Positano. Nuova delega all’ambiente per Giuseppe Guida. Le dichiarazioni dell’assessore

0

L’assessore Giuseppe Guida ha ricevuto durante l’ultimo consiglio comunale, oltre alle deleghe alla programmazione finanziaria e bilancio, ai tributi e al demanio marittimo, la delicata delega all’ambiente. Sono molte le iniziative da intraprendere in un settore tanto problematico quale quello della tutela dell’ambiente e della gestione dei rifiuti. “In primo luogo – dichiara Guida – abbiamo l’auspicio che la normativa che prevede l’imminente chiusura del consorzio e il passaggio del ciclo di raccolta ai comuni possa finalmente avverarsi. In questo caso saremo in grado di poter gestire direttamente il servizio con un valido team di persone del posto, creando così opportunità di lavoro e rendendo la gestione dell’intero ciclo più efficiente ed economica. Solo allora potremo anche pensare ad una seria riduzione del costo, e di conseguenza di un risparmio per i cittadini positanesi. Una delle mie priorità sarà inoltre quella di cercare di modificare il sistema di raccolta, anticipando al prima possibile l’inizio delle operazioni, magari provando anche a introdurre un sistema sperimentale di raccolta serale, soprattutto nelle zone più in vista del paese, che potrebbe rivoluzionare in positivo tutto il servizio ed evitare la visione di rifiuti dispersi per le strade nelle prime ore serali. Chiaramente agevolando anche le operazioni di raccolta mattutina. Un ulteriore intervento sarà mirato a prolungare l’apertura dell’area cascata anche in orari pomeridiani in modo da poter dare ai cittadini la possibilità di conferire i propri rifiuti non esclusivamente al mattino, sotto il controllo scrupoloso di un operatore ch dovrà seguire le operazioni di conferimento. Maggiore attenzione deve essere inoltre riposta nella pulizia delle strade, scale e piazze. A tal fine la speranza è di instaurare con i cittadini e con le associazioni legate all’ambiente un rapporto di collaborazione e di scambio di informazioni e segnalazioni che ci permetta di essere presenti e tempestivi. A Positano esiste il porta a porta! Occorre controllare, segnalare e multare chiunque abbandoni i propri rifiuti per strada anche presso i vecchi punti di raccolta o in prossimità dei cestini getta-carte. A questo proposito mi chiedo come sia possibile oggi lasciare i rifiuti per strada quando c’è la possibilità di conferirli comodamente fuori alla propria abitazione? Mi sembra del tutto inaccettabile, e chiunque sia consono a questo tipo di cattiva abitudine non merita alcun tipo di comprensione. È inoltre importante promuovere il rispetto e la tutela dell’ambiente attraverso una fitta campagna di sensibilizzazione e la diffusione di informazioni rivolte a tutte le categorie, in particolare al pubblico dei più giovani, le famiglie e le varie attività commerciali. È indispensabile anche proporre e ideare manifestazioni legate all’ambiente che possano dare risalto a tutto il nostro territorio e alle bellezze paesaggistiche e naturalistiche che contraddistinguono la nostra Costiera. La risoluzione e il miglioramento di tutti i problemi sopra evidenziati sono indispensabili e strumentali per l’ottenimento del principale obiettivo civile che qualunque amministrazione deve porsi: l’incremento delle percentuali di raccolta differenziata, che oltre a rappresentare un ritorno economico sotto forma di compensazione della spesa, rappresenta un obbligo morale per ogni amministratore e per ogni comune. Sono certo che tutti i positanesi sapranno cogliere la positività di queste iniziative e collaborare ancora di più per migliorare insieme il nostro paese”. Foto Massimo Capodanno

Comunicato Stampa del Comune di Positano

L’assessore Giuseppe Guida ha ricevuto durante l’ultimo consiglio comunale, oltre alle deleghe alla programmazione finanziaria e bilancio, ai tributi e al demanio marittimo, la delicata delega all’ambiente. Sono molte le iniziative da intraprendere in un settore tanto problematico quale quello della tutela dell’ambiente e della gestione dei rifiuti. “In primo luogo – dichiara Guida – abbiamo l’auspicio che la normativa che prevede l’imminente chiusura del consorzio e il passaggio del ciclo di raccolta ai comuni possa finalmente avverarsi. In questo caso saremo in grado di poter gestire direttamente il servizio con un valido team di persone del posto, creando così opportunità di lavoro e rendendo la gestione dell’intero ciclo più efficiente ed economica. Solo allora potremo anche pensare ad una seria riduzione del costo, e di conseguenza di un risparmio per i cittadini positanesi. Una delle mie priorità sarà inoltre quella di cercare di modificare il sistema di raccolta, anticipando al prima possibile l’inizio delle operazioni, magari provando anche a introdurre un sistema sperimentale di raccolta serale, soprattutto nelle zone più in vista del paese, che potrebbe rivoluzionare in positivo tutto il servizio ed evitare la visione di rifiuti dispersi per le strade nelle prime ore serali. Chiaramente agevolando anche le operazioni di raccolta mattutina. Un ulteriore intervento sarà mirato a prolungare l’apertura dell’area cascata anche in orari pomeridiani in modo da poter dare ai cittadini la possibilità di conferire i propri rifiuti non esclusivamente al mattino, sotto il controllo scrupoloso di un operatore ch dovrà seguire le operazioni di conferimento. Maggiore attenzione deve essere inoltre riposta nella pulizia delle strade, scale e piazze. A tal fine la speranza è di instaurare con i cittadini e con le associazioni legate all’ambiente un rapporto di collaborazione e di scambio di informazioni e segnalazioni che ci permetta di essere presenti e tempestivi. A Positano esiste il porta a porta! Occorre controllare, segnalare e multare chiunque abbandoni i propri rifiuti per strada anche presso i vecchi punti di raccolta o in prossimità dei cestini getta-carte. A questo proposito mi chiedo come sia possibile oggi lasciare i rifiuti per strada quando c’è la possibilità di conferirli comodamente fuori alla propria abitazione? Mi sembra del tutto inaccettabile, e chiunque sia consono a questo tipo di cattiva abitudine non merita alcun tipo di comprensione. È inoltre importante promuovere il rispetto e la tutela dell’ambiente attraverso una fitta campagna di sensibilizzazione e la diffusione di informazioni rivolte a tutte le categorie, in particolare al pubblico dei più giovani, le famiglie e le varie attività commerciali. È indispensabile anche proporre e ideare manifestazioni legate all’ambiente che possano dare risalto a tutto il nostro territorio e alle bellezze paesaggistiche e naturalistiche che contraddistinguono la nostra Costiera. La risoluzione e il miglioramento di tutti i problemi sopra evidenziati sono indispensabili e strumentali per l’ottenimento del principale obiettivo civile che qualunque amministrazione deve porsi: l’incremento delle percentuali di raccolta differenziata, che oltre a rappresentare un ritorno economico sotto forma di compensazione della spesa, rappresenta un obbligo morale per ogni amministratore e per ogni comune. Sono certo che tutti i positanesi sapranno cogliere la positività di queste iniziative e collaborare ancora di più per migliorare insieme il nostro paese”. Foto Massimo Capodanno

Comunicato Stampa del Comune di Positano