Sorrento. Elezioni amministrative il sorteggio fatto grazie al Movimento 5 stelle, ma si contesta il sistema informatico

0

di Salvatore Caccaviello

Contestato dai pentastellati il metodo informatico praticato, invece del più semplice e trasparente metodo manuale.

Sorrento – Si è svolto ieri 11 maggio, il sorteggio per la nomina degli scrutatori di seggio, così come deciso dal  Sindaco, Giuseppe Cuomo insieme alla Commissione Elettorale, in vista delle elezioni amministrative del prossimo 31 maggio.  Era stato il Movimento 5 Stelle a sollecitare l’iniziativa con una richiesta protocollata presso il Comune  in data 5 maggio, seguito a ruota dopo alcuni giorni anche dal Partito Democratico. Sebbene il Sindaco avesse  dichiarato che la Legge permette la scelta nominativa ha ritenuto che una tale soluzione evitasse eventuali polemiche. All’atto pratico tuttavia il Movimento 5 Stelle, presente ieri al Comune, con il Candidato Sindaco, Rosario Lotito, non ha accettato le modalità di sorteggio praticate. In quanto avvenute in maniera informatica e non contrariamente alla richiesta del Movimento di procedere in modo classico, ossia mediante estrazione  manuale.  Con il metodo informatico secondo i pentastellati il Comune dovrebbe   assicurare prima che:  il programma sia certificato dal Ministero oppure da qualche altro Ente preposto; non è stato portato a conoscenza dei presenti se il computer, nel mentre, era connesso in rete e che  tipo di algoritmo randomizzato sia stato usato.  Domande sollevate dal M5S a cui il Comune non ha però fornito alcuna risposta. Pertanto i pentastellati ritengono che nonostante la buona volontà dimostrata, tale forma di sorteggio in alternativa al più semplice modo manuale  sia stato del tutto inutile. – 12 maggio 2015 – salvatorecaccaviello – positanonews.

di Salvatore Caccaviello

Contestato dai pentastellati il metodo informatico praticato, invece del più semplice e trasparente metodo manuale.

Sorrento – Si è svolto ieri 11 maggio, il sorteggio per la nomina degli scrutatori di seggio, così come deciso dal  Sindaco, Giuseppe Cuomo insieme alla Commissione Elettorale, in vista delle elezioni amministrative del prossimo 31 maggio.  Era stato il Movimento 5 Stelle a sollecitare l’iniziativa con una richiesta protocollata presso il Comune  in data 5 maggio, seguito a ruota dopo alcuni giorni anche dal Partito Democratico. Sebbene il Sindaco avesse  dichiarato che la Legge permette la scelta nominativa ha ritenuto che una tale soluzione evitasse eventuali polemiche. All’atto pratico tuttavia il Movimento 5 Stelle, presente ieri al Comune, con il Candidato Sindaco, Rosario Lotito, non ha accettato le modalità di sorteggio praticate. In quanto avvenute in maniera informatica e non contrariamente alla richiesta del Movimento di procedere in modo classico, ossia mediante estrazione  manuale.  Con il metodo informatico secondo i pentastellati il Comune dovrebbe   assicurare prima che:  il programma sia certificato dal Ministero oppure da qualche altro Ente preposto; non è stato portato a conoscenza dei presenti se il computer, nel mentre, era connesso in rete e che  tipo di algoritmo randomizzato sia stato usato.  Domande sollevate dal M5S a cui il Comune non ha però fornito alcuna risposta. Pertanto i pentastellati ritengono che nonostante la buona volontà dimostrata, tale forma di sorteggio in alternativa al più semplice modo manuale  sia stato del tutto inutile. – 12 maggio 2015 – salvatorecaccaviello – positanonews.