Maiori , Andrea Gatto replica a Fiorillo su assessore esterno “Non dimenticare Alessandro Cecchi Paone”

0

Maiori, Costiera amalfitana . Il capogruppo di Obiettivo Maiori Andrea Gatto  replica in una nota all’ex assessore Valentino Fiorillo  e spiega perchè l’amministrazione di Antonio Capone, a differenza di Amalfi e Positano, non sta comunicando molto «In questi primi trentotto giorni abbiamo, per scelta, deciso di dedicarci all’amministrazione del paese con abnegazione ed impegno cercando di impostare azioni amministrative atte ad onorare gli impegni assunti di fronte agli elettori lo scorso maggio. Abbiamo scelto la linea del laborioso silenzio lasciando agli altri quella del chiassoso chiacchiericcio da bar. Le notizie a cui lui stesso si riferisce – scrive Gatto – non provengono da fonti ufficiali del Comune ma da illazioni e ricerche giornalistiche più o meno precise. Lo preghiamo quindi di non addebitare all’amministrazione in carica le “notizie trapelate” di chiaro stampo giornalistico. Nel merito, però, è d’obbligo una precisazione: la “prossimità politica” di cui parla Fiorillo, ove presente, potrebbe anche non derivare da vicinanza al PD. Ricordiamo infatti a lui stesso ed ai segretari Landolfi e Del Pizzo, che De Luca è oggi presidente Regionale a capo di una larga coalizione composta da 9 partiti rispetto ai quali il PD non rappresenta nemmeno il 50% del totale delle preferenze (48,38%). La “prossimità politica” qualora vi fosse potrebbe essere attribuita anche ad altre forze, non crede sigor Fiorillo? Le consigliere ed il sindaco non hanno mai affermato ciò che Fiorillo sostiene: hanno semplicemente espresso la propria massima disponibilità in termini di impegno politico, confermando, in consiglio comunale, la scelta della maggioranza di attingere ad una professionalità esterna specifica da dedicare al programma amministrativo di Obiettivo Maiori. Le nostre quote rosa sono persone preparate ed in gamba e non “numeri di genere”. Siamo una squadra, sigor Fiorillo, che discute e decide ogni volta rispetto alla migliore soluzione possibile comportandosi, appunto, da squadra riguardo le «”scelte strategiche per il futuro dei maioresi e decisioni amministrative di natura politica che saranno prese da un’emerita sconosciuta (cit.)”»E’ lo stesso  che durante l’amministrazione Civitas 1.0 ha avallato e prodotto la nomina del “non maiorese” Cecchi Paone in quota arcobaleno atta a definire Maiori la “nuova Mikonos”? Mi sembra infatti che nemmeno Cecchi Paone sia stato candidato e votato a Maiori… Forse, preso da tanti impegni internazionali, ha dimenticato alcuni passaggi del vecchio mandato amministrativo la cui semina ha prodotto i frutti che tutti conosciamo (vedi risultati elettorali di maggio 2015). Ringrazio a nome di tutto il gruppo quanti ad oggi ancora dimostrano il loro affetto e la loro vicinanza. Ringrazio altresì quanti, come Fiorillo, pur non essendo concordi rispetto alle azioni dell’amministrazione in carica, fungono da “pungolo” per il miglioramento del nostra amato Paese. Noi ci stiamo impegnando, lavorando sodo».

Maiori, Costiera amalfitana . Il capogruppo di Obiettivo Maiori Andrea Gatto  replica in una nota all'ex assessore Valentino Fiorillo  e spiega perchè l'amministrazione di Antonio Capone, a differenza di Amalfi e Positano, non sta comunicando molto «In questi primi trentotto giorni abbiamo, per scelta, deciso di dedicarci all'amministrazione del paese con abnegazione ed impegno cercando di impostare azioni amministrative atte ad onorare gli impegni assunti di fronte agli elettori lo scorso maggio. Abbiamo scelto la linea del laborioso silenzio lasciando agli altri quella del chiassoso chiacchiericcio da bar. Le notizie a cui lui stesso si riferisce – scrive Gatto – non provengono da fonti ufficiali del Comune ma da illazioni e ricerche giornalistiche più o meno precise. Lo preghiamo quindi di non addebitare all'amministrazione in carica le "notizie trapelate" di chiaro stampo giornalistico. Nel merito, però, è d'obbligo una precisazione: la "prossimità politica" di cui parla Fiorillo, ove presente, potrebbe anche non derivare da vicinanza al PD. Ricordiamo infatti a lui stesso ed ai segretari Landolfi e Del Pizzo, che De Luca è oggi presidente Regionale a capo di una larga coalizione composta da 9 partiti rispetto ai quali il PD non rappresenta nemmeno il 50% del totale delle preferenze (48,38%). La "prossimità politica" qualora vi fosse potrebbe essere attribuita anche ad altre forze, non crede sigor Fiorillo? Le consigliere ed il sindaco non hanno mai affermato ciò che Fiorillo sostiene: hanno semplicemente espresso la propria massima disponibilità in termini di impegno politico, confermando, in consiglio comunale, la scelta della maggioranza di attingere ad una professionalità esterna specifica da dedicare al programma amministrativo di Obiettivo Maiori. Le nostre quote rosa sono persone preparate ed in gamba e non "numeri di genere". Siamo una squadra, sigor Fiorillo, che discute e decide ogni volta rispetto alla migliore soluzione possibile comportandosi, appunto, da squadra riguardo le «"scelte strategiche per il futuro dei maioresi e decisioni amministrative di natura politica che saranno prese da un'emerita sconosciuta (cit.)"»E' lo stesso  che durante l'amministrazione Civitas 1.0 ha avallato e prodotto la nomina del "non maiorese" Cecchi Paone in quota arcobaleno atta a definire Maiori la "nuova Mikonos"? Mi sembra infatti che nemmeno Cecchi Paone sia stato candidato e votato a Maiori… Forse, preso da tanti impegni internazionali, ha dimenticato alcuni passaggi del vecchio mandato amministrativo la cui semina ha prodotto i frutti che tutti conosciamo (vedi risultati elettorali di maggio 2015). Ringrazio a nome di tutto il gruppo quanti ad oggi ancora dimostrano il loro affetto e la loro vicinanza. Ringrazio altresì quanti, come Fiorillo, pur non essendo concordi rispetto alle azioni dell'amministrazione in carica, fungono da "pungolo" per il miglioramento del nostra amato Paese. Noi ci stiamo impegnando, lavorando sodo».