13 giugno ,si festeggia sant’Antonio di Padova . La processione di Amalfi gli auguri di Apicella

0

La provincia di Salerno festeggia sant’Antonio di Padova a Caggiano, san Mango Piemonte, Montecorvino Pugliano, Vibonati, Tramonti, Conca dei marini, Amalfi, Cava dei Tirreni. Ad Amalfi, nel quartiere detto di sant’Antonio, si festeggia il santo con processione via mare, banda musicale e fuochi artificiali; a Conca dei Marini è festa patronale, come a Tramonti, dove si festeggia principalmente a Polvica che è la frazione più rappresentativa tra le dodici che compongono il Comune, perchè sede del Municipo, della banca, della posta——————————————————————————————— Auguri di buona festa a Antonio Ferrara, maitre d’hotel-Antonio Romano, insegnante del turistico ex vicesindaco di Maiori- Antonio della Piettra ex sindaco di Maiori- Antonio Gargano amalfitano ex insegnante di cucina all’ipsar di Salerno- Antonio Alfano, cetarese a Minori- Antonio di Lieto, maestro muratore con il suo museo di attrezzi per l’agricoltura sistemato a parete ed all’aperto -Antonio Apicella, consigliere comunale di Minori patron del Toni’s ristopub del lungomare di Maiori- Antonio Apicella m.llo nei Carabinieri in quiescenza- Antonio Cammarota musicista- Antonio Picciariello m.llo nei carabinieri della cpg di Amalfi- Antonietta Malinconico, bella bruna sempre piacente, in servizio presso il Bar Umberto e il laboratorio de ‘o limunciello a Minori- Antonio Cioffi consigliere comunale di Minori- Antonio d’Auria rag. del Comune di Minori in pensione- Antonio Mansi rag, dell’omonimo bar del corso- Antonio de Riso papà del famoso Sal.- Antonio Esposito ins. alle elementari di Minori- Antonio Pappalardo funzionario del Comune di Minori- Antonio Proto dell’u.t.c. di Minori- Ruocco Antonio ex pastaio- Antonio Gorga coll. scolastico dell’ipsar di Maiori- Porpora Antonio apprezzato organista dell’arcidiocesi amalfitana- don Antonio Porpora sacerdote amalfitano- Antonella Tortora ins, di francese- Antonio de Luca, cardiologo, consigliere al Comune di Amalfi, ex sindaco per due legislature- Antonella Gargano, dott. commercialista, amalfitana con studio a Salerno, figlia del preside Gaetano- Antonio Giordano, medico vascolare, sindaco di Tramonti- Antonietta Falcone dirigente scolastico in quiescenza- ————————————- nel ricordo di Antonio della Monica e di Antonio Mammato…………………………….g.a.

 

Tra le numerose devozioni degli Amalfitano figura, ai primi post, quella verso Sant’Antonio di Padova, dottore della Chiesa.

 

La sua effigie è venerata nell’omonima rettoria situata nel rione Capo di Croce.

 

I festeggiamenti odierni, anticipati dalla tradizionale tredicina, si svolgeranno secondo il seguente programma:

 

ore 7 – 8 – 9.30 -10.30 Sante messe presso la Rettoria:

 

ore 17,45: solenne processione del simulacro che giungerà prima nella collegiata si Santa Maria Maddalena di Atrani e successivamente, via mare, a bordo di un’imbarcazione seguita da quelle di barcaioli e pescatori, farà rientro ad Amalfi per la Santa Messa in Cattedrale. Al termine l’alzata del quadro di Sant’Andrea che apre di fatto i festeggiamenti estivi in onore del Santo Paatrono e infine il ritorno della statua in cappella.

 

 

 

La provincia di Salerno festeggia sant'Antonio di Padova a Caggiano, san Mango Piemonte, Montecorvino Pugliano, Vibonati, Tramonti, Conca dei marini, Amalfi, Cava dei Tirreni. Ad Amalfi, nel quartiere detto di sant'Antonio, si festeggia il santo con processione via mare, banda musicale e fuochi artificiali; a Conca dei Marini è festa patronale, come a Tramonti, dove si festeggia principalmente a Polvica che è la frazione più rappresentativa tra le dodici che compongono il Comune, perchè sede del Municipo, della banca, della posta——————————————————————————————— Auguri di buona festa a Antonio Ferrara, maitre d'hotel-Antonio Romano, insegnante del turistico ex vicesindaco di Maiori- Antonio della Piettra ex sindaco di Maiori- Antonio Gargano amalfitano ex insegnante di cucina all'ipsar di Salerno- Antonio Alfano, cetarese a Minori- Antonio di Lieto, maestro muratore con il suo museo di attrezzi per l'agricoltura sistemato a parete ed all'aperto -Antonio Apicella, consigliere comunale di Minori patron del Toni's ristopub del lungomare di Maiori- Antonio Apicella m.llo nei Carabinieri in quiescenza- Antonio Cammarota musicista- Antonio Picciariello m.llo nei carabinieri della cpg di Amalfi- Antonietta Malinconico, bella bruna sempre piacente, in servizio presso il Bar Umberto e il laboratorio de 'o limunciello a Minori- Antonio Cioffi consigliere comunale di Minori- Antonio d'Auria rag. del Comune di Minori in pensione- Antonio Mansi rag, dell'omonimo bar del corso- Antonio de Riso papà del famoso Sal.- Antonio Esposito ins. alle elementari di Minori- Antonio Pappalardo funzionario del Comune di Minori- Antonio Proto dell'u.t.c. di Minori- Ruocco Antonio ex pastaio- Antonio Gorga coll. scolastico dell'ipsar di Maiori- Porpora Antonio apprezzato organista dell'arcidiocesi amalfitana- don Antonio Porpora sacerdote amalfitano- Antonella Tortora ins, di francese- Antonio de Luca, cardiologo, consigliere al Comune di Amalfi, ex sindaco per due legislature- Antonella Gargano, dott. commercialista, amalfitana con studio a Salerno, figlia del preside Gaetano- Antonio Giordano, medico vascolare, sindaco di Tramonti- Antonietta Falcone dirigente scolastico in quiescenza- ————————————- nel ricordo di Antonio della Monica e di Antonio Mammato…………………………….g.a.

 

Tra le numerose devozioni degli Amalfitano figura, ai primi post, quella verso Sant'Antonio di Padova, dottore della Chiesa.

 

La sua effigie è venerata nell'omonima rettoria situata nel rione Capo di Croce.

 

I festeggiamenti odierni, anticipati dalla tradizionale tredicina, si svolgeranno secondo il seguente programma:

 

ore 7 – 8 – 9.30 -10.30 Sante messe presso la Rettoria:

 

ore 17,45: solenne processione del simulacro che giungerà prima nella collegiata si Santa Maria Maddalena di Atrani e successivamente, via mare, a bordo di un'imbarcazione seguita da quelle di barcaioli e pescatori, farà rientro ad Amalfi per la Santa Messa in Cattedrale. Al termine l'alzata del quadro di Sant'Andrea che apre di fatto i festeggiamenti estivi in onore del Santo Paatrono e infine il ritorno della statua in cappella.