UNIVERSITA’FEDERICO II 791 Anni di storia Laurea honoris causa A Paolo Sorrentino #lospecchio Gigione Maresca

0

Grande festa alla Federico II. L’ateneo laico tra i più antichi al mondo festeggia i suoi 791 anni aprendo le porte alla città, accogliendo nelle sue sedi, tra saperi e storia, quanti vorranno condividere questo giorno speciale. Tante sono le manifestazioni in programma che si terranno nella mattinata di domani, venerdì 5 giugno, per iniziativa dei 26 Dipartimenti della Federico II dislocati su tutto il territorio cittadino e a Portici, nella magnifica Reggia. Tutte le iniziative sono ad ingresso libero. Nella mattinata del 5 giugno dalle 9 alle 14 si potranno visitare liberamente anche i 5 Musei del Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche che sono a Napoli, a cui si accede da via Mezzocannone 8, ed il Real Orto Botanico che è in via Foria. Un’altra apertura straordinaria, dalle 9 alle 17, la promuove il Dipartimento di Architettura e riguarda le biblioteche, con l’esposizione di antichi volumi, che sono nella sede di Palazzo Gravina, a via Monteoliveto. Apriranno le porte i laboratori di via Claudio (con la galleria del vento, la vasca navale, le tavole vibranti, l’alta tensione) e quelli di Fisica e di Chimica di Monte Sant’Angelo. E ancora, all’Azienda ospedaliera universitaria Policlinico di via Pansini, dalle 10 alle 13 ci sarà ‘L’Anatomia a portata del cittadino’; a San Marcellino dalle 10.30 si terrà l’incontro ‘Chiedilo a un geologo’ con ‘commenti’ anche del vignettista Riccardo Marassi; a corso Umberto dalle 10.30 ‘Il diritto incontra la letteratura: dialogo con Maurizio de Giovanni, Sergio Moccia e Salvatore Prisco’, dalle 10 Novelle itineranti per il Dipartimento di Studi Umanistici (chiostro di San Pietro Martire, Scalone della Minerva, San Marcellino); a Monte Sant’Angelo dalle 13.30 alle 14.30 ‘Lunch’ al Demi. Ancora, alle 14 la nuova Orchestra Scarlatti nel chiostro dei santi Marcellino e Festo proporrà un intermezzo musicale.

