Napoli. Wi-fi libero e gratuito, il Vomero primo quartiere «smart» grazie all’accordo tra Unico Vomero e Bluwireless

0

Napoli. Connessione 24 ore su 24, gratuita e senza vincoli orari? Un sogno per molti «social addicted», la civiltà per chi aspira a una città di respiro europeo, una chimera per i disillusi. Eppure da ieri Napoli ha raggiunto un ambizioso traguardo, tutto realizzato da privati che in un anno hanno arricchito il Vomero da quartiere commerciale per eccellenza trasformandolo in Smart District. È attiva infatti una rete wi-fi totalmente gratuita, di cui tutti potranno usufruire senza limiti e collegandosi da qualsiasi dispositivo. Una rete realizzata grazie all’accordo tra l’associazione di promozione sociale UnicoVomero e l’azienda Bluwireless, esecutrice della cablatura, che in questa prima fase copre l’intero quadrilatero commerciale del quartiere lungo via Morghen (funicolare Montesanto), via Scarlatti, piazza Vanvitelli, via Bernini, piazza Fuga, via Cimarosa, via Luca Giordano (a tratti), via Alvino, via Merliani, via Kerbaker, piazza degli Artisti. Una fitta ragnatela che andrà ampliandosi sempre di più, con isole verso l’Arenella e nelle aree a maggiore flusso turistico come San Martino, San’Elmo e Floridiana. Per collegarsi basterà scaricare l’app di Bluwireless Free wi-fi e registrarsi agli Hot spot Bluwireless (cioè punti di accesso gratuito internet) creati per navigare in sicurezza. Basta un click e si è in rete, pronti a comunicare con Whats App, Instagram, Facebook o navigare in rete e consultare le pagine preferite. L’app, inoltre, fornisce info News, Trasporti, Meteo e propone marketing di prossimità, ovvero informa su sconti e offerte proposte dai negozi aderenti a Unico Vomero. «La pagina principale – spiega Alessandro Manzo, direttore Bluwireless – elenca gli Hot Spots presenti sul territorio». Ma l’ambizione di Unico Vomero e Bluwireless era coprire con wi-fi gratuito la «più grande area commerciale allo scoperto d’Europa». Il progetto ha visto la creazione di un’infrastruttura che permette di distribuire il segnale in alcune aree pubbliche a costo zero per il cittadino. Per riuscirci decisivo il supporto della Municipalità 5 e SiNa-Gi (Sindacato Nazionale Giornalai) poiché molte centraline sono state posizionate sulla tettoia delle edicole. «Facciamo da precursori per migliorare la qualità della vita e dei servizi ai cittadini come ormai sta diventando una consuetudine in questa Municipalità» sottolinea il presidente Mario Coppeto. «È la prova che imprenditori e istituzioni possono lavorare in sintonia, soprattutto per il bene comune». «L’8 febbraio 2014 abbiamo lanciato Unico Vomero», spiega il presidente Pier Giorgio de Geronimo. «Oggi, dopo quindici mesi, sono ben 140 tra commercianti, associazioni no profit e professionisti e grazie a loro il quartiere è all’avanguardia. Prossimo obiettivo sarà creare una rete Unico Napoli». (Mariagiovanna Capone – Il Mattino)

Napoli. Connessione 24 ore su 24, gratuita e senza vincoli orari? Un sogno per molti «social addicted», la civiltà per chi aspira a una città di respiro europeo, una chimera per i disillusi. Eppure da ieri Napoli ha raggiunto un ambizioso traguardo, tutto realizzato da privati che in un anno hanno arricchito il Vomero da quartiere commerciale per eccellenza trasformandolo in Smart District. È attiva infatti una rete wi-fi totalmente gratuita, di cui tutti potranno usufruire senza limiti e collegandosi da qualsiasi dispositivo. Una rete realizzata grazie all’accordo tra l’associazione di promozione sociale UnicoVomero e l’azienda Bluwireless, esecutrice della cablatura, che in questa prima fase copre l'intero quadrilatero commerciale del quartiere lungo via Morghen (funicolare Montesanto), via Scarlatti, piazza Vanvitelli, via Bernini, piazza Fuga, via Cimarosa, via Luca Giordano (a tratti), via Alvino, via Merliani, via Kerbaker, piazza degli Artisti. Una fitta ragnatela che andrà ampliandosi sempre di più, con isole verso l'Arenella e nelle aree a maggiore flusso turistico come San Martino, San'Elmo e Floridiana. Per collegarsi basterà scaricare l'app di Bluwireless Free wi-fi e registrarsi agli Hot spot Bluwireless (cioè punti di accesso gratuito internet) creati per navigare in sicurezza. Basta un click e si è in rete, pronti a comunicare con Whats App, Instagram, Facebook o navigare in rete e consultare le pagine preferite. L’app, inoltre, fornisce info News, Trasporti, Meteo e propone marketing di prossimità, ovvero informa su sconti e offerte proposte dai negozi aderenti a Unico Vomero. «La pagina principale – spiega Alessandro Manzo, direttore Bluwireless – elenca gli Hot Spots presenti sul territorio». Ma l’ambizione di Unico Vomero e Bluwireless era coprire con wi-fi gratuito la «più grande area commerciale allo scoperto d'Europa». Il progetto ha visto la creazione di un’infrastruttura che permette di distribuire il segnale in alcune aree pubbliche a costo zero per il cittadino. Per riuscirci decisivo il supporto della Municipalità 5 e SiNa-Gi (Sindacato Nazionale Giornalai) poiché molte centraline sono state posizionate sulla tettoia delle edicole. «Facciamo da precursori per migliorare la qualità della vita e dei servizi ai cittadini come ormai sta diventando una consuetudine in questa Municipalità» sottolinea il presidente Mario Coppeto. «È la prova che imprenditori e istituzioni possono lavorare in sintonia, soprattutto per il bene comune». «L’8 febbraio 2014 abbiamo lanciato Unico Vomero», spiega il presidente Pier Giorgio de Geronimo. «Oggi, dopo quindici mesi, sono ben 140 tra commercianti, associazioni no profit e professionisti e grazie a loro il quartiere è all'avanguardia. Prossimo obiettivo sarà creare una rete Unico Napoli». (Mariagiovanna Capone – Il Mattino)

Lascia una risposta