«By tourist on the sea» nel Golfo di Napoli. Quattro giorni «itineranti» dedicati alla promozione degli approdi campani

0

Saranno ancora una volta Napoli e Castellammare le protagoniste di «By Tourist on the Sea», l’evento che mette insieme per quatto giorni charter broker e tour operator per promuovere i porti turistici della costa campana e in particolare del Golfo di Napoli. Pronto il programma della terza edizione: da lunedì a giovedì della prossima settimana convegni, dibattiti e, soprattutto, iniziative e accordi nei confronti diretti «b2b» per studiare itinerari coast to coast, capaci di valorizzare i porti turistici, le bellezze ambientali e i sapori della Campania. I porti di riferimento, quest’anno, saranno il Marina Molo Luise di Mergellina e lo Stabia Main Port, il nuovo marina che si sta affermando nel centro storico di Castellammare di Stabia. «Si tratta di un’iniziativa totalmente supportata da imprenditori campani – commenta Luisa Del Sorbo, ideatrice e organizzatrice della manifestazione – e ciò ci rende particolarmente orgogliosi. La manifestazione è itinerante: il primo anno abbiamo navigato in penisola sorrentina, mentre nella seconda edizione ci siamo spostati tra costiera amalfitana e area stabiese; quest’anno partiremo dal Miglio D’Oro Park Hotel di Ercolano, all’ombra del Vesuvio, per spostarci a Napoli e da qui al centro storico di Castellammare di Stabia». «By Tourist in the Sea» nasce nel 2013 con l’obiettivo di rafforzare i rapporti commerciali in ambito turistico tra tre settori rilevanti dell’economia nazionale: Charter e Agenzie marittime, hotel a 4 e 5stelle lusso e tour operator italiani e stranieri. Un’iniziativa cresciuta notevolmente in pochi anni, al punto di avvalersi della partecipazione di nomi prestigiosi nel settore dei super yachts, con broker charter in arrivo da Monaco, Zurigo, Londra e Fort Lauderdale. Tra questi Ocean Indipendence, Kk Superyacht, Luxe marine, All yacht World wide, Charter world e tante altre. Tra i partner della manifestazione ci sono società leader nei settori di turismo marittimo e gastronomico, dall’Agenzia marittima Luise a Stabia Main Port (nuovo porto nel centro storico di Castellammare di Stabia, adiacente le 28 sorgenti Patrimonio Unesco), dal Bikini di Vico Equense a Il President di Pompei, dall’Area Marina Protetta di Punta Campanella a Marina di Chiaiolella, dal Miglio d’Oro Park Hotel al sito archeologico di Ercolano. Il programma prevede l’arrivo domenica prossima di un team di comandanti italiani e stranieri di superyacht che andranno in visita al Cantiere Palumbo nel porto di Napoli. Cantieri Palumbo, un nome storico della cantieristica napoletana, è cresciuto in tutto il Mediterraneo con infrastrutture di primissimo livello per tecnica e dimensioni con infrastrutture anche a Messina, Malta e Marsiglia. Una scelta precisa quella di puntare sui cantieri di Antonio Palumbo: con il marchio Columbus, in questi cantieri nascono alcuni tra megayacht più ambiti al mondo. Panfili da crociera che uniscono uno stile unico a innovazioni tecnologiche di assoluta avanguardia come la propulsione ibrida. Un incontro tecnico molto atteso, dunque, a cui seguirà una passeggiata nel centro storico di Napoli con visita guidata per gli ospiti nella Napoli Sotterranea e cena con pizza napoletana. Sarà il Miglio D’Oro Park Hotel della famiglia Ferlaino a ospitare i comandanti che parteciperanno anche a un corso sulla sicurezza marittima. Il 6 maggio gli incontri finalizzati al business con le società di charter e tour operator del settore lusso. Vi parteciperanno i rappresentanti dei porti turistici, degli hotel di lusso, dei ristoranti rinomati e società di servizi turistici. E poi gli attrattori culturali con, in primo piano, la visita agli scavi di Ercolano. Prevista anche una tappa a «La Caffettiera» di piazza dei Martiri, dove il patron Guglielmo Campajola illustrerà tecniche ed evoluzioni del mondo del caffè, con la collezione di Cuccume e le opere artistiche del maestro «Compasso