Susanna Barba Carderopoli: “Scommetto su Meta”.

0

Crede fermamente nel pieno rilancio culturale, economico, turistico di Meta, Susanna Barba, avvocato, moglie del noto oculista Antonio Carderopoli, madre della dolcissima Sofia e assessore al Comune di meta con deleghe al personale, comunicazione, servizi informatici, quotidianità. Nel video, viene incontrata da Carlo Alfaro dopo il grande successo dell’iniziativa che l’Amministrazione comunale ha realizzato in collaborazione col Liceo Statale Publio Virgilio Marone, diretto dalla Prof. Immacolata Arpino, sabato 9 maggio, presso l’Auditorium dell’ I.C. “Buonocore – Fienga” di Meta: il Seminario su I disturbi del comportamento alimentare in età adolescenziale, con gli interessanti interventi della dr. Paola Perrotta, Psicologa clinica, Esperto Progetto PON “Saper Fare”, della dr. Annunziata Di Palma, Dirigente Reparto Pediatria “S. Chiara” Trento, dove alcuni studenti del progetto hanno fatto uno stage, la dr. Giovanna Milone, Dirigente medico ASL Napoli 3, e il dr Gennaro Izzo, coordinatore del PSZ ambito NA 33. Nell’occasione, sono anche stati presentati i progetti degli studenti: “Aria, Acqua, Terra, Fuoco” (vincitore rappresentanza Campania Expo 2015), e “Start Up”, sulla sana e corretta alimentazione. E’ importante che si discuta di disturbi alimentari in incontri pubblici con gli studenti, poiché secondo le statistiche in Italia i disturbi del comportamento alimentare interessano circa 3 milioni di persone, ma si tratta di un dato in realtà sottostimato, perché il ragazzo con bulimia e/o anoressia non si confida con nessuno e si nasconde dietro istanze salutiste e di fitness o una ostinata rimozione-negazione del problema. Dei soggetti con disturbi del comportamento alimentare, peraltro ben due terzi sono adolescenti. La Barba è anche orgogliosa del restlyng del sito informatico del Comune, realizzato dopo 7 anni, e collegato al progetto di una piattaforma face book e a sei siti hi-fi dislocati nel territorio comunale. Dunque, con tanta energia e costruttività Meta si prepara alle nuove sfide che l’attendono, soprattutto nella prima estate senza l’ecomostro sulla spiaggia di Alimuri, il cui abbattimento è metaforicamente conciso con un nuovo alito vitale per cittadini e visitatori innamorati di questa terra.Crede fermamente nel pieno rilancio culturale, economico, turistico di Meta, Susanna Barba, avvocato, moglie del noto oculista Antonio Carderopoli, madre della dolcissima Sofia e assessore al Comune di meta con deleghe al personale, comunicazione, servizi informatici, quotidianità. Nel video, viene incontrata da Carlo Alfaro dopo il grande successo dell’iniziativa che l’Amministrazione comunale ha realizzato in collaborazione col Liceo Statale Publio Virgilio Marone, diretto dalla Prof. Immacolata Arpino, sabato 9 maggio, presso l’Auditorium dell’ I.C. “Buonocore – Fienga” di Meta: il Seminario su I disturbi del comportamento alimentare in età adolescenziale, con gli interessanti interventi della dr. Paola Perrotta, Psicologa clinica, Esperto Progetto PON “Saper Fare”, della dr. Annunziata Di Palma, Dirigente Reparto Pediatria “S. Chiara” Trento, dove alcuni studenti del progetto hanno fatto uno stage, la dr. Giovanna Milone, Dirigente medico ASL Napoli 3, e il dr Gennaro Izzo, coordinatore del PSZ ambito NA 33. Nell’occasione, sono anche stati presentati i progetti degli studenti: “Aria, Acqua, Terra, Fuoco” (vincitore rappresentanza Campania Expo 2015), e “Start Up”, sulla sana e corretta alimentazione. E’ importante che si discuta di disturbi alimentari in incontri pubblici con gli studenti, poiché secondo le statistiche in Italia i disturbi del comportamento alimentare interessano circa 3 milioni di persone, ma si tratta di un dato in realtà sottostimato, perché il ragazzo con bulimia e/o anoressia non si confida con nessuno e si nasconde dietro istanze salutiste e di fitness o una ostinata rimozione-negazione del problema. Dei soggetti con disturbi del comportamento alimentare, peraltro ben due terzi sono adolescenti. La Barba è anche orgogliosa del restlyng del sito informatico del Comune, realizzato dopo 7 anni, e collegato al progetto di una piattaforma face book e a sei siti hi-fi dislocati nel territorio comunale. Dunque, con tanta energia e costruttività Meta si prepara alle nuove sfide che l’attendono, soprattutto nella prima estate senza l’ecomostro sulla spiaggia di Alimuri, il cui abbattimento è metaforicamente conciso con un nuovo alito vitale per cittadini e visitatori innamorati di questa terra.

Lascia una risposta