Salerno comuni al voto in provincia , a Cava dieci candidati sindaco, poi Eboli e Angri 21 comuni al voto

0

Sono ventuno i comuni che andranno al voto il 31 maggio in provincia di Salerno per il rinnovo dei consigli comunali e dei sindaci. Tre di questi – Cava de’ Tirreni, Eboli e Angri – con una popolazione superiore ai 15.000 abitanti, andranno al ballottaggio (14 giugno) nel caso uno dei candidati sindaco non dovesse ottenere il 50% + 1 dei voti. In Costiera amalfitana si andrà al rinnovo in ben tre comuni importanti: Amalfi, Positano e Maiori. Gli altri centri al voto sono Casal Velino, Castel San Giorgio, Celle di Bulgheria, Sant’Angelo a Fasanella, San Giovanni a Piro, Ispani, Laurino, Lustra, Pertosa, Postiglione, San Marzano sul Sarno, San Valentino Torio, Sassano, San Gregorio Magno, Sicignano degli Alburni. Dieci aspiranti a Cava Un vero e proprio record per Cava de’ Tirreni che vede in campo dieci aspiranti candidati sindaco. Non c’è un solo schieramento compatto, divisioni sia a destra che a sinistra. A sfidare l’uscente Marco Galdi ci sono Renato Aliberti, Maria Concetta Capuano, Claudio Di Criscio, Massimiliano Di Matteo, Armando Lamberti, Michele Mazzeo, Gianluca Santoro, Marco Senatore e Vincenzo Servalli. Divisioni a Eboli La sfida è complicata nella cittadina della Piana del Sele. Anche qui ci sono più raggruppamenti e una forte divisione soprattutto nel centrodestra che vede in campo sia Damiano Cardiello che Massimo Cariello. Il Pd punta sull’ex parlamentare Antonio Cuomo, poi Vincenzo Caputo, Salvatore Marisei per la sinistra ed Erasmo Venosi. I centri più importanti Ad Amalfi si fronteggiano per la carica di sindaco Pasquale Buonocore, Antonio De Luca e Daniele Milano. Quattro i candidati ad Angri: Giuseppe D’Ambrosio, Giuseppina D’Antuono e Cosimo Ferraioli che sfidano l’uscente Pasquale Mauri.Sono ventuno i comuni che andranno al voto il 31 maggio in provincia di Salerno per il rinnovo dei consigli comunali e dei sindaci. Tre di questi – Cava de’ Tirreni, Eboli e Angri – con una popolazione superiore ai 15.000 abitanti, andranno al ballottaggio (14 giugno) nel caso uno dei candidati sindaco non dovesse ottenere il 50% + 1 dei voti. In Costiera amalfitana si andrà al rinnovo in ben tre comuni importanti: Amalfi, Positano e Maiori. Gli altri centri al voto sono Casal Velino, Castel San Giorgio, Celle di Bulgheria, Sant’Angelo a Fasanella, San Giovanni a Piro, Ispani, Laurino, Lustra, Pertosa, Postiglione, San Marzano sul Sarno, San Valentino Torio, Sassano, San Gregorio Magno, Sicignano degli Alburni. Dieci aspiranti a Cava Un vero e proprio record per Cava de’ Tirreni che vede in campo dieci aspiranti candidati sindaco. Non c’è un solo schieramento compatto, divisioni sia a destra che a sinistra. A sfidare l’uscente Marco Galdi ci sono Renato Aliberti, Maria Concetta Capuano, Claudio Di Criscio, Massimiliano Di Matteo, Armando Lamberti, Michele Mazzeo, Gianluca Santoro, Marco Senatore e Vincenzo Servalli. Divisioni a Eboli La sfida è complicata nella cittadina della Piana del Sele. Anche qui ci sono più raggruppamenti e una forte divisione soprattutto nel centrodestra che vede in campo sia Damiano Cardiello che Massimo Cariello. Il Pd punta sull’ex parlamentare Antonio Cuomo, poi Vincenzo Caputo, Salvatore Marisei per la sinistra ed Erasmo Venosi. I centri più importanti Ad Amalfi si fronteggiano per la carica di sindaco Pasquale Buonocore, Antonio De Luca e Daniele Milano. Quattro i candidati ad Angri: Giuseppe D’Ambrosio, Giuseppina D’Antuono e Cosimo Ferraioli che sfidano l’uscente Pasquale Mauri.

