SORRENTO CALCIO: “BARATRO SPORTIVO” #ILCONTROPIEDE GIGIONE MARESCA

0

FRATTAMAGGIORE – Sabaro amara sconfit FRATTAMAGGIOREta del Sorrento nel finale del derby dello “Ianniello”. La Frattese vince di misura contro il Sorrento, con i nero stellati padroni di casa che legittimano una prova d’assalto e firmano il successo dopo un sostanziale scontro agonistico che faceva presagire un pareggio. Si ringrazia una zampata sotto porta di Longo, autore di ben 21 centri in questo campionato. Per il Sorrento del nuovo tecnico Claudio Pirone, solo tanta buona volontà ed una contesa giocata alla pari soltanto fino all’intervallo.Queste notizie dal campo di gioco che vede i rossoneri lottare ma non primeggiare su avversari determinati.
Nella ripresa, la Frattese molto decisa ha prefo il sopravento e le redini del
centrocampo assediando letteralmente la porta presidiata da Di Costanzo: baluardo dei costieri è stato una “saracinesca” in tante circostanze. La fortuna benefici della dea bendata che ha aiutato la difesa sorrentina quando la Frattese ha colpito per ben due volte i legni della sua porta. Alla fine la squadra ospite s’è dovuto arrendere all’onda d’urto dei locali, bravi a conquistare con merito il successo pieno che li proietta nuovamente in zona play-off. Occorre vedere cosa succederà nelle restanti sfide del turno di campionato domenicale. Tutto ancora in bilico.
Per il Sorrento, al contrario, un altro boccone amaro (l’ennesimo) da mandare giù, ma la consapevolezza a questo punto di cercare di fare di tutto per evitare quantomeno la retrocessione diretta in Eccellenza, puntando a giocarsi la permanenza in categoria attraverso gli spareggi salvezza di post season. Sofferenza tecnica per u a squadra costruita male ad inizio stagione.
Una squadra che non punge in attacco e povera di idee con un gioco poco incisivo non riesce a far goal. La classifica fa paura e c’è il rischio della terza retrocessione.
Con il quarto allenatore stagionale continua una lenta discesa ad un passo dal baratro sportivo.FRATTAMAGGIORE – Sabaro amara sconfit FRATTAMAGGIOREta del Sorrento nel finale del derby dello “Ianniello”. La Frattese vince di misura contro il Sorrento, con i nero stellati padroni di casa che legittimano una prova d’assalto e firmano il successo dopo un sostanziale scontro agonistico che faceva presagire un pareggio. Si ringrazia una zampata sotto porta di Longo, autore di ben 21 centri in questo campionato. Per il Sorrento del nuovo tecnico Claudio Pirone, solo tanta buona volontà ed una contesa giocata alla pari soltanto fino all’intervallo.Queste notizie dal campo di gioco che vede i rossoneri lottare ma non primeggiare su avversari determinati.
Nella ripresa, la Frattese molto decisa ha prefo il sopravento e le redini del
centrocampo assediando letteralmente la porta presidiata da Di Costanzo: baluardo dei costieri è stato una “saracinesca” in tante circostanze. La fortuna benefici della dea bendata che ha aiutato la difesa sorrentina quando la Frattese ha colpito per ben due volte i legni della sua porta. Alla fine la squadra ospite s’è dovuto arrendere all’onda d’urto dei locali, bravi a conquistare con merito il successo pieno che li proietta nuovamente in zona play-off. Occorre vedere cosa succederà nelle restanti sfide del turno di campionato domenicale. Tutto ancora in bilico.
Per il Sorrento, al contrario, un altro boccone amaro (l’ennesimo) da mandare giù, ma la consapevolezza a questo punto di cercare di fare di tutto per evitare quantomeno la retrocessione diretta in Eccellenza, puntando a giocarsi la permanenza in categoria attraverso gli spareggi salvezza di post season. Sofferenza tecnica per u a squadra costruita male ad inizio stagione.
Una squadra che non punge in attacco e povera di idee con un gioco poco incisivo non riesce a far goal. La classifica fa paura e c’è il rischio della terza retrocessione.
Con il quarto allenatore stagionale continua una lenta discesa ad un passo dal baratro sportivo.