Infopoint, esclusa la Città di Vico Equense Benedetto Migliaccio scrive a De Luca: “Lesa l’immagine del Comune”

0

Vico Equense – Con 18 infopoint turistici lungo tutta la costa della regione, riparte il progetto “Gli approdi dei miti: dalla Sibilla al Ciclope – WelcomeToCampania”. Fino al 15 ottobre forniranno servizi integrati di front e back office nati con l’obiettivo di garantire un’adeguata informazione turistica per qualificare il soggiorno in Campania. Le postazioni, dai Campi Flegrei fino al Cilento, saranno presidiate da personale qualificato plurilingue che fornirà servizi d’informazione su trasporti locali, strutture ricettive, eventi culturali e metterà a disposizione materiali informativi di eventi, mappe, pubblicazioni e cataloghi di servizi del territorio. Tra gli infopoint, definiti welcome center, anche Vico Equense. Il Comune di Vico Equense, infatti, riscontrando favorevolmente l’iniziativa, predispose tutti gli atti necessari per facilitare l’istallazione sul proprio territorio delle strutture dedite al servizio e assicurò con proprio personale tutto il supporto tecnico- logistico affinchè, gli operatori destinati all’accoglienza svolgessero al meglio tale servizio. “A fine estate, – spiega il Sindaco Benedetto Migliaccio – attraverso una nostra puntuale azione di monitoraggio, riscontrammo il positivo risultato conseguito in termine d’immagine e di efficienza che l’iniziativa aveva prodotto, cosa che ci indusse a riprogrammare per l’estate successiva, un rafforzamento del supporto tecnico e logistico a favore dell’iniziativa. Purtroppo solo da qualche giorno, leggendo i Burc ho appreso che la dirigenza della Direzione Generale Programmazione Economica e Turismo, con decreto dirigenziale n. 26 del 18.6.2015 in disprezzo a qualsiasi azione di programmazione e cooperazione interistituzionale, ha escluso, unico comune tra quelli previsti la scorsa estate, senza nessuna motivazione, Vico Equense dal servizio di infopoint.
  
E cosa ancora più incresciosa nel citato decreto, per giustificare la decisione, hanno accorpato come dislocazione della Struttura di Infopoint i comuni di Castellammare di Stabia e Vico Equense (istallandolo chiaramente solo a Castellammare) come se un turista in cerca di informazioni a Vico potesse avvalersi della struttura dislocata a Castellammare”, conclude il Primo cittadino. Il progetto è realizzato da Scabec – Società Campana per i Beni Culturali, e dall’’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno, promosso dall’Assessorato Regionale al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania e finanziato dal MIBACT con fondi POIn “Attrattori culturali, naturali e turismo” FESR 2007/2013 – linea di intervento II.2.1.

Vico Equense – Con 18 infopoint turistici lungo tutta la costa della regione, riparte il progetto “Gli approdi dei miti: dalla Sibilla al Ciclope – WelcomeToCampania”. Fino al 15 ottobre forniranno servizi integrati di front e back office nati con l’obiettivo di garantire un’adeguata informazione turistica per qualificare il soggiorno in Campania. Le postazioni, dai Campi Flegrei fino al Cilento, saranno presidiate da personale qualificato plurilingue che fornirà servizi d’informazione su trasporti locali, strutture ricettive, eventi culturali e metterà a disposizione materiali informativi di eventi, mappe, pubblicazioni e cataloghi di servizi del territorio. Tra gli infopoint, definiti welcome center, anche Vico Equense. Il Comune di Vico Equense, infatti, riscontrando favorevolmente l’iniziativa, predispose tutti gli atti necessari per facilitare l’istallazione sul proprio territorio delle strutture dedite al servizio e assicurò con proprio personale tutto il supporto tecnico- logistico affinchè, gli operatori destinati all’accoglienza svolgessero al meglio tale servizio. “A fine estate, – spiega il Sindaco Benedetto Migliaccio – attraverso una nostra puntuale azione di monitoraggio, riscontrammo il positivo risultato conseguito in termine d’immagine e di efficienza che l’iniziativa aveva prodotto, cosa che ci indusse a riprogrammare per l’estate successiva, un rafforzamento del supporto tecnico e logistico a favore dell’iniziativa. Purtroppo solo da qualche giorno, leggendo i Burc ho appreso che la dirigenza della Direzione Generale Programmazione Economica e Turismo, con decreto dirigenziale n. 26 del 18.6.2015 in disprezzo a qualsiasi azione di programmazione e cooperazione interistituzionale, ha escluso, unico comune tra quelli previsti la scorsa estate, senza nessuna motivazione, Vico Equense dal servizio di infopoint.
  
E cosa ancora più incresciosa nel citato decreto, per giustificare la decisione, hanno accorpato come dislocazione della Struttura di Infopoint i comuni di Castellammare di Stabia e Vico Equense (istallandolo chiaramente solo a Castellammare) come se un turista in cerca di informazioni a Vico potesse avvalersi della struttura dislocata a Castellammare”, conclude il Primo cittadino. Il progetto è realizzato da Scabec – Società Campana per i Beni Culturali, e dall’’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno, promosso dall’Assessorato Regionale al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania e finanziato dal MIBACT con fondi POIn “Attrattori culturali, naturali e turismo” FESR 2007/2013 – linea di intervento II.2.1.