Sono ventuno i comuni che andranno al voto il 31 maggio in provincia di Salerno per il rinnovo dei consigli comunali e dei sindaci. Tre di questi – Cava de’ Tirreni, Eboli e Angri – con una popolazione superiore ai 15.000 abitanti, andranno al ballottaggio (14 giugno) nel caso uno dei candidati sindaco non dovesse ottenere il 50% + 1 dei voti. In Costiera amalfitana si andrà al rinnovo in ben tre comuni importanti: Amalfi, Positano e Maiori. Gli altri centri al voto sono Casal Velino, Castel San Giorgio, Celle di Bulgheria, Sant’Angelo a Fasanella, San Giovanni a Piro, Ispani, Laurino, Lustra, Pertosa, Postiglione, San Marzano sul Sarno, San Valentino Torio, Sassano, San Gregorio Magno, Sicignano degli Alburni. Dieci aspiranti a Cava Un vero e proprio record per Cava de’ Tirreni che vede in campo dieci aspiranti candidati sindaco. Non c’è un solo schieramento compatto, divisioni sia a destra che a sinistra. A sfidare l’uscente Marco Galdi ci sono Renato Aliberti, Maria Concetta Capuano, Claudio Di Criscio, Massimiliano Di Matteo, Armando Lamberti, Michele Mazzeo, Gianluca Santoro, Marco Senatore e Vincenzo Servalli. Divisioni a Eboli La sfida è complicata nella cittadina della Piana del Sele. Anche qui ci sono più raggruppamenti e una forte divisione soprattutto nel centrodestra che vede in campo sia Damiano Cardiello che Massimo Cariello. Il Pd punta sull’ex parlamentare Antonio Cuomo, poi Vincenzo Caputo, Salvatore Marisei per la sinistra ed Erasmo Venosi. I centri più importanti Ad Amalfi si fronteggiano per la carica di sindaco Pasquale Buonocore, Antonio De Luca e Daniele Milano. Quattro i candidati ad Angri: Giuseppe D’Ambrosio, Giuseppina D’Antuono e Cosimo Ferraioli che sfidano l’uscente Pasquale Mauri.Sono ventuno i comuni che andranno al voto il 31 maggio in provincia di Salerno per il rinnovo dei consigli comunali e dei sindaci. Tre di questi – Cava de’ Tirreni, Eboli e Angri – con una popolazione superiore ai 15.000 abitanti, andranno al ballottaggio (14 giugno) nel caso uno dei candidati sindaco non dovesse ottenere il 50% + 1 dei voti. In Costiera amalfitana si andrà al rinnovo in ben tre comuni importanti: Amalfi, Positano e Maiori. Gli altri centri al voto sono Casal Velino, Castel San Giorgio, Celle di Bulgheria, Sant’Angelo a Fasanella, San Giovanni a Piro, Ispani, Laurino, Lustra, Pertosa, Postiglione, San Marzano sul Sarno, San Valentino Torio, Sassano, San Gregorio Magno, Sicignano degli Alburni. Dieci aspiranti a Cava Un vero e proprio record per Cava de’ Tirreni che vede in campo dieci aspiranti candidati sindaco. Non c’è un solo schieramento compatto, divisioni sia a destra che a sinistra. A sfidare l’uscente Marco Galdi ci sono Renato Aliberti, Maria Concetta Capuano, Claudio Di Criscio, Massimiliano Di Matteo, Armando Lamberti, Michele Mazzeo, Gianluca Santoro, Marco Senatore e Vincenzo Servalli. Divisioni a Eboli La sfida è complicata nella cittadina della Piana del Sele. Anche qui ci sono più raggruppamenti e una forte divisione soprattutto nel centrodestra che vede in campo sia Damiano Cardiello che Massimo Cariello. Il Pd punta sull’ex parlamentare Antonio Cuomo, poi Vincenzo Caputo, Salvatore Marisei per la sinistra ed Erasmo Venosi. I centri più importanti Ad Amalfi si fronteggiano per la carica di sindaco Pasquale Buonocore, Antonio De Luca e Daniele Milano. Quattro i candidati ad Angri: Giuseppe D’Ambrosio, Giuseppina D’Antuono e Cosimo Ferraioli che sfidano l’uscente Pasquale Mauri.