Vico Equense Gennaro Cinque come Alfieri ad Agropoli, ritira il ricorso e rimane sindaco?

0

Siamo gli unici che non abbiamo dato per certa la candidatura alla Regione Campania del sindaco di Vico Equense Gennaro Cinque e a poche ore dalla candidatura possibile per il 2 maggio e del consiglio comunale di stasera ribadiamo le nostre perplessità da Salerno a Napoli ci sono casi di sindaci che hanno fatto ricorso per risultare incompatibili, poi visto che la candidatura non è cosa, e Gennaro lo sa che non ha alcuna possibilità di essere eletto, ma serve solo per portare 7/8 mila voti a Martusciello (almeno così si spera) ,potrebbe fare dietrofront, volontariamente o obbligatoriamente perchè magari Forza Italia ci ripensa, rinunciare al ricorso e fare come il sindaco Alfieri di Agropoli pilastro del Cilento per il PD che ha rinunciato dopo insistenze di De Luca e ha poi ritirato il ricorso per rimanere sindaco. “Sono felice di restare sindaco. Per me è un piacere immenso, ho avuto un consenso plebiscitario con il 90% di preferenze, amo essere il sindaco di Agropoli. Non ho fatto mai mistero della mia grande tristezza di dover lasciare l’incarico, pur sapendo che molti problemi potevano essere risolti esclusivamente in Regione Campania. Il mio biglietto da visita in tutto il territorio provinciale è stato proprio la città di Agropoli con la sua trasformazione e l’evidente percorso virtuoso messo in atto.  Sono sereno, non mi posso rimproverare nulla, ho fatto una battaglia di grande valore e coraggio, ne esco a testa alta ed ancora più forte avendo compiuto un gesto di lealtà, di appartenenza e di responsabilità.” Queste parole di Alfieri potremmo sentirle anche da Gennao 

Siamo gli unici che non abbiamo dato per certa la candidatura alla Regione Campania del sindaco di Vico Equense Gennaro Cinque e a poche ore dalla candidatura possibile per il 2 maggio e del consiglio comunale di stasera ribadiamo le nostre perplessità da Salerno a Napoli ci sono casi di sindaci che hanno fatto ricorso per risultare incompatibili, poi visto che la candidatura non è cosa, e Gennaro lo sa che non ha alcuna possibilità di essere eletto, ma serve solo per portare 7/8 mila voti a Martusciello (almeno così si spera) ,potrebbe fare dietrofront, volontariamente o obbligatoriamente perchè magari Forza Italia ci ripensa, rinunciare al ricorso e fare come il sindaco Alfieri di Agropoli pilastro del Cilento per il PD che ha rinunciato dopo insistenze di De Luca e ha poi ritirato il ricorso per rimanere sindaco. “Sono felice di restare sindaco. Per me è un piacere immenso, ho avuto un consenso plebiscitario con il 90% di preferenze, amo essere il sindaco di Agropoli. Non ho fatto mai mistero della mia grande tristezza di dover lasciare l’incarico, pur sapendo che molti problemi potevano essere risolti esclusivamente in Regione Campania. Il mio biglietto da visita in tutto il territorio provinciale è stato proprio la città di Agropoli con la sua trasformazione e l’evidente percorso virtuoso messo in atto.  Sono sereno, non mi posso rimproverare nulla, ho fatto una battaglia di grande valore e coraggio, ne esco a testa alta ed ancora più forte avendo compiuto un gesto di lealtà, di appartenenza e di responsabilità." Queste parole di Alfieri potremmo sentirle anche da Gennao