Napoli,il primo acquisto è Valdifiori -assalto a Darmian e Allan

0

Il primo acquisto del Napoli è Mirko Valdifiori dell’Empoli

Al primo,vero,affondo per Mirko Valdifiori il Napoli piazza l’offerta che manda al tappeto l’Empoli.E il lieto fine può già essere messo nel conto, anche se mancano ancora dei dettagli: piccoli, poca roba,perché i due club sono praticamente d’accordo. La cena fiorentina si conclude con la stretta di mano tra Corsi e De Laurentiis e una telefonata a Sarri che attendeval’esito del bel faccia afaccia con trepidazione.Il prediletto del tecnico azzurro è a un passo dal diventare il primo acquisto del nuovo corso: definita la cifra del trasferimento (5,5 milioni di euro), resta da raggiungere l’accordo con il giocatore. Il manager del regista toscano, Giuffredi, che nei giorni scorsi non è che abbia brillato per la tempestività con cui ha messo fretta al Napoli,ieri ha rifiutato la proposta di un contratto di 4 anni a 700 mila euro a salire, ovvero più del doppio di quello che guadagnava all’Empoli: il giocatore vorrebbe almeno 900 mila. Tra domanda e offerta, dunque, balla ancora qualcosa. Sarà decisiva la volontà del giocatore che non vede l’ora di riabbracciare Sarri. Il Napoli,nel summit che si è concluso a tarda notte, ha cercato di strappare il sì anche per Hysaj e Saponara (da poco riscattato dal Milan per 4 milioni): qui, però, l’Empoli,ha alzato la posta, chiedendo circa15 milioni peri l difensore e per il centrocampista. Il doppio affare non è impossibile. Anzi. De Laurentiis non molla e oggi potrebbe tornare alla carica per entrambi.

Piu’ difficile l’affare Darmian  Il Toro vuole 20 milioni l’offerta del Napoli è di 11 più El Kaddouri o 8 milioni più Zapata

Napoli, l’ammissione di Spalletti: “Ho avuto contatti con De Laurentiis”

L’ex allenatore dello Zenit confessa: “La Fiorentina non mi ha mai chiamato, mentre con il presidente azzurro c’è stato un pour parler”

L’ItalNapoli L’uno: quasi. L’altro: lavori in corso. L’uno e l’altro sono due tipi del Torino e della Sampdoria cheDeLaurentiis ha messo da tempo nel mirino e che potrebbero far parte della«ridefinizione» azzurra per l’anno che verrà. L’uno è Matteo Darmian, l’altro è Roberto Soriano. Con Cairoil Napoli parla da tempo: c’èla questione del riscatto di ElKaddouri chei granata non intendono esercitare alla cifra pattuita un anno fa. Darmian viene quotato sottol aMole circa 20milioni, mentre per il Napoli vale 8 milioni più Zapata. Oppure 11 più la metà di El Kaddouri che non può essere valutato meno di 5milioni. Un altro giocatore che ha assai colpito il presidente del Napoli è Roberto Soriano, 24 anni, nato in Germania da genitori irpini: cresciuto nel settore giovanile della Sampdoria,ha una clausola di 10 milioni. Ferrero e De Laurentiis ne parleranno. Soriano è molto di più che un’idea. Mentre non è altro che una suggestione quella che porta aun altro«italiano»che ha assai impressionato il patron: FrancoVazquez,26anni,fantasista-punta del Palermo. Ovvio, Zampariniha già dato via Dybala dunque difficile che dia via pure Vazquez. Poi là davanti il Napoli ha abbondanza e qualità: dunque, prima di spendere soldi per l’oriundo deve prima far partire qualcuno. Stesso discorsoper Ciro Immobile:piace a DeLaurentiis fin dai tempi di Pescara, è sul mercato e direbbe di sì con entusiasmo. Allan C’è un filo diretto con Gino Pozzo e la sensazione che se DeLaurentiis lo vorrà davvero, Allan Marques Loureiro,Allan per tutti,brasiliano con passaporto portoghese, 24 anni, nato regista ma trasformato da Stramaccioni in interno dal rendimento altissimo potrebbe essere un giocatore del Napoli. Certo l’Udinese chiede 14 milioni e il club azzurro non arriva a 12.Nel mirino azzurro anche Sime Vrsaljko del Sassuolo. In porta De Laurentiis è stato chiaro con Sarri: ha la possibilità di riprendersi Reina e lo farà. L’accordo è statobconcluso in poche ore con Quilon nella sua (strana) missione napoletana:2,5milioni di euro e contratto di due anni.Con opzione per il terzo. Giochi fatti? Magari. Il vice ora è Sepe, perché né Rafael e neppure Andujar resteranno in azzurroe c’è da faticare per trovare una sistemazione. Sul piatto l’idea di uno scambio Sportiello-Sepe conl’Atalanta

