A Salerno dal 15 maggio “Il Cenacolo dell’onirico”, mostra di ceramica di Cristiano Rago e Annarita Viscido

0

Salerno. Presso l’Info Point Turistico al Corso Vittorio Emanuele (Galleria Capitol) dal 15 al 23 maggio l’Associazione Culturale Avalon Arte presenta la personale degli artisti Cristiano Rago e Annarita Viscido

“Il Cenacolo dell’onirico” questo è il titolo della mostra di ceramica, il cui  vernissage è previsto il 15 maggio alle ore 18.30.

Dopo una breve intervista alla coppia di artisti, uniti dall’amore oltre che dall’arte, il pubblico potrà ammirare le loro opere.

La manifestazione gode del patrocinio del Comune di Salerno. La direzione artistica è di Dina Scalera, presidente di Avalon Arte.

Avalon Arte è un’associazione che in pochi anni ha creato molteplici eventi legati al mondo dell’arte e della cultura. Il suo scopo, infatti, è diffondere lo studio e lo sviluppo dell’arte in tutte le sue espressioni: pittura, scultura, ceramica, restauro, fotografia, arti grafiche, letteratura, spettacolo e quant’altro attinente al mondo dell’arte.

Cristiano Rago, figlio d’arte, artista e imprenditore ceramico, ha esordito come pittore ad olio, ottenendo numerose vittorie in concorsi. Si è poi lasciato “conquistare” dalla materia dedicandosi alla creazione di maioliche, maturando esperienza anche nella modellazione e l’affresco.

La sua arte nasce dalla voglia di fratellanza, dall’esigenza di sopravvivenza, la natura è un tutt’uno con l’anima, infatti nelle sue opere à sempre presente l’elemento natura e l’artista si sente come un albero, che inerme non può difendersi.

Annarita Viscido, autodidatta, dopo la maturità si avvicina al mondo dell’arte, partecipa a numerose estemporanee, ricevendo consensi e premi. La sua arte spazia dalla ceramica alla pittura e alla scultura.

Il critico, Alfredo Pasolino dice di lei, “La sua magia si chiama visualizzazione interiore degli archetipi dell’anima, è immediatezza… è un coacervo di energie metamorfizzanti di colore, gangli di forme colore e di elementi figurativi del linguaggio tradotti in colore.”

La mostra è visitabile dal lunedì al venerdì  ore 9,00-13,00 e 17,00-20,00. Il sabato ore 9,00-13,00. Ingresso libero.

Magrina Di Mauro

Salerno. Presso l’Info Point Turistico al Corso Vittorio Emanuele (Galleria Capitol) dal 15 al 23 maggio l'Associazione Culturale Avalon Arte presenta la personale degli artisti Cristiano Rago e Annarita Viscido

“Il Cenacolo dell’onirico” questo è il titolo della mostra di ceramica, il cui  vernissage è previsto il 15 maggio alle ore 18.30.

Dopo una breve intervista alla coppia di artisti, uniti dall’amore oltre che dall’arte, il pubblico potrà ammirare le loro opere.

La manifestazione gode del patrocinio del Comune di Salerno. La direzione artistica è di Dina Scalera, presidente di Avalon Arte.

Avalon Arte è un’associazione che in pochi anni ha creato molteplici eventi legati al mondo dell’arte e della cultura. Il suo scopo, infatti, è diffondere lo studio e lo sviluppo dell’arte in tutte le sue espressioni: pittura, scultura, ceramica, restauro, fotografia, arti grafiche, letteratura, spettacolo e quant’altro attinente al mondo dell’arte.

Cristiano Rago, figlio d’arte, artista e imprenditore ceramico, ha esordito come pittore ad olio, ottenendo numerose vittorie in concorsi. Si è poi lasciato “conquistare” dalla materia dedicandosi alla creazione di maioliche, maturando esperienza anche nella modellazione e l'affresco.

La sua arte nasce dalla voglia di fratellanza, dall'esigenza di sopravvivenza, la natura è un tutt'uno con l'anima, infatti nelle sue opere à sempre presente l'elemento natura e l'artista si sente come un albero, che inerme non può difendersi.

Annarita Viscido, autodidatta, dopo la maturità si avvicina al mondo dell’arte, partecipa a numerose estemporanee, ricevendo consensi e premi. La sua arte spazia dalla ceramica alla pittura e alla scultura.

Il critico, Alfredo Pasolino dice di lei, "La sua magia si chiama visualizzazione interiore degli archetipi dell'anima, è immediatezza… è un coacervo di energie metamorfizzanti di colore, gangli di forme colore e di elementi figurativi del linguaggio tradotti in colore.”

La mostra è visitabile dal lunedì al venerdì  ore 9,00-13,00 e 17,00-20,00. Il sabato ore 9,00-13,00. Ingresso libero.

Magrina Di Mauro