“Un programma molto ricco che rappresenta le diverse anime del nostro Ateneo – spiega Gaetano Manfredi, rettore della Federico II -. L’istituzione di questa Università, ad opera di Federico II di Svevia, si fa risalire al 5 giugno 1224. Abbiamo deciso di rendere questo giorno un giorno di festa, di maggiore apertura al territorio, per ricordare la nostra storia, mostrare il nostro presente e prospettare il nostro futuro. Un appuntamento che entrerà stabilmente nel nostro calendario”. Nel pomeriggio i festeggiamenti si concentrano tutti nel centro storico, dove c’è la sede storica dell’Ateneo. Alle 15 nell’aula Pessina (a corso Umberto I) saranno premiati gli studenti meritevoli della Federico II. Alle 16.30 nell’Aula magna storica si terrà la cerimonia di conferimento della Laurea honoris causa al regista Paolo Sorrentino. Alle 18.30 sullo scalone della Minerva il coro polifonico dell’università dedicherà un saluto musicale al ‘neolaureato’. Alle 20 la festa si sposterà in piazza del Gesù con il concerto di Peppe Servillo ed i Solis ed un intervento di Sorrentino, sul palco col Rettore Manfredi ed il Prorettore Arturo De Vivo, che risponderà alle domande di quattro studenti tra i meritevoli premiati dalla Federico II. Le manifestazioni saranno seguite da F2 Radio Lab, la radio dell’università. Ci sarà anche un annullo filatelico speciale. Un anteprima delle celebrazioni di ‘Buon compleanno Federico II’ si è tenuta oggi con la conversazione che Jovanotti ha tenuto con gli studenti dell’Ateneo su ‘I linguaggi della Creatività‘. Sabato 6 giugno i festeggiamenti si concludono all’Arenile di Bagnoli: alcune band della comunità universitaria si esibiranno al concerto dei Foja. Il concerto si terrà in un’area completamente riservata agli studenti federiciani, a cui si potrà accedere scaricando un coupon da segrepass.Grande festa alla Federico II. L’ateneo laico tra i più antichi al mondo festeggia i suoi 791 anni aprendo le porte alla città, accogliendo nelle sue sedi, tra saperi e storia, quanti vorranno condividere questo giorno speciale. Tante sono le manifestazioni in programma che si terranno nella mattinata di domani, venerdì 5 giugno, per iniziativa dei 26 Dipartimenti della Federico II dislocati su tutto il territorio cittadino e a Portici, nella magnifica Reggia. Tutte le iniziative sono ad ingresso libero. Nella mattinata del 5 giugno dalle 9 alle 14 si potranno visitare liberamente anche i 5 Musei del Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche che sono a Napoli, a cui si accede da via Mezzocannone 8, ed il Real Orto Botanico che è in via Foria. Un’altra apertura straordinaria, dalle 9 alle 17, la promuove il Dipartimento di Architettura e riguarda le biblioteche, con l’esposizione di antichi volumi, che sono nella sede di Palazzo Gravina, a via Monteoliveto. Apriranno le porte i laboratori di via Claudio (con la galleria del vento, la vasca navale, le tavole vibranti, l’alta tensione) e quelli di Fisica e di Chimica di Monte Sant’Angelo. E ancora, all’Azienda ospedaliera universitaria Policlinico di via Pansini, dalle 10 alle 13 ci sarà ‘L’Anatomia a portata del cittadino’; a San Marcellino dalle 10.30 si terrà l’incontro ‘Chiedilo a un geologo’ con ‘commenti’ anche del vignettista Riccardo Marassi; a corso Umberto dalle 10.30 ‘Il diritto incontra la letteratura: dialogo con Maurizio de Giovanni, Sergio Moccia e Salvatore Prisco’, dalle 10 Novelle itineranti per il Dipartimento di Studi Umanistici (chiostro di San Pietro Martire, Scalone della Minerva, San Marcellino); a Monte Sant’Angelo dalle 13.30 alle 14.30 ‘Lunch’ al Demi. Ancora, alle 14 la nuova Orchestra Scarlatti nel chiostro dei santi Marcellino e Festo proporrà un intermezzo musicale.

“Un programma molto ricco che rappresenta le diverse anime del nostro Ateneo – spiega Gaetano Manfredi, rettore della Federico II -. L’istituzione di questa Università, ad opera di Federico II di Svevia, si fa risalire al 5 giugno 1224. Abbiamo deciso di rendere questo giorno un giorno di festa, di maggiore apertura al territorio, per ricordare la nostra storia, mostrare il nostro presente e prospettare il nostro futuro. Un appuntamento che entrerà stabilmente nel nostro calendario”. Nel pomeriggio i festeggiamenti si concentrano tutti nel centro storico, dove c’è la sede storica dell’Ateneo. Alle 15 nell’aula Pessina (a corso Umberto I) saranno premiati gli studenti meritevoli della Federico II. Alle 16.30 nell’Aula magna storica si terrà la cerimonia di conferimento della Laurea honoris causa al regista Paolo Sorrentino. Alle 18.30 sullo scalone della Minerva il coro polifonico dell’università dedicherà un saluto musicale al ‘neolaureato’. Alle 20 la festa si sposterà in piazza del Gesù con il concerto di Peppe Servillo ed i Solis ed un intervento di Sorrentino, sul palco col Rettore Manfredi ed il Prorettore Arturo De Vivo, che risponderà alle domande di quattro studenti tra i meritevoli premiati dalla Federico II. Le manifestazioni saranno seguite da F2 Radio Lab, la radio dell’università. Ci sarà anche un annullo filatelico speciale. Un anteprima delle celebrazioni di ‘Buon compleanno Federico II’ si è tenuta oggi con la conversazione che Jovanotti ha tenuto con gli studenti dell’Ateneo su ‘I linguaggi della Creatività‘. Sabato 6 giugno i festeggiamenti si concludono all’Arenile di Bagnoli: alcune band della comunità universitaria si esibiranno al concerto dei Foja. Il concerto si terrà in un’area completamente riservata agli studenti federiciani, a cui si potrà accedere scaricando un coupon da segrepass.

Lascia una risposta