fonte:ilmattino

Il primo acquisto del Napoli è Mirko Valdifiori dell'Empoli

Al primo,vero,affondo per Mirko Valdifiori il Napoli piazza l’offerta che manda al tappeto l’Empoli.E il lieto fine può già essere messo nel conto, anche se mancano ancora dei dettagli: piccoli, poca roba,perché i due club sono praticamente d’accordo. La cena fiorentina si conclude con la stretta di mano tra Corsi e De Laurentiis e una telefonata a Sarri che attendeval’esito del bel faccia afaccia con trepidazione.Il prediletto del tecnico azzurro è a un passo dal diventare il primo acquisto del nuovo corso: definita la cifra del trasferimento (5,5 milioni di euro), resta da raggiungere l’accordo con il giocatore. Il manager del regista toscano, Giuffredi, che nei giorni scorsi non è che abbia brillato per la tempestività con cui ha messo fretta al Napoli,ieri ha rifiutato la proposta di un contratto di 4 anni a 700 mila euro a salire, ovvero più del doppio di quello che guadagnava all’Empoli: il giocatore vorrebbe almeno 900 mila. Tra domanda e offerta, dunque, balla ancora qualcosa. Sarà decisiva la volontà del giocatore che non vede l’ora di riabbracciare Sarri. Il Napoli,nel summit che si è concluso a tarda notte, ha cercato di strappare il sì anche per Hysaj e Saponara (da poco riscattato dal Milan per 4 milioni): qui, però, l’Empoli,ha alzato la posta, chiedendo circa15 milioni peri l difensore e per il centrocampista. Il doppio affare non è impossibile. Anzi. De Laurentiis non molla e oggi potrebbe tornare alla carica per entrambi.

Piu' difficile l'affare Darmian  Il Toro vuole 20 milioni l’offerta del Napoli è di 11 più El Kaddouri o 8 milioni più Zapata

Napoli, l'ammissione di Spalletti: "Ho avuto contatti con De Laurentiis"

L'ex allenatore dello Zenit confessa: "La Fiorentina non mi ha mai chiamato, mentre con il presidente azzurro c'è stato un pour parler"

L’ItalNapoli L’uno: quasi. L’altro: lavori in corso. L’uno e l’altro sono due tipi del Torino e della Sampdoria cheDeLaurentiis ha messo da tempo nel mirino e che potrebbero far parte della«ridefinizione» azzurra per l’anno che verrà. L’uno è Matteo Darmian, l’altro è Roberto Soriano. Con Cairoil Napoli parla da tempo: c’èla questione del riscatto di ElKaddouri chei granata non intendono esercitare alla cifra pattuita un anno fa. Darmian viene quotato sottol aMole circa 20milioni, mentre per il Napoli vale 8 milioni più Zapata. Oppure 11 più la metà di El Kaddouri che non può essere valutato meno di 5milioni. Un altro giocatore che ha assai colpito il presidente del Napoli è Roberto Soriano, 24 anni, nato in Germania da genitori irpini: cresciuto nel settore giovanile della Sampdoria,ha una clausola di 10 milioni. Ferrero e De Laurentiis ne parleranno. Soriano è molto di più che un’idea. Mentre non è altro che una suggestione quella che porta aun altro«italiano»che ha assai impressionato il patron: FrancoVazquez,26anni,fantasista-punta del Palermo. Ovvio, Zampariniha già dato via Dybala dunque difficile che dia via pure Vazquez. Poi là davanti il Napoli ha abbondanza e qualità: dunque, prima di spendere soldi per l’oriundo deve prima far partire qualcuno. Stesso discorsoper Ciro Immobile:piace a DeLaurentiis fin dai tempi di Pescara, è sul mercato e direbbe di sì con entusiasmo. Allan C’è un filo diretto con Gino Pozzo e la sensazione che se DeLaurentiis lo vorrà davvero, Allan Marques Loureiro,Allan per tutti,brasiliano con passaporto portoghese, 24 anni, nato regista ma trasformato da Stramaccioni in interno dal rendimento altissimo potrebbe essere un giocatore del Napoli. Certo l’Udinese chiede 14 milioni e il club azzurro non arriva a 12.Nel mirino azzurro anche Sime Vrsaljko del Sassuolo. In porta De Laurentiis è stato chiaro con Sarri: ha la possibilità di riprendersi Reina e lo farà. L’accordo è statobconcluso in poche ore con Quilon nella sua (strana) missione napoletana:2,5milioni di euro e contratto di due anni.Con opzione per il terzo. Giochi fatti? Magari. Il vice ora è Sepe, perché né Rafael e neppure Andujar resteranno in azzurroe c’è da faticare per trovare una sistemazione. Sul piatto l’idea di uno scambio Sportiello-Sepe conl’Atalanta

fonte:ilmattino