SanVito Positano, Mr.Antonio Guarracino, “La preparazione era per l’ anno prossimo ma la vittoria e’ stata quest’ anno”

0

Positano La sua figura e’ rinomata e rispettata in penisola sorrentina e costiera amalfitana, amato tra le file della Scuola Calcio, della tifoseria, dei positanesi nonche’ di ogni piu’ sincero appassionato del calcio che mai abbia assistito il SanVito giocare. E’ molto piu’ che probabile che il Mr Antonio Guarracino sara’ con il SanVito anche la prossima stagione a continuare la superba opera di preparazione, allenamento e affiatamento di tutte le categorie del SanVito Positano. Ma ascoltiamo per un attimo alcune sue dichiarazioni, cio’ alla vigilia della Grande Festa che si terra’ al MusicOntheRocks giovedi’ 11 giugno. Antonio Guarracino : “Io sono supercontento perche’ sperare in un annata del genere e’ dalle piu’ alte aspettative tutte realizzate, qualcosa e’ andato oltre ogni fervido pensiero siamo tutti ipersoddisfatti io, il gruppo dirigenziale, il gruppo calciatori, lo staff.. P.N. “Quindi una riconferma per l’ anno prossimo giusto ?” A.G. “ Effettivamente il contratto per me scade il 30 giugno, ma sembra che un tacito rinnovo sia gia’ “in the works” P.N. “E’ vero che avevi pensato a quest’ anno come un anno di preparazione per raggiungere I risultati di quest’ anno l ‘ anno prossimo?” A.G “Proprio cosi’, noi ci eravamo preparati per l’ anno prossimo invece abbiamo vinto quest’ anno.” “E’ stata un’ annata, una cavalcata sempre in crescendo pochissimi intoppi quasi nulla e pensare che un allenatore per fine anno spera che lo cose vadano bene.. per noi tutto e’ andato benissimo, dobbiamo anche ringraziare nostro signore, sicuramente con lo slancio di una grande ondata di positivita’ data dal passo nella categoria superiore il prossimo anno avremo molto piu’ credito dalle persone e dobbiamo conservarlo e sicuramente dovremo fare tantissimo per mantenere alta come e’ adesso la nostra posizione.” P.N. “Si costruisce.. ma poi le soddisfazioni ..” A.G “Le soddisfazioni partono da lontano per il lavoro fatto con la Scuola Calcio specialmente il settore giovanile dove si tratta di un lavoro pluriennale che non vale per la prima squadra. Per i giovani vale un discorso di impianto che deve funzionare sempre molto di anno in anno. Adesso se vogliamo allargarci dobbiamo collaborare con la vicina Piano di Sorrento  e Sant ‘ Agnello, collaborazione e’ essenziale questo e’ lo spirito col quale stiamo preparando non posso fare altro che i complimenti a tutti quelli che hanno preso parte anche in maniera minore a questa avventura. Il Sindaco, il Presidente, il binomio Casola-Paone, chi ha quotidianamente supportato ogni mio singolo progetto, Cecchi Paone che ci ha dato l’ opportuno salto mediatico, un altro ringraziamento poi va a Raffaele Napolitano che ha curato tutti I rapporti con la Federazione e un grande saluto va a Don Giulio che ha creato un fortissimo legame tra i ragazzi della Scuola Calcio. P.N. “Ma allora questa vittoria politica e’ stata meritata ?” A.G. “Beh l’ abbiamo gia’ detto che quando c’ e’ una conferma evidentemente si e’ lavorato bene” NicolaAlbertoni

Positano La sua figura e’ rinomata e rispettata in penisola sorrentina e costiera amalfitana, amato tra le file della Scuola Calcio, della tifoseria, dei positanesi nonche’ di ogni piu’ sincero appassionato del calcio che mai abbia assistito il SanVito giocare. E’ molto piu’ che probabile che il Mr Antonio Guarracino sara’ con il SanVito anche la prossima stagione a continuare la superba opera di preparazione, allenamento e affiatamento di tutte le categorie del SanVito Positano. Ma ascoltiamo per un attimo alcune sue dichiarazioni, cio’ alla vigilia della Grande Festa che si terra’ al MusicOntheRocks giovedi’ 11 giugno. Antonio Guarracino : “Io sono supercontento perche’ sperare in un annata del genere e’ dalle piu’ alte aspettative tutte realizzate, qualcosa e’ andato oltre ogni fervido pensiero siamo tutti ipersoddisfatti io, il gruppo dirigenziale, il gruppo calciatori, lo staff.. P.N. “Quindi una riconferma per l’ anno prossimo giusto ?” A.G. “ Effettivamente il contratto per me scade il 30 giugno, ma sembra che un tacito rinnovo sia gia’ “in the works” P.N. “E’ vero che avevi pensato a quest’ anno come un anno di preparazione per raggiungere I risultati di quest’ anno l ‘ anno prossimo?” A.G “Proprio cosi’, noi ci eravamo preparati per l’ anno prossimo invece abbiamo vinto quest’ anno.” “E’ stata un’ annata, una cavalcata sempre in crescendo pochissimi intoppi quasi nulla e pensare che un allenatore per fine anno spera che lo cose vadano bene.. per noi tutto e’ andato benissimo, dobbiamo anche ringraziare nostro signore, sicuramente con lo slancio di una grande ondata di positivita’ data dal passo nella categoria superiore il prossimo anno avremo molto piu’ credito dalle persone e dobbiamo conservarlo e sicuramente dovremo fare tantissimo per mantenere alta come e’ adesso la nostra posizione.” P.N. “Si costruisce.. ma poi le soddisfazioni ..” A.G “Le soddisfazioni partono da lontano per il lavoro fatto con la Scuola Calcio specialmente il settore giovanile dove si tratta di un lavoro pluriennale che non vale per la prima squadra. Per i giovani vale un discorso di impianto che deve funzionare sempre molto di anno in anno. Adesso se vogliamo allargarci dobbiamo collaborare con la vicina Piano di Sorrento  e Sant ' Agnello, collaborazione e’ essenziale questo e’ lo spirito col quale stiamo preparando non posso fare altro che i complimenti a tutti quelli che hanno preso parte anche in maniera minore a questa avventura. Il Sindaco, il Presidente, il binomio Casola-Paone, chi ha quotidianamente supportato ogni mio singolo progetto, Cecchi Paone che ci ha dato l’ opportuno salto mediatico, un altro ringraziamento poi va a Raffaele Napolitano che ha curato tutti I rapporti con la Federazione e un grande saluto va a Don Giulio che ha creato un fortissimo legame tra i ragazzi della Scuola Calcio. P.N. “Ma allora questa vittoria politica e’ stata meritata ?” A.G. “Beh l’ abbiamo gia’ detto che quando c’ e’ una conferma evidentemente si e’ lavorato bene” NicolaAlbertoni

Lascia una risposta