Vico Equense 16 chef dall’America ospiti dell’alberghiero De Gennaro

0

 Umberto Celentano da Il Mattino Vico Equense – Sedici chef americani ospiti all’istituto alberghiero “Francesco de Gennaro” per scoprire i sapori e dei segreti della cucina mediterranea. Un corso intensivo che per quattro giorni ha visto docenti ed allievi all’istituto alberghiero Francesco de Gennaro da parte di allievi e docenti del Contra Coast College di San Francisco (California) e del College di Santa Fe, capitale del New Mexico. A fare gli onori di casa il preside Armando Izzo con Anna Pia Pelella, docente tutor negli scambi interculturali e Nello de Martino, esperto di comunicazione. Gli ospiti americani, giunti a Vico nell’ambito della collaborazione con la fondazione Marco Polo, rappresentata a Vico dal presidente Antonio Nigro, hanno appresso le tecniche di preparazione di noti piatti italiani, in particolare della cucina campana, svelati dai professori Antonino Somma e Antonio Tecchia, titolari delle cattedre di cucina. Gli esponenti degli istituti americani hanno assistito e preso parte nella sede centrale di Santa Maria del Toro alla preparazione di pietanze come i polipetti alla luciana, la parmigiana di melenzana, la millefoglie di pesce serra, i fusilli fatti a mano con vongole e zucchine e tanti altri piatti dove in armonia sono uniti i sapori della terra a quella del mare. A conclusione del corso la consegna da parte del dirigente scolastico Armando Izzo di diplomi ai ospiti americani con pranzo finale terminato con gli apprezzati babà e zeppole di San Giuseppe. I docenti dell’oltre oceano a loro volta hanno donato all’istituto vicano due artistiche copie di un menù di una nave da crociera statunitense in attività nell’oceano Pacifico negli anni trenta. Sottolineato nell’intervento di Armando Izzo il ruolo di Ancel Keys, lo scienziato statunitense che a Pioppi scoprì il ruolo salutale della dieta mediterranea quando giunse nel salernitano a seguito delle truppe statunitensi i cui soldati erano alimentati con le celebri scatoletti K, da lui ideate. Keys divenne in seguito l’ambasciatore nel mondo della dieta con a base carboidrati ed olio di oliva valorizzando il ruolo dei pomodori ed altri ortaggi tipici del sud Italia. La presenza della delegazione americana è l’ultimo tassello di una intensa attività internazionale che anche in queste ultimi settimane ha visto protagonisti docenti ed allievi del “Francesco de Gennaro” di cui ventuno unità impegnati in questi giorni in uno stage formativo in Irlanda.

 Umberto Celentano da Il Mattino Vico Equense – Sedici chef americani ospiti all’istituto alberghiero “Francesco de Gennaro” per scoprire i sapori e dei segreti della cucina mediterranea. Un corso intensivo che per quattro giorni ha visto docenti ed allievi all’istituto alberghiero Francesco de Gennaro da parte di allievi e docenti del Contra Coast College di San Francisco (California) e del College di Santa Fe, capitale del New Mexico. A fare gli onori di casa il preside Armando Izzo con Anna Pia Pelella, docente tutor negli scambi interculturali e Nello de Martino, esperto di comunicazione. Gli ospiti americani, giunti a Vico nell’ambito della collaborazione con la fondazione Marco Polo, rappresentata a Vico dal presidente Antonio Nigro, hanno appresso le tecniche di preparazione di noti piatti italiani, in particolare della cucina campana, svelati dai professori Antonino Somma e Antonio Tecchia, titolari delle cattedre di cucina. Gli esponenti degli istituti americani hanno assistito e preso parte nella sede centrale di Santa Maria del Toro alla preparazione di pietanze come i polipetti alla luciana, la parmigiana di melenzana, la millefoglie di pesce serra, i fusilli fatti a mano con vongole e zucchine e tanti altri piatti dove in armonia sono uniti i sapori della terra a quella del mare. A conclusione del corso la consegna da parte del dirigente scolastico Armando Izzo di diplomi ai ospiti americani con pranzo finale terminato con gli apprezzati babà e zeppole di San Giuseppe. I docenti dell’oltre oceano a loro volta hanno donato all’istituto vicano due artistiche copie di un menù di una nave da crociera statunitense in attività nell’oceano Pacifico negli anni trenta. Sottolineato nell’intervento di Armando Izzo il ruolo di Ancel Keys, lo scienziato statunitense che a Pioppi scoprì il ruolo salutale della dieta mediterranea quando giunse nel salernitano a seguito delle truppe statunitensi i cui soldati erano alimentati con le celebri scatoletti K, da lui ideate. Keys divenne in seguito l’ambasciatore nel mondo della dieta con a base carboidrati ed olio di oliva valorizzando il ruolo dei pomodori ed altri ortaggi tipici del sud Italia. La presenza della delegazione americana è l’ultimo tassello di una intensa attività internazionale che anche in queste ultimi settimane ha visto protagonisti docenti ed allievi del “Francesco de Gennaro” di cui ventuno unità impegnati in questi giorni in uno stage formativo in Irlanda.