Positano Molo e Traghetti, Leggera schermaglia stamane tra traghetto e piccola imbarcazione.

0

Si proprio una schermaglia o meglio un battibecco che ha avuto per protagonisti uno di quei tanti traghetti che ogni giorno portano a Positano migliaia di visitatori e Guido Rispoli del leggendario stabilimento Ferdinando localita’ Fornillo a bordo della sua modesta barchetta. Il nostro amico vestito della mitica canottiera rossa “Ferdinando” appare letteralmente inzuppato dalla testa ai piedi “altro che nuotata” “Mi sono completamente bagnato per via degli spruzzi” Dice, “Questi Jet del mare dovrebbero prestare un po’ piu’ di attenzione poco fa con la mia barchetta stavo quasi per ribaltarmi e finire in mare per via delle onde provocate da quelle eliche”. Ma “cio’ vale non solo per me che faccio il tratto di mare Fornillo-Spiaggia Grande diverse volte nel corso della giornata”, ma anche e soprattutto per i tanti canoisti, paddle-boarders che solcano quel tratto di mare in continuazione. Insomma la regola sarebbe che traghetti, ferries, aliscafi nella fase di avvicinamento al molo procedessero a una velocita’ controllata e soprattutto adoperassero un po’ di cautela nella fase di attracco per evitare onde di eccessiva portata e tante tante piccole schermaglie. L’ estate portera’ consiglio. Nicola Albertoni

Si proprio una schermaglia o meglio un battibecco che ha avuto per protagonisti uno di quei tanti traghetti che ogni giorno portano a Positano migliaia di visitatori e Guido Rispoli del leggendario stabilimento Ferdinando localita’ Fornillo a bordo della sua modesta barchetta. Il nostro amico vestito della mitica canottiera rossa “Ferdinando” appare letteralmente inzuppato dalla testa ai piedi “altro che nuotata” “Mi sono completamente bagnato per via degli spruzzi” Dice, “Questi Jet del mare dovrebbero prestare un po’ piu’ di attenzione poco fa con la mia barchetta stavo quasi per ribaltarmi e finire in mare per via delle onde provocate da quelle eliche”. Ma “cio’ vale non solo per me che faccio il tratto di mare Fornillo-Spiaggia Grande diverse volte nel corso della giornata”, ma anche e soprattutto per i tanti canoisti, paddle-boarders che solcano quel tratto di mare in continuazione. Insomma la regola sarebbe che traghetti, ferries, aliscafi nella fase di avvicinamento al molo procedessero a una velocita’ controllata e soprattutto adoperassero un po’ di cautela nella fase di attracco per evitare onde di eccessiva portata e tante tante piccole schermaglie. L’ estate portera’ consiglio. Nicola Albertoni

Lascia una risposta