Piano di Sorrento. Previdenza e sicurezza stradale finanziati con le multe. Previsto un incasso di 605mila euro

0

Piano di Sorrento. Potenziamento della segnaletica e acquisto di attrezzature per la polizia municipale, assunzione di vigili stagionali e manutenzione delle strade di proprietà del Comune: sono alcuni degli interventi che saranno finanziati con i proventi delle multe inflitte a chi vìola il codice della strada. Le amministrazioni ormai cercano di rastrellare ovunque fondi per spese anche fondamentali e a Piano di Sorrento hanno deciso di mettere mano alla riserva delle multe. Capitanata dal sindaco Giovanni Ruggiero, la giunta ha infatti approvato una delibera che stanzia 261mila euro per una serie di iniziative per la sicurezza stradale: quasi un terzo dei 605mila euro che il comandante della polizia municipale Marco Porreca prevede di incassare fino a dicembre 2015. Verrebbe da dire che se il piano sicurezza funzionasse diminuirebbero anche gli incassi delle multe e che poi il nodo dei finanziamenti si ripresenterebbe. Ma il problema, comunque, non è immediato. La metà dei 261mila euro stanziati andrà a finanziare tre voci di spesa. Prima fra tutte la previdenza complementare, per la quale l’esecutivo ha stanziato 22mila euro, e l’assunzione di vigili stagionali con contratti a progetto, per la quale è stato previsto un esborso di quasi 97mila euro. Con altri 8mila e 500 euro saranno pagati gli interventi di manutenzione delle strade di proprietà comunale. Totale: 127mila euro, praticamente la metà della somma complessiva stanziata dalla giunta di piazza Cota. Ma non finisce qui. Altri 71mila euro copriranno una serie di spese per la polizia municipale. Circa 35mila euro serviranno ad acquistare beni necessari per il funzionamento dell’ufficio e per coprirne le spese. Con poco meno di 19mila euro, invece, si noleggeranno le automobili di cui il comando della polizia municipale ha bisogno e si sosterranno le spese per le vetture e i motocicli già a disposizione dei vigili urbani. Ulteriori 18mila euro saranno destinati all’acquisto di strumenti tecnologici necessari per potenziare i controlli lungo le principali strade della città. Infine, il 25 per cento dei 261mila euro stanziati dalla giunta servirà per ingaggiare personale addetto alla viabilità, potenziare la segnaletica stradale e garantire il funzionamento dei semafori. Per centrare questi tre obiettivi l’esecutivo ha previsto una spesa rispettivamente di 25mila, 36mila e 2mila e 500 euro. Per l’opposizione non basta. Secondo Vincenzo Iaccarino l’amministrazione comunale si limita ad assumere personale e a potenziare i servizi esistenti senza però varare un programma di manutenzione stradale. «L’emergenza legata alle pessime condizioni delle strade – sottolinea Iaccarino – non va affrontata stanziando fondi saltuariamente, ma in modo organico: così si tutelano i cittadini, oltre a evitare sprechi e ridurre i contenziosi». A stretto giro la replica del sindaco Giovanni Ruggiero: «Oltre alle voci di spesa contenute nella delibera, che si riferiscono a interventi mirati, nei prossimi giorni stanzieremo altri 100mila euro per il rifacimento degli asfalti e la manutenzione delle strade. Senza dimenticare il potenziamento dei controlli sul territorio e il contrasto all’accattonaggio». (Ciriaco M. Viggiano – Il Mattino)  

Piano di Sorrento. Potenziamento della segnaletica e acquisto di attrezzature per la polizia municipale, assunzione di vigili stagionali e manutenzione delle strade di proprietà del Comune: sono alcuni degli interventi che saranno finanziati con i proventi delle multe inflitte a chi vìola il codice della strada. Le amministrazioni ormai cercano di rastrellare ovunque fondi per spese anche fondamentali e a Piano di Sorrento hanno deciso di mettere mano alla riserva delle multe. Capitanata dal sindaco Giovanni Ruggiero, la giunta ha infatti approvato una delibera che stanzia 261mila euro per una serie di iniziative per la sicurezza stradale: quasi un terzo dei 605mila euro che il comandante della polizia municipale Marco Porreca prevede di incassare fino a dicembre 2015. Verrebbe da dire che se il piano sicurezza funzionasse diminuirebbero anche gli incassi delle multe e che poi il nodo dei finanziamenti si ripresenterebbe. Ma il problema, comunque, non è immediato. La metà dei 261mila euro stanziati andrà a finanziare tre voci di spesa. Prima fra tutte la previdenza complementare, per la quale l’esecutivo ha stanziato 22mila euro, e l’assunzione di vigili stagionali con contratti a progetto, per la quale è stato previsto un esborso di quasi 97mila euro. Con altri 8mila e 500 euro saranno pagati gli interventi di manutenzione delle strade di proprietà comunale. Totale: 127mila euro, praticamente la metà della somma complessiva stanziata dalla giunta di piazza Cota. Ma non finisce qui. Altri 71mila euro copriranno una serie di spese per la polizia municipale. Circa 35mila euro serviranno ad acquistare beni necessari per il funzionamento dell’ufficio e per coprirne le spese. Con poco meno di 19mila euro, invece, si noleggeranno le automobili di cui il comando della polizia municipale ha bisogno e si sosterranno le spese per le vetture e i motocicli già a disposizione dei vigili urbani. Ulteriori 18mila euro saranno destinati all’acquisto di strumenti tecnologici necessari per potenziare i controlli lungo le principali strade della città. Infine, il 25 per cento dei 261mila euro stanziati dalla giunta servirà per ingaggiare personale addetto alla viabilità, potenziare la segnaletica stradale e garantire il funzionamento dei semafori. Per centrare questi tre obiettivi l’esecutivo ha previsto una spesa rispettivamente di 25mila, 36mila e 2mila e 500 euro. Per l’opposizione non basta. Secondo Vincenzo Iaccarino l’amministrazione comunale si limita ad assumere personale e a potenziare i servizi esistenti senza però varare un programma di manutenzione stradale. «L’emergenza legata alle pessime condizioni delle strade – sottolinea Iaccarino – non va affrontata stanziando fondi saltuariamente, ma in modo organico: così si tutelano i cittadini, oltre a evitare sprechi e ridurre i contenziosi». A stretto giro la replica del sindaco Giovanni Ruggiero: «Oltre alle voci di spesa contenute nella delibera, che si riferiscono a interventi mirati, nei prossimi giorni stanzieremo altri 100mila euro per il rifacimento degli asfalti e la manutenzione delle strade. Senza dimenticare il potenziamento dei controlli sul territorio e il contrasto all’accattonaggio». (Ciriaco M. Viggiano – Il Mattino)