SARRI… O ‘SARRACINO… DE LAURENTIIS SORPRESE TUTTI #ILCONTROPIEDE..GIGIONE MARESCA

0

Dunque come anticipato da Positanonews grazie a Gigione Maresca e Salvatore Piedimonte di Eduardo Tv Maurizio Sarri sarà il nuovo allenatore del Napoli. Dopo l’incontro della scorsa notte con il presidente Aurelio de Laurentiis, e la cena alla quale hanno partecipato le rispettive mogli, il patron del club azzurro si sarebbe convinto a ingaggiare l’ex tecnico dell’Empoli. A quanto pare, Sarri si legherebbe al Napoli con un contratto biennale. La firma del contratto sembra imminente. Incontro a cena in un albergo prestigioso del lungomare partenopeo. Il tecnico alloggia all’hotel Vesuvio, sul lungomare, lo stesso nel quale è solito trattenersi Aurelio De Laurentiis quando è in città. I due si sarebbero incontrati a cena in albergo ed avrebbero parlato a lungo. Non è chiaro se si sia trattato di una prima presa di contatto o se, invece, il presidente abbia offerto a Sarri la panchina del Napoli. Giovedì scorso l’allenatore era stato premiato al Amalfi, insieme con l’ex ct azzurro Cesare Prandelli, nel corso del Football Leader. Evidentemente il tecnico si è trattenuto in zona, infatti è stato riportato da Positanonews che era stato con Gaetano Mastellone a Sorrento , probabilmente proprio allo scopo di incontrare De Laurentiis.  Quest’ultimo ha partecipato alla Mostra d’Oltremare ad una festa per l’elezione di Vincenzo De Luca a presidente della Regione Campania e subito dopo ha raggiunto l’hotel Vesuvio dove, intanto, Sarri aveva preso alloggio. Risultati maturati in Toscana con una squadra giovane piena di talenti. A Empoli la consacrazione di Sarri – Empoli è da sempre un trampolino di lancio, sia per allenatori, sia per i giocatori. Sono ormai quasi 20 anni che accade. E’ già successo per Montella, Di Natale e ora Valdifiori fra i calciatori. Dalla panchina azzurra sono saliti a palcoscenici più importanti anche tecnici come Spalletti, Silvio Baldini: e adesso, con ogni probabilità, Maurizio Sarri. Lui, da questa mattina, ufficialmente non è più l’allenatore dell’Empoli. La scelta di lasciare era nell’aria e si era intuita anche dopo l’ultima gara di campionato a Milano contro l’Inter. Le sue dichiarazioni erano state chiare e non nascondevano i dubbi di un uomo che temeva di non poter continuare così. In una piazza come Empoli in tre anni ha conquistato una finale play off in B, una promozione e una salvezza in Serie A. Difficile confermarsi anche il prossimo anno agli stessi livelli. Ecco così che, dopo l’incontro con la dirigenza nella sede dell’Empoli, il club ha emanato questo comunicato: “Dopo l’ennesimo incontro, la società Empoli FC ha preso atto della volontà del tecnico Maurizio Sarri di non voler continuare il rapporto che lo legava al club per altre due stagioni. L’Empoli quindi ha deciso di accettare le dimissioni presentate dall’allenatore. A Maurizio Sarri va il ringraziamento per tre anni pieni di emozionanti successi”. Lo stesso Sarri, a due passi dalla porta d’ingresso, ha rilasciato la sua ultima dichiarazione da allenatore azzurro: “Come avevo già deciso in settimana con la società andrò via. La mia storia a Empoli finisce qui, è questa la mia scelta – ha detto il tecnico – Ringrazio tutti: società, presidente, direttore, tutti i miei giocatori, pubblico e città. Non sono stato solo bene, questa è stata la storia perfetta e quindi va messa da parte”. Sarri grazie a questa annata perfetta, caratterizzata dalla consacrazione in Nazionale anche di Valdifiori e di Rugani, è stato riconosciuto dalla Uefa come tecnico rivelazione di questa stagione.

