Fincantieri sciopero sulla Statale 145 a Castellammare disagi per la Penisola sorrentina. Bloccata la galleria VIDEO

0

Gli operai hanno bloccato la galleria a Pozzano , in questo momento, alle 12,15, la strada è stata riaperta. Fincantieri sciopero sulla Statale 145 a Castellammare sulla panoramica  disagi per la Penisola sorrentina . Dalle 9 alle 13 è previsto uno sciopero sulla Panoramica sulla Strata Statale 145 che porta da Sorrento a Castellammare di Stabia per il primo imbocco autostrada di Napoli – Salerno.  A  comunicarlo sono state le sigle Fim­Cisl, Fiom­Cgil e Failms in una nota congiunta della rsu dello stabilimento Fincantieri di Castellammare. “Le rsu Fim, Fiom e Failms ­ si legge nel comunicato ­ di fronte alla mancata proroga dell’accordo 2009 e a sostegno di questa difficile fase della vertenza proclamano lo sciopero”. Nel dettaglio mercoledì 29 aprile si terranno tre ore di sciopero con una manifestazione sulla strada statale sorrentina 145 (all’altezza dei lidi balneari in località “Pozzano” dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 19 alle 22 con tre ore di uscita anticipata. Giovedì 30 aprile, invece, verranno effettuate due ore di sciopero con presidio nei pressi della portineria in via Caio Duilio dalle ore 9 alle 11 e dalle ore 15 alle 17. “La rsu proclama il blocco di qualsiasi forma di straordinario ­ hanno fatto sapere i sindacati ­ e le ditte appaltatrici seguiranno le stesse modalità”. Torneranno a protestare in strada, quindi, le tute blu della Fincantieri di Castellammare a causa della comunicazione da parte della direzione dell’azienda di voler cessare, a far data dallo scorso 1 aprile, gli effetti retributivi e normativi del contratto integrativo sottoscritto nel 2009 e vigente in regime di proroga da 27 mesi fino al 31 marzo. Fincantieri, insomma, secondo le sigle sindacali avrebbe bocciato le richieste dei rappresentanti dei lavoratori in merito a turni, retribuzioni ed appalti. Un fulmine a ciel sereno nel bel mezzo della trattativa che ha causato uno scontro frontale. L’azienda ha quindi fatto sapere che “le organizzazioni sindacali hanno presentato le proprie piattaforme oltre i termini previsti dal contratto collettivo nazionale per i lavoratori metalmeccanici. Ciò dimostra l’assenza di un reale interesse al rinnovo di un’intesa prorogata ormai da 27 mesi e, soprattutto, l’atteggiamento preconcetto e di chiusura, con qualche distinguo tra le diverse organizzazioni, manifestato nel corso dei 12 incontri avuti dal dicembre scorso ad oggi. Fincantieri si è resa disponibile ad affrontare un percorso negoziale finalizzato al raggiungimento di una intesa comune..”

 1:18

SCIOPERO FINCANTIERI CASTELLAMMARE STABIA

 

Gli operai hanno bloccato la galleria a Pozzano , in questo momento, alle 12,15, la strada è stata riaperta. Fincantieri sciopero sulla Statale 145 a Castellammare sulla panoramica  disagi per la Penisola sorrentina . Dalle 9 alle 13 è previsto uno sciopero sulla Panoramica sulla Strata Statale 145 che porta da Sorrento a Castellammare di Stabia per il primo imbocco autostrada di Napoli – Salerno.  A  comunicarlo sono state le sigle Fim­Cisl, Fiom­Cgil e Failms in una nota congiunta della rsu dello stabilimento Fincantieri di Castellammare. "Le rsu Fim, Fiom e Failms ­ si legge nel comunicato ­ di fronte alla mancata proroga dell'accordo 2009 e a sostegno di questa difficile fase della vertenza proclamano lo sciopero". Nel dettaglio mercoledì 29 aprile si terranno tre ore di sciopero con una manifestazione sulla strada statale sorrentina 145 (all'altezza dei lidi balneari in località "Pozzano" dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 19 alle 22 con tre ore di uscita anticipata. Giovedì 30 aprile, invece, verranno effettuate due ore di sciopero con presidio nei pressi della portineria in via Caio Duilio dalle ore 9 alle 11 e dalle ore 15 alle 17. "La rsu proclama il blocco di qualsiasi forma di straordinario ­ hanno fatto sapere i sindacati ­ e le ditte appaltatrici seguiranno le stesse modalità". Torneranno a protestare in strada, quindi, le tute blu della Fincantieri di Castellammare a causa della comunicazione da parte della direzione dell'azienda di voler cessare, a far data dallo scorso 1 aprile, gli effetti retributivi e normativi del contratto integrativo sottoscritto nel 2009 e vigente in regime di proroga da 27 mesi fino al 31 marzo. Fincantieri, insomma, secondo le sigle sindacali avrebbe bocciato le richieste dei rappresentanti dei lavoratori in merito a turni, retribuzioni ed appalti. Un fulmine a ciel sereno nel bel mezzo della trattativa che ha causato uno scontro frontale. L'azienda ha quindi fatto sapere che "le organizzazioni sindacali hanno presentato le proprie piattaforme oltre i termini previsti dal contratto collettivo nazionale per i lavoratori metalmeccanici. Ciò dimostra l'assenza di un reale interesse al rinnovo di un'intesa prorogata ormai da 27 mesi e, soprattutto, l'atteggiamento preconcetto e di chiusura, con qualche distinguo tra le diverse organizzazioni, manifestato nel corso dei 12 incontri avuti dal dicembre scorso ad oggi. Fincantieri si è resa disponibile ad affrontare un percorso negoziale finalizzato al raggiungimento di una intesa comune.."

 1:18