona, c’è da aspettare l’elezione presidenziale del club catalano prevista per domani, opzione indispensabile per poter dare il via libera al mercato dei catalani sia in entrata che in uscita. Seguito con grande attenzione il difensore greco Oikonomou del Bologna anche se il club rossoblu non vorrebbe privarsene facendo grande affidamento su di lui per il prossimo campionato di serie A. Il ds Giuntoli proverà a inserire nel discorso l’olandese De Guzman e El Kaddouri, rientrato alla base dal Torino, due elementi in uscita. Da monitorare sempre con attenzione la situazione Tonelli, il difensore centrale dell’Empoli che sarebbe l’uomo ideale per Sarri conoscendo a memoria gli schemi e la sua metodologia di lavoro. Il ds del Torino, Petrachi, ha tolto dal mercato Maksimovic giudicandolo incedibile. Si punta con decisione al terzino destro, l’alternativa a Maggio: Vrsaljko del Sassuolo è il preferito ma si registra sempre l’interessamento della Juve sul laterale del club emiliano. Altri elementi nel mirino del Napoli sono Hysaj dell’Empoli e Sala del Verona, quest’ultimo però è decisamente più lontano per l’eccessiva distanza tra domanda e offerta. Resta in corsa invece Widmer dell’Udinese, un esterno che sarebbe gradito all’allenatore toscano. Movimenti in uscita. Zuniga piace a Borussia Dortmund e Fiorentina ma la trattativa non è semplice sia per la valutazione del colombiano sia per il suo ingaggio superiore ai tre milioni. Diversi estimatori per Ghoulam, uno su tutti, l’Arsenal che sarebbe pronto a formulare un’offerta sostanziosa, l’unica possibilità per una sua eventuale partenza perché l’algerino è incedibile. Vargas è ora nel mirino del Marsiglia che sarebbe pronto a versare 12 milioni per l’attaccante cileno vincitore della Copa America. Inler piace al Galatasaray, lo svizzero è in lista di sbarco: ha un contratto fino al 2016 e quindi andrebbe in scadenza e non rientra nei piani tecnici perché nel ruolo di playmaker stanno giocando Valdifiori e Jorginho. Si tratta però di un elemento importante, il capitano della nazionale elvetica e per la sua cessione occorrono un’offerta importante ed una sistemazione adeguata. Nessun’offerta al momento per Callejon, l’attaccante spagnolo accostato a lungo all’Atletico Madrid, uno dei gioielli azzurri. Blindato Higuain con la clausola di 94 milioni, nonostante le voci d’interessamento dei club inglesi il Pipita non si muove. (Roberto Ventre – Il Mattino) 

Definito Allan, ieri sera in programma un nuovo incontro tra i rappresentanti dei club e l'agente Vagheggi per mettere nero su bianco. Atteso solo l'annuncio ufficiale dell'acquisto del centrocampista brasiliano dell'Udinese, il rinforzo più atteso per la sua importanza nel modulo tattico di Sarri: nella trattativa i passaggi di Britos al Watford e Zapata al club friulano. Ora il club azzurro è al lavoro sulla difesa. Un centrale, forse due, e un terzino destro. Sono questi gli obiettivi prioritari, gli elementi che al più presto il direttore sportivo Giuntoli vuole mettere a disposizione del nuovo tecnico Sarri che per il momento sta impiegando Henrique sulla fascia come alternativa a Maggio e il giovane Luperto nella batteria dei centrali. Il primo difensore centrale della lista è Astori, l'affare si è bloccato per i problemi relativi ai diritti d'immagine: il centrale del Cagliari,che fa parte anche del giro della nazionale azzurra, deve liberarsi del suo sponsor (Puma) prima di poter firmare il nuovo contratto ma c'è una penale da pagare. Oggi però potrebbe essere un giorno importante, forse addirittura decisivo, perché rientra in Italia il suo procuratore Vigorelli proprio per risolvere gli ultimi problemi della trattativa. Il club azzurro si sta cautelando con diverse piste alternative, diversi nomi nella lista ai quali si sono aggiunti Acerbi del Sassuolo e il turco Toprak del Bayer Leverkusen. Piace Bartra del Barcellona, c'è da aspettare l'elezione presidenziale del club catalano prevista per domani, opzione indispensabile per poter dare il via libera al mercato dei catalani sia in entrata che in uscita. Seguito con grande attenzione il difensore greco Oikonomou del Bologna anche se il club rossoblu non vorrebbe privarsene facendo grande affidamento su di lui per il prossimo campionato di serie A. Il ds Giuntoli proverà a inserire nel discorso l'olandese De Guzman e El Kaddouri, rientrato alla base dal Torino, due elementi in uscita. Da monitorare sempre con attenzione la situazione Tonelli, il difensore centrale dell'Empoli che sarebbe l'uomo ideale per Sarri conoscendo a memoria gli schemi e la sua metodologia di lavoro. Il ds del Torino, Petrachi, ha tolto dal mercato Maksimovic giudicandolo incedibile. Si punta con decisione al terzino destro, l'alternativa a Maggio: Vrsaljko del Sassuolo è il preferito ma si registra sempre l'interessamento della Juve sul laterale del club emiliano. Altri elementi nel mirino del Napoli sono Hysaj dell'Empoli e Sala del Verona, quest'ultimo però è decisamente più lontano per l'eccessiva distanza tra domanda e offerta. Resta in corsa invece Widmer dell'Udinese, un esterno che sarebbe gradito all'allenatore toscano. Movimenti in uscita. Zuniga piace a Borussia Dortmund e Fiorentina ma la trattativa non è semplice sia per la valutazione del colombiano sia per il suo ingaggio superiore ai tre milioni. Diversi estimatori per Ghoulam, uno su tutti, l'Arsenal che sarebbe pronto a formulare un'offerta sostanziosa, l'unica possibilità per una sua eventuale partenza perché l'algerino è incedibile. Vargas è ora nel mirino del Marsiglia che sarebbe pronto a versare 12 milioni per l'attaccante cileno vincitore della Copa America. Inler piace al Galatasaray, lo svizzero è in lista di sbarco: ha un contratto fino al 2016 e quindi andrebbe in scadenza e non rientra nei piani tecnici perché nel ruolo di playmaker stanno giocando Valdifiori e Jorginho. Si tratta però di un elemento importante, il capitano della nazionale elvetica e per la sua cessione occorrono un'offerta importante ed una sistemazione adeguata. Nessun'offerta al momento per Callejon, l'attaccante spagnolo accostato a lungo all'Atletico Madrid, uno dei gioielli azzurri. Blindato Higuain con la clausola di 94 milioni, nonostante le voci d'interessamento dei club inglesi il Pipita non si muove. (Roberto Ventre – Il Mattino)