Il “Festival delle Torri” vicino ai “bambini soldato “con la” Fondazione Rita Levi Montalcini”

0

Musicisti internazionali a “Mille e mille chitarre per la pace “

Torna il grande folklore internazionale a Cava de’ Tirreni con la ventiseiesima edizione del “Festival delle Torri”, www.festivaldelletorri.it, la grande rassegna internazionale che quest’anno porterà nella città metelliana gruppi provenienti da Taiwan, dalla Bosnia Erzegovina e dalla Colombia.In un primo momento erano stati invitati dei gruppi dell’Egitto, ma per le note vicende successe in questi giorni nel paese dei Faraoni,essi hanno dovuto declinare l’invito. Promotori dell’evento, come sempre dal 1988, gli Sbandieratori Cavensi, l’ente culturale che da oltre quarant’anni rappresenta e promuove la città di Cava de’ Tirreni in Italia e nel mondo. L’edizione 2015, che oltre alla serata finale dell’otto agosto,presentata dalla giornalista delle RAI Vittoriana Abate e da Antonio Di Giovanni, vedrà una serie di eventi in città, mostre, convegni ed altro, già dal primo di agosto, si avvarrà quest’anno di importantissimi patrocini: nell’anno di Expo il Festival delle Torri si avvarrà non solo del patrocinio di Padiglione Italia,ed inserito nelle manifestazioni di grande rilevanza mondiale (Very Bello) ma anche di quello prestigiosissimo della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO oltre che di quello degli enti locali,tra cui il Centro Commerciale Naturale dui Cava de’ Tirreni e del Comitato Provinciale di Salerno dell’UNICEF.Il festival quest’anno avrà come tema la pace,un momento di riflessione comune su un tema molto sentito ,soprattutto in un evento di grande partecipazione popolare e di condivisione del valore “fondante” del Festival delle Torri,ovvero l’amicizia tra i popoli. Uno dei punti su cui si incentrerà il Festival sarà appunto il tema della pace con un convegno organizzato dall’Ente sbandieratori in collaborazione con punto pace Pax Christi Cava de’ Tirreni, in programma il 7 agosto presso l’aula consiliare del comune metelliano e che avrà per tema :“Bambini soldato nel mondo:”L’ingiustizia di una infanzia negata”.Ospite d’eccezione la Prof/sa Paola Brigante referente della fondazione “Rita Levi Montalcini”,una delle più importanti organizzazioni mondiali che si occupano di pace nel mondo .Al tavolo del convegno,modarato dal giornalista Franco Bruno Vitolo ,siederanno il presidente dell’Ente sbandieratori Felice Sorrentino,il sindaco di Cava de’ Tirreni Enzo Servalli, Giovanna Ancora Niglio responsabile UNICEF prov. di Salerno.Introdurrà i lavori Antonio Armenante ,coordinatore Punto Pace e membro del consiglio nazionale Pax Christi ) Durante la serata sarà illustrato materiale fotografico e proiettato un video finalizzato ,come per la serata ,a sensibilizzare il sostegno al progetto, “Trattamento del trauma da guerra (PTSD) di ex bambini soldato”, presso il centro Caritas Goma a Rurshuru(nord Kivu.Rep. Dem. Congo)”di cui la prof /sa Paola Brigante è referente mondiale.Nella serata finale,in programma l’8 agosto, per dare un segnale ancora più forte di pace e di fratellanza,chitarristi di calibro nazionale ed internazionale,insieme ai ragazzi che assieperanno le gradinate di Piazza Vittorio Emanuele(Piazza Duomo) di cava de’ Tirreni ,intoneranno con le loro chitarre, in un silenzio “assordante”, la canzone “Imagine “ di John Lennon ,vera e propria colonna sonora per un mondo migliore e senza più guerre.Musicisti internazionali a “Mille e mille chitarre per la pace “

Torna il grande folklore internazionale a Cava de’ Tirreni con la ventiseiesima edizione del “Festival delle Torri”, www.festivaldelletorri.it, la grande rassegna internazionale che quest’anno porterà nella città metelliana gruppi provenienti da Taiwan, dalla Bosnia Erzegovina e dalla Colombia.In un primo momento erano stati invitati dei gruppi dell’Egitto, ma per le note vicende successe in questi giorni nel paese dei Faraoni,essi hanno dovuto declinare l’invito. Promotori dell’evento, come sempre dal 1988, gli Sbandieratori Cavensi, l’ente culturale che da oltre quarant’anni rappresenta e promuove la città di Cava de’ Tirreni in Italia e nel mondo. L’edizione 2015, che oltre alla serata finale dell’otto agosto,presentata dalla giornalista delle RAI Vittoriana Abate e da Antonio Di Giovanni, vedrà una serie di eventi in città, mostre, convegni ed altro, già dal primo di agosto, si avvarrà quest’anno di importantissimi patrocini: nell’anno di Expo il Festival delle Torri si avvarrà non solo del patrocinio di Padiglione Italia,ed inserito nelle manifestazioni di grande rilevanza mondiale (Very Bello) ma anche di quello prestigiosissimo della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO oltre che di quello degli enti locali,tra cui il Centro Commerciale Naturale dui Cava de’ Tirreni e del Comitato Provinciale di Salerno dell’UNICEF.Il festival quest’anno avrà come tema la pace,un momento di riflessione comune su un tema molto sentito ,soprattutto in un evento di grande partecipazione popolare e di condivisione del valore “fondante” del Festival delle Torri,ovvero l’amicizia tra i popoli. Uno dei punti su cui si incentrerà il Festival sarà appunto il tema della pace con un convegno organizzato dall’Ente sbandieratori in collaborazione con punto pace Pax Christi Cava de’ Tirreni, in programma il 7 agosto presso l’aula consiliare del comune metelliano e che avrà per tema :“Bambini soldato nel mondo:”L’ingiustizia di una infanzia negata”.Ospite d’eccezione la Prof/sa Paola Brigante referente della fondazione “Rita Levi Montalcini”,una delle più importanti organizzazioni mondiali che si occupano di pace nel mondo .Al tavolo del convegno,modarato dal giornalista Franco Bruno Vitolo ,siederanno il presidente dell’Ente sbandieratori Felice Sorrentino,il sindaco di Cava de’ Tirreni Enzo Servalli, Giovanna Ancora Niglio responsabile UNICEF prov. di Salerno.Introdurrà i lavori Antonio Armenante ,coordinatore Punto Pace e membro del consiglio nazionale Pax Christi ) Durante la serata sarà illustrato materiale fotografico e proiettato un video finalizzato ,come per la serata ,a sensibilizzare il sostegno al progetto, “Trattamento del trauma da guerra (PTSD) di ex bambini soldato”, presso il centro Caritas Goma a Rurshuru(nord Kivu.Rep. Dem. Congo)”di cui la prof /sa Paola Brigante è referente mondiale.Nella serata finale,in programma l’8 agosto, per dare un segnale ancora più forte di pace e di fratellanza,chitarristi di calibro nazionale ed internazionale,insieme ai ragazzi che assieperanno le gradinate di Piazza Vittorio Emanuele(Piazza Duomo) di cava de’ Tirreni ,intoneranno con le loro chitarre, in un silenzio “assordante”, la canzone “Imagine “ di John Lennon ,vera e propria colonna sonora per un mondo migliore e senza più guerre.