Si tuffa dal pontile a Jesolo ma l´acqua è bassa: paralizzato un 22enne

0

L’incidente (secondo in un mese) vicino a piazza Mazzini
Appello dal Pronto soccorso: «Attenti, non rovinatevi la vita»

VENEZIA  – Si tuffa dal pontile e resta paralizzato: è il dramma di un giovane di 22 anni di Cologna Veneta (Verona), soccorso dall’equipaggio di pronto intervento dell’ospedale di Jesolo sulla spiaggia di Piazza Mazzini.

A Jesolo è il secondo caso nel giro di un mese di un ragazzo condannato alla sedia a rotelle per il lancio da un pontile, che gli è costato una lesione vertebrale inguaribile. Intorno alle 19 di ieri il giovane veronese si sarebbe tuffato, o comunque è in qualche modo finito in mare, dall’estremità del pontile in un punto dove l’acqua è bassa: il 22enne ha battuto violentemente sul fondale, riportando una lesione alla colonna vertebrale che ha causato la paralisi degli arti inferiori. Discussioni sono nate immediatamente sulla visibilità dei cartelli di pericolo, che dovrebbero prevenire incidenti come questo.

Il Gazzettino                                                                                             inserito da Michele Pappacoda