d’Oro» l’architetto Riccardo D’Alisi. Il giorno dopo, a bordo dell’imbarcazione Silver Star della società Plaghia Charter, i broker potranno ammirare la costa campana, da Napoli alle Terme di Stabia, con 28 sorgenti Patrimonio Unesco. Si partirà dal Marina Molo Luise. «L’itinerario – spiega Francesco Luise, amministratore dell’Agenzia Marittima Luise – risponde alle esigenze che negli anni ci hanno esternato i nostri clienti del settore lusso. Visitare quindi le Aree Marine Protette, navigare da porto in porto degustando tipicità locali con chef rinomati e spostarsi con imbarcazioni o auto di lusso, proprio come farebbero i loro clienti vip». E via mare il «Motor Yacht Silver Star» accompagnerà gli ospiti sulla costa, individuando latitudine e longitudine dei punti di approdo, ma soprattutto l’offerta turistica territoriale con accesso da mare. In programma quindi un light lunch con meeting esplorativo alla Baia del Bikini accompagnati da Giorgio Scarselli, la visita agli scavi di Stabia e la presentazione del Regio Cantiere Borbonico di Castellammare oggi Fincantieri. Non mancherà all’appello l’antica Pompei, che sarà protagonista anche a tavola, assaggiando, grazie allo chef stellato Paolo Gramaglia del President, un menù con le antiche ricette della Pompei prima dell’eruzione del Vesuvio. «I porti turistici sono gli accessi ideali per chi vuole conoscere la Campania sotto il profilo ambientale e culturale – dice Ettore Cucari, responsabile dell’Incoming per la Fiavet – e per questo devo dire che la società By Tourist sta facendo un ottimo lavoro, coinvolgendo i privati dal settore marittimo a quello gastronomico, e presentando un’offerta di turismo integrato dove l’imbarcazione ha un ruolo centrale, anzi fondamentale». Super yachts invitati, dunque, attraverso sopralluoghi sugli itinerari turistici di comandanti e broker, a navigare sulle coste campane, in estate e in inverno. E, magari, a fare rimessaggio presso i numerosi cantieri nautici, con alta specializzazione e alta professionalità, presenti sul territorio. (Antonino Pane – Il Mattino)

Saranno ancora una volta Napoli e Castellammare le protagoniste di «By Tourist on the Sea», l'evento che mette insieme per quatto giorni charter broker e tour operator per promuovere i porti turistici della costa campana e in particolare del Golfo di Napoli. Pronto il programma della terza edizione: da lunedì a giovedì della prossima settimana convegni, dibattiti e, soprattutto, iniziative e accordi nei confronti diretti «b2b» per studiare itinerari coast to coast, capaci di valorizzare i porti turistici, le bellezze ambientali e i sapori della Campania. I porti di riferimento, quest'anno, saranno il Marina Molo Luise di Mergellina e lo Stabia Main Port, il nuovo marina che si sta affermando nel centro storico di Castellammare di Stabia. «Si tratta di un’iniziativa totalmente supportata da imprenditori campani – commenta Luisa Del Sorbo, ideatrice e organizzatrice della manifestazione – e ciò ci rende particolarmente orgogliosi. La manifestazione è itinerante: il primo anno abbiamo navigato in penisola sorrentina, mentre nella seconda edizione ci siamo spostati tra costiera amalfitana e area stabiese; quest’anno partiremo dal Miglio D’Oro Park Hotel di Ercolano, all’ombra del Vesuvio, per spostarci a Napoli e da qui al centro storico di Castellammare di Stabia». «By Tourist in the Sea» nasce nel 2013 con l’obiettivo di rafforzare i rapporti commerciali in ambito turistico tra tre settori rilevanti dell'economia nazionale: Charter e Agenzie marittime, hotel a 4 e 5stelle lusso e tour operator italiani e stranieri. Un'iniziativa cresciuta notevolmente in pochi anni, al punto di avvalersi della partecipazione di nomi prestigiosi nel settore dei super yachts, con broker charter in arrivo da Monaco, Zurigo, Londra e Fort Lauderdale. Tra questi Ocean Indipendence, Kk Superyacht, Luxe marine, All yacht World wide, Charter world e tante altre. Tra i partner della manifestazione ci sono società leader nei settori di turismo