Sapri: il cordiale incontro col Procuratore della Repubblica di Lagonegro Vittorio Russo

0

Regione Campania e provincia di Salerno (Regione Basilicata)

Evviva la Repubblica Italiana compreso Quirinale insieme al Presidente Sergio Mattarella, alla Presidenza della Repubblica,alla Giustizia e alla Politica Campana e Italiana.

In data 21-04-2015,il Cav. Attilio De Lisa di Sanza della Diocesi di Teggiano – Policastro appartenente all’Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa facendo capo a Papa Francesco Vescovo della Diocesi di Roma e Pontefice della Chiesa Cattolica,Santa Sede,Vaticano e Conferenza Episcopale Italiana (CEI),quale dipendente di ruolo dell’A.S.L. Salerno presso la Direzione Sanitaria dell’Ospedale dell’Immacolata all’Ufficio gestione delle Attività ambulatoriali (Agende),è stato ricevuto dal Procuratore di Lagonegro Dottor Vittorio Russo (una Persona cordiale,gentile,disponibile,di stima e rispetto),esponendo l’accaduto subìto sia l’Ufficio competente che la sua Persona di grande serietà nell’ambito lavorativo (oltre nella vita quotidiana con valori di Legalità e Trasparenza) e facendo riferimento al 10 aprile 2015 (verso le ore 13.00,in assenza per motivi di lavoro e sia all’insaputa del Direttore Sanitario Maria Ruocco che estraneo il fatto ai dipendenti),ignoti sottraevano l’insegna identificativa collocata all’entrata del corridoio che da accesso all’ufficio posto al 4° piano (subito sono stati avvisati i carabinieri locali oltre che per conoscenza e una verifica col protocollo generale dell’A.S.L. la stessa Sede Centrale).
In merito a tutto ciò il 22-04-2015 mattina (dopo la telefonata del Cav. De Lisa ) c’è stata la verifica da parte della Caserma e del Comando dei Carabinieri di Sapri che fanno capo al Capitano Emanuele Tamorri e al Col. Riccardo Piermarini del Comando della Provincia di Salerno (dove il Cav. De Lisa ha fatto visionare anche l’Ufficio competente e constatare a livello di sito centrale dell’A.S.L. la sua Legalità dopo i due Direttori Sanitario Maria Ruocco e Amministrativo Avv. Marilinda Martino) e di conseguenza il 23-04-2015 la denuncia del Cav. De Lisa (per cautelarsi) e che sarà consegnata anche al Peocuratore di Lagonegro oltre ad essere inserita (col protocollo generlale) una copia nel fascicolo personale del Cav. De Lisa.
Inoltre va il ringraziamento della massima collaborazione sia alla Procura di Lagonegro presso il Tribunale insieme al Procuratore Dottor Vittorio Russo e al Comando dei Carabinieri di Sapri che la stima alla Sede Centrale dell’A.S.L. Salerno (Direttore Generale Antonio Squillante,Direttore Sanitario Angela Annecchiarico,Avv. Annamaria Farano,Direttore Ufficio Gabinetto Marisa Caruana,Ufficio Protocollo Generale,Direttore Gestione del Personale Francesco Avitabile,Direttore Comunicazione Ivana Cirillo,Resp. CUP Aziendale Carmine Mangino,Direttore CED Vito Antonio Gianni,ecc.) sempre disponibile ad ogni occorrenza per questo ufficio che è di lucro e non di spreco per l’Azienda (anche un saluto affettuoso ai Direttori dei vari Distretti e P.O. dell’A.S.L. Salerno) oltre ad essere per il massimo appoggio all’Utenza ambulatoriale sempre al rispetto delle disposizioni centrali.
Infine evviva la Legalità e la Trasparenza sia della Giustizia Italiana (la Corte Costituzionale e C.S.M.,la Prefettura,la Procura,la Questura e le Forze Armate) che della Repubblica Italiana compreso la Presidenza della Repubblica e il Presidente Sergio Mattarella come Garante della Costituzione Italiana e va a carico di chi come il Sottoscritto veramente espone questi valori e li ha dentro,quindi deve essere nella portata per il rispetto della Persona e Cittadino e come ha anche ribadito nei giorni scorsi al P.O. di Sapri lo stesso Procuratore Vittorio Russo parlando di Sanità,Legalità ed Umanizzazione in presenza dello stesso Cav. De Lisa e del Capitano Emanuele Tamorri insieme al Maresciallo Antonio Monaco della Stazione dei Carabinieri di Sapri oltre quella del Tenente Ciro Fanelli della Guardia di Finanza di Sapri.Regione Campania e provincia di Salerno (Regione Basilicata)

Evviva la Repubblica Italiana compreso Quirinale insieme al Presidente Sergio Mattarella, alla Presidenza della Repubblica,alla Giustizia e alla Politica Campana e Italiana.

