Vico Equense questa sera “un caffè con Gennaro Cinque” al Gran Caffè Zerilli

0

Vico Equense – Domani sera, mercoledì 27 maggio, ore 20.30, al Gran Caffè Zerilli, in Piazza Umberto I “un caffè con Gennaro Cinque”, una chiacchierata a ruota libera con il candidato alla Regione Campania nella lista di Forza Italia. Non solo i temi della campagna elettorale, ma anche qualche notizia di carattere personale e le sensazioni, le emozioni, di queste elezioni regionali 2015. Il “Gran Caffè Zerilli”, che ha ripreso l’antico nome «Zerilli» è appartenuto alla famiglia di Bruce Springsteen. Il nonno materno della rock star, Antonio Zerilli era, insieme ai genitori e ai fratelli, proprietario dello storico locale, sito nel cuore del paese. “Dopo – ricorda l’ex sindaco di Vico Equense Gennaro Cinque – avergli consegnato a Helsinki la lettera nella quale gli venivano donate le Chiavi della Città, speravamo che il concerto a Napoli del maggio 2013 potesse essere l’occasione per farlo venire a Vico Equense. Non fu possibile, per motivi di tempo e di organizzazione. Bruce, però, salì sul palco in Piazza Plebiscito con una gigantografia del vecchio “Gran Caffé Zerilli”, appartenuto alla sua famiglia; alla dedica in napoletano “vulesse dedica’, sta canzone agli amici di Vico Equense, la mia città italiana” su una memorabile My Hometown, ci regalò uno dei momenti più suggestivi di quel concerto. Ciò non toglie però che, in futuro, qualora si presentino le condizioni, possa venire in Città”, conclude Cinque.

Vico Equense – Domani sera, mercoledì 27 maggio, ore 20.30, al Gran Caffè Zerilli, in Piazza Umberto I "un caffè con Gennaro Cinque", una chiacchierata a ruota libera con il candidato alla Regione Campania nella lista di Forza Italia. Non solo i temi della campagna elettorale, ma anche qualche notizia di carattere personale e le sensazioni, le emozioni, di queste elezioni regionali 2015. Il “Gran Caffè Zerilli”, che ha ripreso l’antico nome «Zerilli» è appartenuto alla famiglia di Bruce Springsteen. Il nonno materno della rock star, Antonio Zerilli era, insieme ai genitori e ai fratelli, proprietario dello storico locale, sito nel cuore del paese. “Dopo – ricorda l’ex sindaco di Vico Equense Gennaro Cinque – avergli consegnato a Helsinki la lettera nella quale gli venivano donate le Chiavi della Città, speravamo che il concerto a Napoli del maggio 2013 potesse essere l’occasione per farlo venire a Vico Equense. Non fu possibile, per motivi di tempo e di organizzazione. Bruce, però, salì sul palco in Piazza Plebiscito con una gigantografia del vecchio “Gran Caffé Zerilli”, appartenuto alla sua famiglia; alla dedica in napoletano “vulesse dedica’, sta canzone agli amici di Vico Equense, la mia città italiana” su una memorabile My Hometown, ci regalò uno dei momenti più suggestivi di quel concerto. Ciò non toglie però che, in futuro, qualora si presentino le condizioni, possa venire in Città”, conclude Cinque.

Lascia una risposta