“Nocelle di Lucia”, successo a Santa Lucia di Serino

0

L’evento itinerante “Le Nevere e gli Antichi Mestieri della Terminio Cervialto” lascia Santa Lucia di Serino, comune che diede i natali a San Giuseppe Moscati, portando con sé gli ottimi risultati raggiunti con la terza tappa e si prepara a raggiungere Castelvetere sul Calore per il quarto appuntamento in calendario. “Nocelle di Lucia”, nome della manifestazione svoltasi lo scorso 3 maggio, ha avuto un grande riscontro di pubblico, giunto anche dai comuni limitrofi e dalla vicina provincia di Salerno per partecipare ai laboratori di degustazione organizzati per l’occasione. Pasta e fagioli, piatto tipico del mondo rurale ancora oggi vivo nei borghi del Terminio Cervialto; sorbetto al limone, il gelato un tempo preparato con il ghiaccio conservato durante i mesi estivi all’interno delle Nevere, e torta di nocciole della varietà Mortarella Campana, prodotto tipico locale, caratterizzate da una forma allungata con un guscio sottile e un seme di colore bianco avorio, aromatico e di ottimo sapore, sono stati i piatti preparati dalla Pro Loco e proposti in degustazione ai visitatori. I turisti giunti per l’occasione hanno anche potuto visitare la mostra itinerante degli antichi mestieri, con rievocazioni e dimostrazioni pratiche del lavoro delle figure di artigiani che animavano le botteghe dei comuni irpini: la Merlettaia, il Furnaro (fornaio), il Pastaro (pastaia), il Casaro, il Chianchiere (macellaio), il Cestaio e l’Ebanista. Ad aprire la manifestazione, i saluti del Sindaco di Santa Lucia di Serino, Fenisia Mariconda, e dei rappresentanti della Pro Loco, preceduti dalla presentazione del progetto. A completare il tutto lo spettacolo teatrale “Il racconto delle Nevere”, a cura della Compagnia “La Carrozza d’Oro”, e l’esibizione del gruppo folkloristico “I Malanema” che ha accompagnato la serata con note e balli popolari. Il cammino dell’evento “Le Nevere e gli Antichi Mestieri della Terminio Cervialto”, promosso dalla Comunità Montana Terminio-Cervialto e finanziato nell’ambito del PSR Campania 2007-2013, Iniziativa PIRAP – Parco Regionale dei monti Picentini, Misura 313 – Incentivazione di attività turistiche, continuerà, sabato 9 maggio, a partire dalle ore 18,00, presso il comune di Castelvetere sul Calore, con la quarta tappa dal titolo “Castel di Maccaronara”, che vedrà protagonista il tipico formato di pasta locale e altri piatti della tradizione. Un appuntamento da non perdere per continuare il viaggio alla scoperta delle bellezze e delle bontà dei borghi del Terminio Cervialto.L’evento itinerante “Le Nevere e gli Antichi Mestieri della Terminio Cervialto” lascia Santa Lucia di Serino, comune che diede i natali a San Giuseppe Moscati, portando con sé gli ottimi risultati raggiunti con la terza tappa e si prepara a raggiungere Castelvetere sul Calore per il quarto appuntamento in calendario. “Nocelle di Lucia”, nome della manifestazione svoltasi lo scorso 3 maggio, ha avuto un grande riscontro di pubblico, giunto anche dai comuni limitrofi e dalla vicina provincia di Salerno per partecipare ai laboratori di degustazione organizzati per l’occasione. Pasta e fagioli, piatto tipico del mondo rurale ancora oggi vivo nei borghi del Terminio Cervialto; sorbetto al limone, il gelato un tempo preparato con il ghiaccio conservato durante i mesi estivi all’interno delle Nevere, e torta di nocciole della varietà Mortarella Campana, prodotto tipico locale, caratterizzate da una forma allungata con un guscio sottile e un seme di colore bianco avorio, aromatico e di ottimo sapore, sono stati i piatti preparati dalla Pro Loco e proposti in degustazione ai visitatori. I turisti giunti per l’occasione hanno anche potuto visitare la mostra itinerante degli antichi mestieri, con rievocazioni e dimostrazioni pratiche del lavoro delle figure di artigiani che animavano le botteghe dei comuni irpini: la Merlettaia, il Furnaro (fornaio), il Pastaro (pastaia), il Casaro, il Chianchiere (macellaio), il Cestaio e l’Ebanista. Ad aprire la manifestazione, i saluti del Sindaco di Santa Lucia di Serino, Fenisia Mariconda, e dei rappresentanti della Pro Loco, preceduti dalla presentazione del progetto. A completare il tutto lo spettacolo teatrale “Il racconto delle Nevere”, a cura della Compagnia “La Carrozza d’Oro”, e l’esibizione del gruppo folkloristico “I Malanema” che ha accompagnato la serata con note e balli popolari. Il cammino dell’evento “Le Nevere e gli Antichi Mestieri della Terminio Cervialto”, promosso dalla Comunità Montana Terminio-Cervialto e finanziato nell’ambito del PSR Campania 2007-2013, Iniziativa PIRAP – Parco Regionale dei monti Picentini, Misura 313 – Incentivazione di attività turistiche, continuerà, sabato 9 maggio, a partire dalle ore 18,00, presso il comune di Castelvetere sul Calore, con la quarta tappa dal titolo “Castel di Maccaronara”, che vedrà protagonista il tipico formato di pasta locale e altri piatti della tradizione. Un appuntamento da non perdere per continuare il viaggio alla scoperta delle bellezze e delle bontà dei borghi del Terminio Cervialto.

Lascia una risposta