Spari e racket a Napoli, quattro fermi

0

NAPOLI. Quattro persone accusate di estorsione e spari a scopo intimidatorio nella zona universitaria nel centro di
Napoli sono state fermate dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Napoli. I destinatari delle misure cautelari – che in più occasioni hanno messo a repentaglio
l’incolumità dei residenti e degli studenti – sono anche accusati di porto e detenzione abusivi di armi comuni e da guerra, aggravati dalla finalità mafiosa. Attraverso il racket e la violenza, il gruppo stava imponendo la propria supremazia nella zona taglieggiando ambulanti e negozianti.

LA CITTA.ITNAPOLI. Quattro persone accusate di estorsione e spari a scopo intimidatorio nella zona universitaria nel centro di
Napoli sono state fermate dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Napoli. I destinatari delle misure cautelari – che in più occasioni hanno messo a repentaglio
l’incolumità dei residenti e degli studenti – sono anche accusati di porto e detenzione abusivi di armi comuni e da guerra, aggravati dalla finalità mafiosa. Attraverso il racket e la violenza, il gruppo stava imponendo la propria supremazia nella zona taglieggiando ambulanti e negozianti.

LA CITTA.IT

Lascia una risposta