Ospedale Costa d’ Amalfi ancora una protesta per il 9 maggio e su emergenza estiva ancora nessun programma

0

Ospedale Costa d’ Amalfi ancora a rischio? Il Tribunale dei Malati presieduto da Andrea Cretella ritiene che il plesso della Costiera amalfitana a Castiglione di Ravello sia ancora a rischio e organizza ancora una manifestazione pubblica per il 9 maggio. Sotto i riflettori sempre il settore chirurgia. E’ sempre buono mantenere alta l’attenzione sul plesso che ogni tanto la Regione Campania, in genere i funzionari, prende di mira, non tenendo conto spesso delle difficoltà logistiche che non si misurano in chilometri sopratutto tenendo conto che qui i servizi pubblici di trasporto ed i collegamenti con una strada tortuosa sono quasi zero, arrivare a Salerno a volte può essere un’impresa e , spesso si viene sballottati fino nel Cilento. Intanto bisogna cominciare a pensare all’emergenza estiva che non inizi ad agosto come sempre, pensare alle spiagge (Positano e Praiano non hanno punti di assistenza sulle spiagge) e incrociare le dita perchè per quanto vengano assicurazioni è indubbio che con quest’aria di tagli i rischi permangono

Ospedale Costa d' Amalfi ancora a rischio? Il Tribunale dei Malati presieduto da Andrea Cretella ritiene che il plesso della Costiera amalfitana a Castiglione di Ravello sia ancora a rischio e organizza ancora una manifestazione pubblica per il 9 maggio. Sotto i riflettori sempre il settore chirurgia. E' sempre buono mantenere alta l'attenzione sul plesso che ogni tanto la Regione Campania, in genere i funzionari, prende di mira, non tenendo conto spesso delle difficoltà logistiche che non si misurano in chilometri sopratutto tenendo conto che qui i servizi pubblici di trasporto ed i collegamenti con una strada tortuosa sono quasi zero, arrivare a Salerno a volte può essere un'impresa e , spesso si viene sballottati fino nel Cilento. Intanto bisogna cominciare a pensare all'emergenza estiva che non inizi ad agosto come sempre, pensare alle spiagge (Positano e Praiano non hanno punti di assistenza sulle spiagge) e incrociare le dita perchè per quanto vengano assicurazioni è indubbio che con quest'aria di tagli i rischi permangono