Il Sindaco fa campagna elettorale mettendo a rischio l’incolumità degli alunni della Scuola Media di Positano

0

Oggi 18 maggio 2015 a 13 giorni dal voto i ragazzi delle scuole medie di Positano sono stati, ancora una volta, strumentalizzati per fini elettorali. E’ stata organizzata dall’Amministrazione del Sindaco uscente in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Positano una visita al cantiere della “Piazza che non c’è” situata sull’impianto di depurazione, opera che dovrebbe essere ultimata entro il 31 dicembre 2015. Violando tutte le norme sulla sicurezza dei cantieri, imposte dal DL 81/08 titolo 4 (il quale interdice l’accesso ai cantieri edili ai non addetti ai lavori), i ragazzi sono stati portati tra gru in movimento, ferri sporgenti ecc. (come testimoniano le foto pubblicate sul web e debitamente evidenziate le zone del cantiere) Per le norme sulla sicurezza l’accesso ai cantieri edili è consentito esclusivamente lontano dalle zone di lavoro, seguendo percorsi di sicurezza prestabiliti, usando caschi e scarpe antinfortunistica ecc. Ci chiediamo: come è possibile mettere a repentaglio la sicurezza dei nostri ragazzi solo per realizzare una parata pubblicitaria per alcuni nostri amministratori e del Sindaco uscente?

Luca Vespoli *

* Candidato sindaco Positano Nuova 

Oggi 18 maggio 2015 a 13 giorni dal voto i ragazzi delle scuole medie di Positano sono stati, ancora una volta, strumentalizzati per fini elettorali. E’ stata organizzata dall'Amministrazione del Sindaco uscente in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Positano una visita al cantiere della “Piazza che non c’è” situata sull'impianto di depurazione, opera che dovrebbe essere ultimata entro il 31 dicembre 2015. Violando tutte le norme sulla sicurezza dei cantieri, imposte dal DL 81/08 titolo 4 (il quale interdice l’accesso ai cantieri edili ai non addetti ai lavori), i ragazzi sono stati portati tra gru in movimento, ferri sporgenti ecc. (come testimoniano le foto pubblicate sul web e debitamente evidenziate le zone del cantiere) Per le norme sulla sicurezza l’accesso ai cantieri edili è consentito esclusivamente lontano dalle zone di lavoro, seguendo percorsi di sicurezza prestabiliti, usando caschi e scarpe antinfortunistica ecc. Ci chiediamo: come è possibile mettere a repentaglio la sicurezza dei nostri ragazzi solo per realizzare una parata pubblicitaria per alcuni nostri amministratori e del Sindaco uscente?

Luca Vespoli *

* Candidato sindaco Positano Nuova