Torre del Greco, cambia cd mentre guida, tragedia sfiorata e traffico bloccato per incidente

0

Torre del Greco. Un automobilista, per cambiare cd mentre guida, provoca un incidente. E un conduttore di autobus, per parlare al cellulare non si arresta alla fermata: caos in città. Sebbene alcuni atteggiamenti in auto siano vietati, si continuano ad adottare con ripercussioni più o meno gravi e nella città corallina a distanza di poche ore si è scansata la tragedia per un pelo.

Nella serata di ieri in via Lamaria, un automobilista intento a cambiare un cd nel lettore si è distratto e ha provocato un incidente; sul posto sono accorsi subito i carabinieri, fortunatamente nessun ferito ma le auto erano ridotte in pessime condizioni e ci è voluto molto tempo per rimuoverle. Il traffico è rimasto paralizzato, in zona, per circa due ore.

A distanza di poco, poi, un pullman non si è fermato alla fermata di via Giovanni XXIII perché intento a parlare al cellulare. «Erano le sei e mezza di stamattina – dice un utente- ed eravamo in quattro alla fermata. E’ passato l’autobus di linea che aspettavamo ma non si è fermato perché intento a parlare al cellulare. Cose che capitano spesso ed è una vergogna».
di FRANCESCA MARI IL MATTINOTorre del Greco. Un automobilista, per cambiare cd mentre guida, provoca un incidente. E un conduttore di autobus, per parlare al cellulare non si arresta alla fermata: caos in città. Sebbene alcuni atteggiamenti in auto siano vietati, si continuano ad adottare con ripercussioni più o meno gravi e nella città corallina a distanza di poche ore si è scansata la tragedia per un pelo.

Nella serata di ieri in via Lamaria, un automobilista intento a cambiare un cd nel lettore si è distratto e ha provocato un incidente; sul posto sono accorsi subito i carabinieri, fortunatamente nessun ferito ma le auto erano ridotte in pessime condizioni e ci è voluto molto tempo per rimuoverle. Il traffico è rimasto paralizzato, in zona, per circa due ore.

A distanza di poco, poi, un pullman non si è fermato alla fermata di via Giovanni XXIII perché intento a parlare al cellulare. «Erano le sei e mezza di stamattina – dice un utente- ed eravamo in quattro alla fermata. E’ passato l’autobus di linea che aspettavamo ma non si è fermato perché intento a parlare al cellulare. Cose che capitano spesso ed è una vergogna».
di FRANCESCA MARI IL MATTINO