Dunque come anticipato da Positanonews grazie a Gigione Maresca e Salvatore Piedimonte di Eduardo Tv Maurizio Sarri sarà il nuovo allenatore del Napoli. Dopo l'incontro della scorsa notte con il presidente Aurelio de Laurentiis, e la cena alla quale hanno partecipato le rispettive mogli, il patron del club azzurro si sarebbe convinto a ingaggiare l'ex tecnico dell'Empoli. A quanto pare, Sarri si legherebbe al Napoli con un contratto biennale. La firma del contratto sembra imminente. Incontro a cena in un albergo prestigioso del lungomare partenopeo. Il tecnico alloggia all'hotel Vesuvio, sul lungomare, lo stesso nel quale è solito trattenersi Aurelio De Laurentiis quando è in città. I due si sarebbero incontrati a cena in albergo ed avrebbero parlato a lungo. Non è chiaro se si sia trattato di una prima presa di contatto o se, invece, il presidente abbia offerto a Sarri la panchina del Napoli. Giovedì scorso l'allenatore era stato premiato al Amalfi, insieme con l'ex ct azzurro Cesare Prandelli, nel corso del Football Leader. Evidentemente il tecnico si è trattenuto in zona, infatti è stato riportato da Positanonews che era stato con Gaetano Mastellone a Sorrento , probabilmente proprio allo scopo di incontrare De Laurentiis.  Quest'ultimo ha partecipato alla Mostra d'Oltremare ad una festa per l'elezione di Vincenzo De Luca a presidente della Regione Campania e subito dopo ha raggiunto l'hotel Vesuvio dove, intanto, Sarri aveva preso alloggio. Risultati maturati in Toscana con una squadra giovane piena di talenti. A Empoli la consacrazione di Sarri – Empoli è da sempre un trampolino di lancio, sia per allenatori, sia per i giocatori. Sono ormai quasi 20 anni che accade. E' già successo per Montella, Di Natale e ora Valdifiori fra i calciatori. Dalla panchina azzurra sono saliti a palcoscenici più importanti anche tecnici come Spalletti, Silvio Baldini: e adesso, con ogni probabilità, Maurizio Sarri. Lui, da questa mattina, ufficialmente non è più l'allenatore dell'Empoli. La scelta di lasciare era nell'aria e si era intuita anche dopo l'ultima gara di campionato a Milano contro l'Inter. Le sue dichiarazioni erano state chiare e non nascondevano i dubbi di un uomo che temeva di non poter continuare così. In una piazza come Empoli in tre anni ha conquistato una finale play off in B, una promozione e una salvezza in Serie A. Difficile confermarsi anche il prossimo anno agli stessi livelli. Ecco così che, dopo l'incontro con la dirigenza nella sede dell'Empoli, il club ha emanato questo comunicato: "Dopo l'ennesimo incontro, la società Empoli FC ha preso atto della volontà del tecnico Maurizio Sarri di non voler continuare il rapporto che lo legava al club per altre due stagioni. L'Empoli quindi ha deciso di accettare le dimissioni presentate dall'allenatore. A Maurizio Sarri va il ringraziamento per tre anni pieni di emozionanti successi". Lo stesso Sarri, a due passi dalla porta d'ingresso, ha rilasciato la sua ultima dichiarazione da allenatore azzurro: "Come avevo già deciso in settimana con la società andrò via. La mia storia a Empoli finisce qui, è questa la mia scelta – ha detto il tecnico – Ringrazio tutti: società, presidente, direttore, tutti i miei giocatori, pubblico e città. Non sono stato solo bene, questa è stata la storia perfetta e quindi va messa da parte". Sarri grazie a questa annata perfetta, caratterizzata dalla consacrazione in Nazionale anche di Valdifiori e di Rugani, è stato riconosciuto dalla Uefa come tecnico rivelazione di questa stagione.