GIUSEPPE GAMBI CANTA AL 66° gran premio lotteria D’ Agnano

0

( giulia nardone/ positanonews) NAPOLI, 2 MAGG – Il tenore italiano Giuseppe Gambi, reduce dai  suoi successi in RAI, canta nella sua terra natia, Agnano, “l’Inno di Mameli”, scritto da  Goffredo Mameli e musicato da  Michele Novaro nel 1847, che è ancor oggi l’ inno nazionale della Repubblica Italiana.

  Succede domani al 66° premio della lotteria di Agnano dove dei cavalli  puro sangue gareggeranno tra loro.

    Gambi, ospite d’eccezione, canterà  alle ore 16.00 anche  “Nessun Dorma” la celebre romanza per tenore della  Turandot di Giacomo Puccini che andrà in onda su Sky, mentre per Radio Marte  alle ore 17.00 registrerà dal vivo “O sole mio”  di  Giovanni Capurro, giornalista del quotidiano Roma di Napoli che nel 1898 scrisse i versi della canzone affidandone la composizione musicale a  Eduardo Di Capua e ” O surdato innamorato”  che è una delle più famose canzoni in lingua napoletana, scritta dal poeta santegidiano Aniello Califano e musicata da Enrico Cannio nel 1915. 

Lo staff di Radio Marte seguirà tutto l’evento  e sarà capitanato da Gigio Rosa.

   Ancora il tenore italiano Gambi canterà da dei carri  con carrozze che gli faranno da palco mentre sfilano lungo tutte le piste. 

   Una giornata da non perdere, quella di domani all’ Ippodramo di Agnano, dove gli appassionati delle corse di cavalli si mischieranno con bambini che giocano allo scivolo, dove donne intellettuali si confonderanno con le appassionate del glamour, dove i scommettitori saranno numerosi e la vincita alla lotteria sarà una. 

   Il biglietto d’ingresso sarà per tutti 5 euro. Gente dello spettacolo e della cultura saranno presentati al grande pubblico da Barbara Petrillo. Aperti stand di vario genere dall’artigianato ai prodotti  tipici. 

   Tutti al galoppo sull’onda o meglio in pista, di una giornata diversa, piena di entusiasmo e di forti emozioni per le scommesse che puntano sul cavallo vincente.  

 

 

( giulia nardone/ positanonews) NAPOLI, 2 MAGG – Il tenore italiano Giuseppe Gambi, reduce dai  suoi successi in RAI, canta nella sua terra natia, Agnano, “l’Inno di Mameli”, scritto da  Goffredo Mameli e musicato da  Michele Novaro nel 1847, che è ancor oggi l' inno nazionale della Repubblica Italiana.

  Succede domani al 66° premio della lotteria di Agnano dove dei cavalli  puro sangue gareggeranno tra loro.

    Gambi, ospite d’eccezione, canterà  alle ore 16.00 anche  “Nessun Dorma” la celebre romanza per tenore della  Turandot di Giacomo Puccini che andrà in onda su Sky, mentre per Radio Marte  alle ore 17.00 registrerà dal vivo "O sole mio"  di  Giovanni Capurro, giornalista del quotidiano Roma di Napoli che nel 1898 scrisse i versi della canzone affidandone la composizione musicale a  Eduardo Di Capua e " O surdato innamorato"  che è una delle più famose canzoni in lingua napoletana, scritta dal poeta santegidiano Aniello Califano e musicata da Enrico Cannio nel 1915. 

Lo staff di Radio Marte seguirà tutto l'evento  e sarà capitanato da Gigio Rosa.

   Ancora il tenore italiano Gambi canterà da dei carri  con carrozze che gli faranno da palco mentre sfilano lungo tutte le piste. 

   Una giornata da non perdere, quella di domani all' Ippodramo di Agnano, dove gli appassionati delle corse di cavalli si mischieranno con bambini che giocano allo scivolo, dove donne intellettuali si confonderanno con le appassionate del glamour, dove i scommettitori saranno numerosi e la vincita alla lotteria sarà una. 

   Il biglietto d'ingresso sarà per tutti 5 euro. Gente dello spettacolo e della cultura saranno presentati al grande pubblico da Barbara Petrillo. Aperti stand di vario genere dall'artigianato ai prodotti  tipici. 

   Tutti al galoppo sull'onda o meglio in pista, di una giornata diversa, piena di entusiasmo e di forti emozioni per le scommesse che puntano sul cavallo vincente.  

 

 

Lascia una risposta