marittimo e gastronomico, dall’Agenzia marittima Luise a Stabia Main Port (nuovo porto nel centro storico di Castellammare di Stabia, adiacente le 28 sorgenti Patrimonio Unesco), dal Bikini di Vico Equense a Il President di Pompei, dall’Area Marina Protetta di Punta Campanella a Marina di Chiaiolella, dal Miglio d’Oro Park Hotel al sito archeologico di Ercolano. Il programma prevede l’arrivo domenica prossima di un team di comandanti italiani e stranieri di superyacht che andranno in visita al Cantiere Palumbo nel porto di Napoli. Cantieri Palumbo, un nome storico della cantieristica napoletana, è cresciuto in tutto il Mediterraneo con infrastrutture di primissimo livello per tecnica e dimensioni con infrastrutture anche a Messina, Malta e Marsiglia. Una scelta precisa quella di puntare sui cantieri di Antonio Palumbo: con il marchio Columbus, in questi cantieri nascono alcuni tra megayacht più ambiti al mondo. Panfili da crociera che uniscono uno stile unico a innovazioni tecnologiche di assoluta avanguardia come la propulsione ibrida. Un incontro tecnico molto atteso, dunque, a cui seguirà una passeggiata nel centro storico di Napoli con visita guidata per gli ospiti nella Napoli Sotterranea e cena con pizza napoletana. Sarà il Miglio D’Oro Park Hotel della famiglia Ferlaino a ospitare i comandanti che parteciperanno anche a un corso sulla sicurezza marittima. Il 6 maggio gli incontri finalizzati al business con le società di charter e tour operator del settore lusso. Vi parteciperanno i rappresentanti dei porti turistici, degli hotel di lusso, dei ristoranti rinomati e società di servizi turistici. E poi gli attrattori culturali con, in primo piano, la visita agli scavi di Ercolano. Prevista anche una tappa a «La Caffettiera» di piazza dei Martiri, dove il patron Guglielmo Campajola illustrerà tecniche ed evoluzioni del mondo del caffè, con la collezione di Cuccume e le opere artistiche del maestro «Compasso d’Oro» l’architetto Riccardo D’Alisi. Il giorno dopo, a bordo dell’imbarcazione Silver Star della società Plaghia Charter, i broker potranno ammirare la costa campana, da Napoli alle Terme di Stabia, con 28 sorgenti Patrimonio Unesco. Si partirà dal Marina Molo Luise. «L’itinerario – spiega Francesco Luise, amministratore dell’Agenzia Marittima Luise – risponde alle esigenze che negli anni ci hanno esternato i nostri clienti del settore lusso. Visitare quindi le Aree Marine Protette, navigare da porto in porto degustando tipicità locali con chef rinomati e spostarsi con imbarcazioni o auto di lusso, proprio come farebbero i loro clienti vip». E via mare il «Motor Yacht Silver Star» accompagnerà gli ospiti sulla costa, individuando latitudine e longitudine dei punti di approdo, ma soprattutto l’offerta turistica territoriale con accesso da mare. In programma quindi un light lunch con meeting esplorativo alla Baia del Bikini accompagnati da Giorgio Scarselli, la visita agli scavi di Stabia e la presentazione del Regio Cantiere Borbonico di Castellammare oggi Fincantieri. Non mancherà all’appello l’antica Pompei, che sarà protagonista anche a tavola, assaggiando, grazie allo chef stellato Paolo Gramaglia del President, un menù con le antiche ricette della Pompei prima dell’eruzione del Vesuvio. «I porti turistici sono gli accessi ideali per chi vuole conoscere la Campania sotto il profilo ambientale e culturale – dice Ettore Cucari, responsabile dell’Incoming per la Fiavet – e per questo devo dire che la società By Tourist sta facendo un ottimo lavoro, coinvolgendo i privati dal settore marittimo a quello gastronomico, e presentando un’offerta di turismo integrato dove l’imbarcazione ha un ruolo centrale, anzi fondamentale». Super yachts invitati, dunque, attraverso sopralluoghi sugli itinerari turistici di comandanti e broker, a navigare sulle coste campane, in estate e in inverno. E, magari, a fare rimessaggio presso i numerosi cantieri nautici, con alta specializzazione e alta professionalità, presenti sul territorio. (Antonino Pane – Il Mattino)