SORRENTO PIAZZA LAURO BAGNO NEGATO

0

Riceviamo e pubblichiamo .Volevo semplicemente raccontare ciò che mi è successo ieri che mi ha lasciata alquanto perplessa ed allo stesso tempo amareggiata. Stavo in Piazza Lauro verso le ore 23.00 ad un certo punto sono entrata in un bar perché avevo necessita di usufruire del servizio igienico pertanto mi sono diretto verso il bagno ed ho trovato la porta chiusa allora ho chiesto al ragazzo se poteva darmi la chiave, quest’ultimo ha immediatamente chiamato un tizio che penso sia il proprietario, il quale ha detto queste parole. “Signora Lei non è cliente, non ha consumato niente ne fuori ne dentro.” Al che io ho risposto: ” Mi scusi mi faccia prima andare in bagno che ho necessita”. Lui, un po’ infastidito ha replicato: “Signora Lei non è cliente”. Quindi sono andata via e sono dovuta andare verso Piazza Tasso in un altro bar dove ho potuto tranquillamente usufruire del servizio igienico e poi prendere una consumazione senza che mi fosse chiesta se era CLIENTE o meno. Capisco che nella società attuale unica cosa che conta è il vile denaro, capisco che sarà difficile gestire un attività commerciale ed avere a che fare con migliaia e migliaia di persone ma ci sono alcune punti cardine che non devono mai mancare ovvero IL RISPETTO e L’EDUCAZIONE. Volevo semplicemente dire a questo grande IMPRENDITORE che ieri sera mi ha proferito queste parole CHE SI DEVE VERGOGNARE e che i soldi non sono tutto nella vita. Purtroppo questa è la società in cui viviamo.

Riceviamo e pubblichiamo .Volevo semplicemente raccontare ciò che mi è successo ieri che mi ha lasciata alquanto perplessa ed allo stesso tempo amareggiata. Stavo in Piazza Lauro verso le ore 23.00 ad un certo punto sono entrata in un bar perché avevo necessita di usufruire del servizio igienico pertanto mi sono diretto verso il bagno ed ho trovato la porta chiusa allora ho chiesto al ragazzo se poteva darmi la chiave, quest'ultimo ha immediatamente chiamato un tizio che penso sia il proprietario, il quale ha detto queste parole. "Signora Lei non è cliente, non ha consumato niente ne fuori ne dentro." Al che io ho risposto: " Mi scusi mi faccia prima andare in bagno che ho necessita". Lui, un po' infastidito ha replicato: "Signora Lei non è cliente". Quindi sono andata via e sono dovuta andare verso Piazza Tasso in un altro bar dove ho potuto tranquillamente usufruire del servizio igienico e poi prendere una consumazione senza che mi fosse chiesta se era CLIENTE o meno. Capisco che nella società attuale unica cosa che conta è il vile denaro, capisco che sarà difficile gestire un attività commerciale ed avere a che fare con migliaia e migliaia di persone ma ci sono alcune punti cardine che non devono mai mancare ovvero IL RISPETTO e L'EDUCAZIONE. Volevo semplicemente dire a questo grande IMPRENDITORE che ieri sera mi ha proferito queste parole CHE SI DEVE VERGOGNARE e che i soldi non sono tutto nella vita. Purtroppo questa è la società in cui viviamo.