Rissa e cinese ucciso nel Vesuviano Fermate tre persone per omicidio

0

NAPOLI (26 agosto) – Tre persone sono state fermate, con l’accusa di omicidio volontario aggravato in concorso,per la rissa di due notti fa in un ristorante di Terzigno (Napoli) nel corso della quale un cittadino cinese è stato ucciso ed un altro è rimasto gravemente ferito. Secondo quanto accertato dai carabinieri, la rissa sarebbe scoppiata per motivi legati al gioco d’azzardo.

Prima c’è stato un litigio all’interno del locale. Poi, quando sembrava che la situazione si fosse calmata, Yang Yikao, 42 anni, senza fissa dimora e denunciato in quanto in stato di irreperibilità, ha prelevato un grosso coltello dalla cucina del ristorante e ha aggredito alle spalle Tu Jinguang, 33 anni, morto sul colpo, e Yunmeng Yang, 35 anni, in ospedale con prognosi riservata.

Ad essere sottoposti al provvedimento di fermo anche Chen Guoquing, residente a Striano e avventore del locale, e Cheng Chunjie, residente a Boscoreale e gestore del ristorante.

Il Mattino di Napoli                                                                inserito da Michele Pappacoda

Lascia una risposta