Salerno e provincia 137 evasori smascherati dalla Guardia di Finanza

0

Ben 137 evasori totali smascherati tra Salerno e provincia. E 354 persone denunciate (tra cui 3 arrestate) per reati tributari, oltre a circa 2 milioni di euro di valori sequestrati, e poco meno di 314 milioni di euro proposti per il sequestro. Un capitolo a parte merita la lotta alla criminalità organizzata. In questo caso 139 sono stati gli accertamenti patrimoniali e 278 i soggetti controllati (202 persone fisiche e 72 giuridiche) che hanno fruttato confische per 53 milioni 304.927 euro, sequestri per 189 milioni 972.796 euro e proposte di sequestro per 200 milioni 007.320 euro. Sono alcuni dei dati contenuti nel report della Guardia di Finanza, relativo al 2014, quando i riflettori sono stati puntati in particolare sulla tutela della spesa pubblica, sulla lotta alle frodi, all’evasione fiscale, alla criminalità organizzata ed economica, al contrasto ai traffici. Fenomeni quest’ultimi che producono gravi danni al bilancio dello Stato, dell’Unione europea, delle Regioni e degli enti locali, alterando anche la concorrenza tra imprese. E, proprio in quest’ottica, sono state deferite all’autorità giudiziaria 45 persone, nell’ambito delle frodi all’Ue e, su 8 milioni 518.199 euro di contributi passati al setaccio, ben 3 milioni 245.549 sono risultati indebitamente percepiti o richiesti. Che il sistema Europa sia il più ambito e, forse, anche il più facile da frodare lo si comprende dal paragone con i contributi nazionali. In questo caso su 26 milioni 672.978 euro di fondi verificati, “solo” 2 milioni 478.212 euro sono risultati irregolari, mentre i denunciati sono stati 56. Le ispezioni dei militari della Guardia di finanza, inoltre, hanno portato a scoprire come 107 persone, tutte verbalizzate, usufruissero, pur non avendo i requisiti, di prestazioni sociali agevolate e ticket sanitari. Nell’ambito della spesa sanitaria, invece, 19 sono stati i denunciati, per un totale di tributi evasi di 380 mila 423 euro, mentre per i reati contro la Pubblica amministrazione 44 sono state le persone deferite. E, ancora, nell’ambito della responsabilità amministrativa per danni erariali le Fiamme gialle hanno compiuto 29 interventi, segnalato 201 presunti responsabili e riscontrato 36 milioni 705.277 euro di danni erariali. Sul versante del contrasto al riciclaggio, invece, l’attività investigativa ha portato a 64 interventi che hanno prodotto 140 denunce, tra cui 5 arresti. Sotto la lente d’ingrandimento pure il fenomeno dell’usura, con 50 presunti “cravattari” denunciati. E, ancora, sul fronte del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti su 95 pusher fermati per 48 sono scattate le manette. Più di 13 chili di sostanze sequestrate, di cui poco più di 10 chili tra hashish e marijuana e 2 chili e 647 grammi di eroina. Gaetano De Stefano , La Citta di Salerno 

Ben 137 evasori totali smascherati tra Salerno e provincia. E 354 persone denunciate (tra cui 3 arrestate) per reati tributari, oltre a circa 2 milioni di euro di valori sequestrati, e poco meno di 314 milioni di euro proposti per il sequestro. Un capitolo a parte merita la lotta alla criminalità organizzata. In questo caso 139 sono stati gli accertamenti patrimoniali e 278 i soggetti controllati (202 persone fisiche e 72 giuridiche) che hanno fruttato confische per 53 milioni 304.927 euro, sequestri per 189 milioni 972.796 euro e proposte di sequestro per 200 milioni 007.320 euro. Sono alcuni dei dati contenuti nel report della Guardia di Finanza, relativo al 2014, quando i riflettori sono stati puntati in particolare sulla tutela della spesa pubblica, sulla lotta alle frodi, all’evasione fiscale, alla criminalità organizzata ed economica, al contrasto ai traffici. Fenomeni quest’ultimi che producono gravi danni al bilancio dello Stato, dell’Unione europea, delle Regioni e degli enti locali, alterando anche la concorrenza tra imprese. E, proprio in quest’ottica, sono state deferite all’autorità giudiziaria 45 persone, nell’ambito delle frodi all’Ue e, su 8 milioni 518.199 euro di contributi passati al setaccio, ben 3 milioni 245.549 sono risultati indebitamente percepiti o richiesti. Che il sistema Europa sia il più ambito e, forse, anche il più facile da frodare lo si comprende dal paragone con i contributi nazionali. In questo caso su 26 milioni 672.978 euro di fondi verificati, “solo” 2 milioni 478.212 euro sono risultati irregolari, mentre i denunciati sono stati 56. Le ispezioni dei militari della Guardia di finanza, inoltre, hanno portato a scoprire come 107 persone, tutte verbalizzate, usufruissero, pur non avendo i requisiti, di prestazioni sociali agevolate e ticket sanitari. Nell’ambito della spesa sanitaria, invece, 19 sono stati i denunciati, per un totale di tributi evasi di 380 mila 423 euro, mentre per i reati contro la Pubblica amministrazione 44 sono state le persone deferite. E, ancora, nell’ambito della responsabilità amministrativa per danni erariali le Fiamme gialle hanno compiuto 29 interventi, segnalato 201 presunti responsabili e riscontrato 36 milioni 705.277 euro di danni erariali. Sul versante del contrasto al riciclaggio, invece, l’attività investigativa ha portato a 64 interventi che hanno prodotto 140 denunce, tra cui 5 arresti. Sotto la lente d’ingrandimento pure il fenomeno dell’usura, con 50 presunti “cravattari” denunciati. E, ancora, sul fronte del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti su 95 pusher fermati per 48 sono scattate le manette. Più di 13 chili di sostanze sequestrate, di cui poco più di 10 chili tra hashish e marijuana e 2 chili e 647 grammi di eroina. Gaetano De Stefano , La Citta di Salerno