Le università estere mi vogliono ma non soldi per iscrivermi: il crowdfounding di Alessandra

0

Ha pubblicato il suo appello su una piattaforma di crowdfunding, una delle tante che ormai affollano il web. Cortometraggi, libri, album musicali, attività imprenditoriali: tra i tanti appelli a finanziare progetti e idee, il suo mira ad un obiettivo molto più semplice ma anche, probabilmente, più difficile: trovare i soldi per studiare in Olanda, dove già molte università hanno approvato la sua richiesta di iscrizione.

Un caso decisamente raro di crowdfunding. Alessandra Santina Severino vive a Poggiomarino, studia al liceo scientifico “Da Vinci”, sta affrontando la maturità e, nel frattempo, coltiva un sogno: studiare in Olanda e ottenere il bachelor in liberal scientist o in health and medicine care. “Ma – è lei stessa a spiegarlo – non dispongo dei fondi necessari a pagare la retta universitaria. Io faccio qualche lavoretto come cameriera o baby sitter, ma i soldi non bastano”. Di qui l’appello: “Spero supportiate la mia campagna di crowdfunding”.

La diciottenne poggiomarinese ha scelto proprio l’Olanda dopo un attento studio, ma anche a causa di un viaggio: “Andai in Belgio e rimasi affascinata da quella porzione di Europa. Poi ho approfondito ed ho scoperto che in Olanda c’è un sistema universitario che consente ai giovani di lavorare e allo stesso tempo studiare. Sostengono chi lo fa e, siccome io voglio essere autonoma, credo che sia il posto giusto per me. Alessandra ha usato Gofundme come piattaforma: www.gofundme.com/alexseverino è l’indirizzo dove poter consultare il suo profilo e sostenerla. Il suo appello (c’è anche un video interamente in inglese) sta in mezzo a mille altri, ma si distingue per l’originalità della richiesta: “Chiedo a tutti di puntare sul mio cervello e la mia voglia di studiare”. Lei ci spera tanto, intanto tra qualche giorno farà gli orali alla maturità: gli scritti sono andati benissimo, ma il sogno resta l’Olanda.

di Francesco Gravetti LEGGO.ITHa pubblicato il suo appello su una piattaforma di crowdfunding, una delle tante che ormai affollano il web. Cortometraggi, libri, album musicali, attività imprenditoriali: tra i tanti appelli a finanziare progetti e idee, il suo mira ad un obiettivo molto più semplice ma anche, probabilmente, più difficile: trovare i soldi per studiare in Olanda, dove già molte università hanno approvato la sua richiesta di iscrizione.

Un caso decisamente raro di crowdfunding. Alessandra Santina Severino vive a Poggiomarino, studia al liceo scientifico “Da Vinci”, sta affrontando la maturità e, nel frattempo, coltiva un sogno: studiare in Olanda e ottenere il bachelor in liberal scientist o in health and medicine care. “Ma – è lei stessa a spiegarlo – non dispongo dei fondi necessari a pagare la retta universitaria. Io faccio qualche lavoretto come cameriera o baby sitter, ma i soldi non bastano”. Di qui l’appello: “Spero supportiate la mia campagna di crowdfunding”.

La diciottenne poggiomarinese ha scelto proprio l’Olanda dopo un attento studio, ma anche a causa di un viaggio: “Andai in Belgio e rimasi affascinata da quella porzione di Europa. Poi ho approfondito ed ho scoperto che in Olanda c’è un sistema universitario che consente ai giovani di lavorare e allo stesso tempo studiare. Sostengono chi lo fa e, siccome io voglio essere autonoma, credo che sia il posto giusto per me. Alessandra ha usato Gofundme come piattaforma: www.gofundme.com/alexseverino è l’indirizzo dove poter consultare il suo profilo e sostenerla. Il suo appello (c’è anche un video interamente in inglese) sta in mezzo a mille altri, ma si distingue per l’originalità della richiesta: “Chiedo a tutti di puntare sul mio cervello e la mia voglia di studiare”. Lei ci spera tanto, intanto tra qualche giorno farà gli orali alla maturità: gli scritti sono andati benissimo, ma il sogno resta l’Olanda.

di Francesco Gravetti LEGGO.IT

Lascia una risposta