Festa della canoa in mare da Massa Lubrense a Positano, vince Piano di Sorrento, seconda Positano

0

L’Associazione sportiva “A.N.S.A. Punta Campanella”, da anni impegnata, con l’organizzazione della manifestazione “Festa della canoa in mare” – come Comitato, prima, ed Associazione poi – alla promozione dell’attività della canoa sia a livello amatoriale che agonistico, ripropone, per questo 2015, l’evento: una tre giorni fatta di mare, canoa, e percorsi di trekking. E lo fa scegliendo come tappa del raduno, una meta d’eccellenza: Positano.

Sabato 27 giugno, infatti, i canoisti partiti da Marina del Cantone si sono diretti,  a colpi di pagaia, proprio nella Perla della Costiera Amalfitana.

E l’accoglienza riservata al gruppo è stata impareggiabile: al loro arrivo, infatti, i canoisti sono stati ospitati, a titolo gratuito, con le loro canoe, nella concessione demaniale di “Noleggio barche Lucibello”, dove la loro sosta e permanenza si è potuta svolgere senza creare intralcio alla pubblica balneazione.

Un ringraziamento doveroso da parte dell’Associazione, va esposto al Consigliere Comunale Antonino Lucibello, che si è prodigato affinché il gruppo, al loro arrivo, fosse ospitato al meglio.

Ma la manifestazione “Festa della canoa in mare” non è solo raduno e canoa turistica… è anche competizione ed agonismo.

Vanto dell’organizzazione, infatti, sono il “Trofeo Punta Campanella” nonché  le medaglie destinate all’evento dal Senato della Repubblica Italiana e dalla Camera dei Deputati.

Anche per quest’anno i prestigiosi premi sono stati abbinati alla competizione tra i Comuni facenti parte del Consorzio di Gestione dell’Area Marina Protetta Punta Campanella. Così a colpi di pagaia, nelle acque della baia di Jeranto, zona B dell’Area Marina Protetta Punta Campanella, domenica 28 giugno u.s., si sono sfidati il Comuni di Sorrento, Massa Lubrense, Sant’Agnello, Piano di Sorrento, Positano e Vico Equense.

La vittoria, con il conseguimento del Trofeo Punta Campanella, è stato assegnata al Comune di Piano di Sorrento, rappresentata dal duo Gianni Montagner e Betty Bassanelli, mentre il secondo posto, e con esso la medaglia del Senato della Repubblica Italiana, è stato assegnato alla coppia Alessandro Apuzzo e Carlo Rispoli, positanesi doc, che per conseguire il secondo posto in competizione con l’equipaggio composto da Gennaro Fusco e Renato De Luca, in rappresentanza del Comune di Massa Lubrense ( a cui è stata conferita la medaglia della camera dei Deputati), hanno dato vita, in acqua, ad un’incredibile show fatto di colpi di pagaia. Perché, la canoa, è anche agonismo….

 

L’Associazione sportiva “A.N.S.A. Punta Campanella”, da anni impegnata, con l’organizzazione della manifestazione “Festa della canoa in mare” – come Comitato, prima, ed Associazione poi – alla promozione dell’attività della canoa sia a livello amatoriale che agonistico, ripropone, per questo 2015, l’evento: una tre giorni fatta di mare, canoa, e percorsi di trekking. E lo fa scegliendo come tappa del raduno, una meta d’eccellenza: Positano.

Sabato 27 giugno, infatti, i canoisti partiti da Marina del Cantone si sono diretti,  a colpi di pagaia, proprio nella Perla della Costiera Amalfitana.

E l’accoglienza riservata al gruppo è stata impareggiabile: al loro arrivo, infatti, i canoisti sono stati ospitati, a titolo gratuito, con le loro canoe, nella concessione demaniale di “Noleggio barche Lucibello”, dove la loro sosta e permanenza si è potuta svolgere senza creare intralcio alla pubblica balneazione.

Un ringraziamento doveroso da parte dell’Associazione, va esposto al Consigliere Comunale Antonino Lucibello, che si è prodigato affinché il gruppo, al loro arrivo, fosse ospitato al meglio.

Ma la manifestazione “Festa della canoa in mare” non è solo raduno e canoa turistica… è anche competizione ed agonismo.

Vanto dell’organizzazione, infatti, sono il “Trofeo Punta Campanella” nonché  le medaglie destinate all’evento dal Senato della Repubblica Italiana e dalla Camera dei Deputati.

Anche per quest’anno i prestigiosi premi sono stati abbinati alla competizione tra i Comuni facenti parte del Consorzio di Gestione dell’Area Marina Protetta Punta Campanella. Così a colpi di pagaia, nelle acque della baia di Jeranto, zona B dell’Area Marina Protetta Punta Campanella, domenica 28 giugno u.s., si sono sfidati il Comuni di Sorrento, Massa Lubrense, Sant’Agnello, Piano di Sorrento, Positano e Vico Equense.

La vittoria, con il conseguimento del Trofeo Punta Campanella, è stato assegnata al Comune di Piano di Sorrento, rappresentata dal duo Gianni Montagner e Betty Bassanelli, mentre il secondo posto, e con esso la medaglia del Senato della Repubblica Italiana, è stato assegnato alla coppia Alessandro Apuzzo e Carlo Rispoli, positanesi doc, che per conseguire il secondo posto in competizione con l’equipaggio composto da Gennaro Fusco e Renato De Luca, in rappresentanza del Comune di Massa Lubrense ( a cui è stata conferita la medaglia della camera dei Deputati), hanno dato vita, in acqua, ad un’incredibile show fatto di colpi di pagaia. Perché, la canoa, è anche agonismo….