Maiori, Bonaventura Sorrentino “Onore e merito ad Antonio Capone”

0

Qualsiasi strategia possa essere stata praticata o qualsiasi cosa possa essere successa , oppure no , e’ indiscutibile che i cittadini maioresi , tutti maggiorenni e capaci di intendere e volere , hanno espresso la loro volontà al seggio e dunque ritengono i nuovi amministratori più capaci degli altri che si sono proposti .
Da questo si deve partire ! 
Ci dobbiamo porre una domanda e fare una considerazione : si sono rispettate le procedure di voto ed i regolamenti ? se così e’ stato e non ho prove ne’ dubbi del contrario , occorre non solo accettare la sconfitta elettorale ,tra l’altro schiacciante, ma auspicarsi , nell’interesse di Maiori ,che la scelta sia stata quella giusta .
Dunque onore al merito e sinceri complimenti a Tonino .
Detto ciò, resta valida una riflessione di fondo .
Noi avevamo proposto un principio di gestione amministrativa che certo non può essere derogato da chiunque amministri nell’interesse della collettività e dunque , sono certo , che verra’ comunque praticato dai nuovi amministratori ; contrariamente le perplessità di alcuni potrebbero involvere in sospetti infondati di tutela di interessi che, non ho dubbi , non caratterizzera’ questa amministrazione.
Mi riferisco principalmente al diritto dei cittadini ad una politica fiscale egalitaria , nonché al diritto/obbligo degli amministratori di disporre finanziariamente delle somme che gli spettano per realizzare servizi per la collettività , ad esempio con un tempestivo recupero,secondo le procedure legali, delle spettanze tributarie e convenzionali .
Ciò comporta il dovere , non derogabile, degli amministratori di praticare il giusto governo attivandosi in tal senso , non riguardando tale argomento forme di strategie discrezionali per chi amministra ma ,ribadisco, doveri istituzionali .
In tal senso mi auguro , d’altro canto , che chi comporrà l’opposizione eserciti il suo ruolo in modo attento e costruttivo , massimizzando lo strumento delle richieste di chiarimenti e di quesiti anche su tali argomenti e rendendoli pubblici in attesa di risposte che , sono certo , saranno tempestive ed esaurienti .
Detto ciò , vi auguro sinceramente buon lavoro e buona fortuna .
avv. Bonaventura Sorrentino Qualsiasi strategia possa essere stata praticata o qualsiasi cosa possa essere successa , oppure no , e’ indiscutibile che i cittadini maioresi , tutti maggiorenni e capaci di intendere e volere , hanno espresso la loro volontà al seggio e dunque ritengono i nuovi amministratori più capaci degli altri che si sono proposti .
Da questo si deve partire ! 
Ci dobbiamo porre una domanda e fare una considerazione : si sono rispettate le procedure di voto ed i regolamenti ? se così e’ stato e non ho prove ne’ dubbi del contrario , occorre non solo accettare la sconfitta elettorale ,tra l’altro schiacciante, ma auspicarsi , nell’interesse di Maiori ,che la scelta sia stata quella giusta .
Dunque onore al merito e sinceri complimenti a Tonino .
Detto ciò, resta valida una riflessione di fondo .
Noi avevamo proposto un principio di gestione amministrativa che certo non può essere derogato da chiunque amministri nell’interesse della collettività e dunque , sono certo , che verra’ comunque praticato dai nuovi amministratori ; contrariamente le perplessità di alcuni potrebbero involvere in sospetti infondati di tutela di interessi che, non ho dubbi , non caratterizzera’ questa amministrazione.
Mi riferisco principalmente al diritto dei cittadini ad una politica fiscale egalitaria , nonché al diritto/obbligo degli amministratori di disporre finanziariamente delle somme che gli spettano per realizzare servizi per la collettività , ad esempio con un tempestivo recupero,secondo le procedure legali, delle spettanze tributarie e convenzionali .
Ciò comporta il dovere , non derogabile, degli amministratori di praticare il giusto governo attivandosi in tal senso , non riguardando tale argomento forme di strategie discrezionali per chi amministra ma ,ribadisco, doveri istituzionali .
In tal senso mi auguro , d’altro canto , che chi comporrà l’opposizione eserciti il suo ruolo in modo attento e costruttivo , massimizzando lo strumento delle richieste di chiarimenti e di quesiti anche su tali argomenti e rendendoli pubblici in attesa di risposte che , sono certo , saranno tempestive ed esaurienti .
Detto ciò , vi auguro sinceramente buon lavoro e buona fortuna .
avv. Bonaventura Sorrentino