A.n.c.c associazione nazionale cristiana cattolica: parla Gerardo Alviti coordinatore nazionale

0

“Se uno dicesse: “Io amo Dio” e odiasse il suo fratello, è un mentitore. Chi infatti non ama il proprio fratello che vede, non può amare Dio che non vede. Questo è il comandamento che abbiamo da lui: chi ama Dio, ami anche il suo fratello”. Con queste parole nostro Signore Gesù Cristo ci esorta ancora una volta ad amare il nostro prossimo; l’amore verso il fratello è la panacea per tutti i mali che affliggono il nostro tempo. Sembra, però, che anche noi che ci professiamo cristiani non riusciamo ad attuare questo semplice suggerimento che ci proviene direttamente da Dio che non è altro Amore allo stato puro. Che facciamo, infatti, materialmente per il nostro fratello bisognoso senza dimora? Che facciamo per il nostro fratello bisognoso disabile? Che facciamo per il nostro fratello bisognoso anziano che vive in solitudine molto spesso abbandonato dai propri figli? Ma, semplicemente, che facciamo per il nostro fratello che a causa della crisi non riesce a fine mese a mettere il piatto sulla tavola? Molte associazioni di volontariato, per fortuna, si adoperano per aiutare i bisognosi ma il più delle volte, per cause spesso a loro non imputabili, riescono a soddisfare solo in parte gli innumerevoli bisogni di cui abbonda la nostra società. L’ ASSOCIAZIONE NAZIONALE CRISTIANA CATTOLICI si prefigge lo scopo, che può sembrare ambizioso, di aiutare in ogni condizione il nostro fratello bisognoso. Per tale ragione si presenta al pubblico cercando persone che realmente sentono nel cuore questo sentimento. Chi aiuta il fratello aiuta se stesso. COSI HA CONCLUSO IL COORDINATORE NAZIONALE DR .GERARDO ALVITI

“Se uno dicesse: "Io amo Dio" e odiasse il suo fratello, è un mentitore. Chi infatti non ama il proprio fratello che vede, non può amare Dio che non vede. Questo è il comandamento che abbiamo da lui: chi ama Dio, ami anche il suo fratello”. Con queste parole nostro Signore Gesù Cristo ci esorta ancora una volta ad amare il nostro prossimo; l’amore verso il fratello è la panacea per tutti i mali che affliggono il nostro tempo. Sembra, però, che anche noi che ci professiamo cristiani non riusciamo ad attuare questo semplice suggerimento che ci proviene direttamente da Dio che non è altro Amore allo stato puro. Che facciamo, infatti, materialmente per il nostro fratello bisognoso senza dimora? Che facciamo per il nostro fratello bisognoso disabile? Che facciamo per il nostro fratello bisognoso anziano che vive in solitudine molto spesso abbandonato dai propri figli? Ma, semplicemente, che facciamo per il nostro fratello che a causa della crisi non riesce a fine mese a mettere il piatto sulla tavola? Molte associazioni di volontariato, per fortuna, si adoperano per aiutare i bisognosi ma il più delle volte, per cause spesso a loro non imputabili, riescono a soddisfare solo in parte gli innumerevoli bisogni di cui abbonda la nostra società. L’ ASSOCIAZIONE NAZIONALE CRISTIANA CATTOLICI si prefigge lo scopo, che può sembrare ambizioso, di aiutare in ogni condizione il nostro fratello bisognoso. Per tale ragione si presenta al pubblico cercando persone che realmente sentono nel cuore questo sentimento. Chi aiuta il fratello aiuta se stesso. COSI HA CONCLUSO IL COORDINATORE NAZIONALE DR .GERARDO ALVITI

Lascia una risposta