In data 21-04-2015,il Cav. Attilio De Lisa di Sanza della Diocesi di Teggiano – Policastro appartenente all’Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa facendo capo a Papa Francesco Vescovo della Diocesi di Roma e Pontefice della Chiesa Cattolica,Santa Sede,Vaticano e Conferenza Episcopale Italiana (CEI),quale dipendente di ruolo dell’A.S.L. Salerno presso la Direzione Sanitaria dell’Ospedale dell’Immacolata all’Ufficio gestione delle Attività ambulatoriali (Agende),è stato ricevuto dal Procuratore di Lagonegro Dottor Vittorio Russo (una Persona cordiale,gentile,disponibile,di stima e rispetto),esponendo l’accaduto subìto sia l’Ufficio competente che la sua Persona di grande serietà nell’ambito lavorativo (oltre nella vita quotidiana con valori di Legalità e Trasparenza) e facendo riferimento al 10 aprile 2015 (verso le ore 13.00,in assenza per motivi di lavoro e sia all’insaputa del Direttore Sanitario Maria Ruocco che estraneo il fatto ai dipendenti),ignoti sottraevano l’insegna identificativa collocata all’entrata del corridoio che da accesso all’ufficio posto al 4° piano (subito sono stati avvisati i carabinieri locali oltre che per conoscenza e una verifica col protocollo generale dell’A.S.L. la stessa Sede Centrale).
In merito a tutto ciò il 22-04-2015 mattina (dopo la telefonata del Cav. De Lisa ) c’è stata la verifica da parte della Caserma e del Comando dei Carabinieri di Sapri che fanno capo al Capitano Emanuele Tamorri e al Col. Riccardo Piermarini del Comando della Provincia di Salerno (dove il Cav. De Lisa ha fatto visionare anche l’Ufficio competente e constatare a livello di sito centrale dell’A.S.L. la sua Legalità dopo i due Direttori Sanitario Maria Ruocco e Amministrativo Avv. Marilinda Martino) e di conseguenza il 23-04-2015 la denuncia del Cav. De Lisa (per cautelarsi) e che sarà consegnata anche al Peocuratore di Lagonegro oltre ad essere inserita (col protocollo generlale) una copia nel fascicolo personale del Cav. De Lisa.
Inoltre va il ringraziamento della massima collaborazione sia alla Procura di Lagonegro presso il Tribunale insieme al Procuratore Dottor Vittorio Russo e al Comando dei Carabinieri di Sapri che la stima alla Sede Centrale dell’A.S.L. Salerno (Direttore Generale Antonio Squillante,Direttore Sanitario Angela Annecchiarico,Avv. Annamaria Farano,Direttore Ufficio Gabinetto Marisa Caruana,Ufficio Protocollo Generale,Direttore Gestione del Personale Francesco Avitabile,Direttore Comunicazione Ivana Cirillo,Resp. CUP Aziendale Carmine Mangino,Direttore CED Vito Antonio Gianni,ecc.) sempre disponibile ad ogni occorrenza per questo ufficio che è di lucro e non di spreco per l’Azienda (anche un saluto affettuoso ai Direttori dei vari Distretti e P.O. dell’A.S.L. Salerno) oltre ad essere per il massimo appoggio all’Utenza ambulatoriale sempre al rispetto delle disposizioni centrali.
Infine evviva la Legalità e la Trasparenza sia della Giustizia Italiana (la Corte Costituzionale e C.S.M.,la Prefettura,la Procura,la Questura e le Forze Armate) che della Repubblica Italiana compreso la Presidenza della Repubblica e il Presidente Sergio Mattarella come Garante della Costituzione Italiana e va a carico di chi come il Sottoscritto veramente espone questi valori e li ha dentro,quindi deve essere nella portata per il rispetto della Persona e Cittadino e come ha anche ribadito nei giorni scorsi al P.O. di Sapri lo stesso Procuratore Vittorio Russo parlando di Sanità,Legalità ed Umanizzazione in presenza dello stesso Cav. De Lisa e del Capitano Emanuele Tamorri insieme al Maresciallo Antonio Monaco della Stazione dei Carabinieri di Sapri oltre quella del Tenente Ciro Fanelli della Guardia di Finanza di Sapri.

Lascia una risposta