I Giardini di Cataldo a Sorrento, storia e tradizioni, agrumi e noci

0

Un angolo di paradiso nel cuore della Penisola Sorrentina, con Positanonews siamo arrivati in questo posto dove ci si ritrova immersi nel verde di un agrumeto, quell’ “oro giallo”, che fece già innamorare Goethe della Terra delle Sirene ad accoglierci con la sua simpatia e competenza il titolare Salvatore Esposito . L’Azienda agricola “I Giardini di Cataldo” si trova a Sorrento, città famosa in tutto il mondo per la sua bellezza paesaggistica e per i frutti della sua terra: gli agrumi e le noci, proprio questi ultimi sono i prodotti che coltiviamo e che utilizziamo per la produzione dei nostri liquori, delle nostre marmellate e dei nostri gelati.

La storia de “I Giardini di Cataldo” va di pari passo con quella della famiglia Esposito che si è presa cura del fondo (detto “Petrulo”) con scrupolo, amore e dedizione totale secondo una tradizione che risale al 1800 quando i prodotti venivano utilizzati esclusivamente per i clienti dell’Hotel Excelsior Vittoria. L’esperienza della famiglia Esposito viene anche citata nel libro di Roberto Fusco:”Terre di casa mia” dove, a proposito di Peppino, leggiamo : 

“la sua bravura era eccezionale. Il suo agrumeto era bellissimo: di un cupo verde lucente, ombroso di alberi che impedivano la vista del cielo e nascondevano l’orizzonte. Negli innesti era di una precisione chirurgica e aveva una grande attenzione nelle scelte della potatura dei rami. Ogni suo gesto rivelava amore per le piante. Con la delicata precisione di alcuni gesti e la forza di altri egli si adattava alla natura inserendosi ed immedesimandosi in essa…” 

Dopo l’acquisto del fondo da parte dell’armatore Achille Lauro, il papà Cataldo ha portato l’azienda ai massimi livelli di produttività. Egli fu un innovatore: introdusse la tecnica degli innesti dei limoni sugli aranci incentivando la produzione di agrumi. Con una forza lavorativa di anche 80 operai al giorno, tutti coordinati con grande maestria, si raggiunsero traguardi molto importanti compreso il 1° premio come migliore Azienda del Meridione. 

Poi la conduzione è passata al figlio Salvatore che con il suo amore per la natura e per il suo lavoro ha conservato intatto il giardino e lo ha consegnato al III Millennio.

Nel 1999 nasce l’Azienda Agricola “I Giardini di Cataldo” in omaggio al papà che credeva nei valori della tradizione da preservare e tramandare. L’Azienda, oltre che alla coltivazione degli agrumi, si dedica alla produzione di liquori, marmellate e gelati con metodi artigianali.

 vai farli visita nel loro giardino che si trova proprio  al centro di Sorrento, in Via Correale 27,sarai sempre il benvenuto!

Un angolo di paradiso nel cuore della Penisola Sorrentina, con Positanonews siamo arrivati in questo posto dove ci si ritrova immersi nel verde di un agrumeto, quell' "oro giallo", che fece già innamorare Goethe della Terra delle Sirene ad accoglierci con la sua simpatia e competenza il titolare Salvatore Esposito . L'Azienda agricola "I Giardini di Cataldo" si trova a Sorrento, città famosa in tutto il mondo per la sua bellezza paesaggistica e per i frutti della sua terra: gli agrumi e le noci, proprio questi ultimi sono i prodotti che coltiviamo e che utilizziamo per la produzione dei nostri liquori, delle nostre marmellate e dei nostri gelati.

Cataldo EspositoLa storia de "I Giardini di Cataldo" va di pari passo con quella della famiglia Esposito che si è presa cura del fondo (detto "Petrulo") con scrupolo, amore e dedizione totale secondo una tradizione che risale al 1800 quando i prodotti venivano utilizzati esclusivamente per i clienti dell'Hotel Excelsior Vittoria. L'esperienza della famiglia Esposito viene anche citata nel libro di Roberto Fusco:”Terre di casa mia” dove, a proposito di Peppino, leggiamo : 

"la sua bravura era eccezionale. Il suo agrumeto era bellissimo: di un cupo verde lucente, ombroso di alberi che impedivano la vista del cielo e nascondevano l'orizzonte. Negli innesti era di una precisione chirurgica e aveva una grande attenzione nelle scelte della potatura dei rami. Ogni suo gesto rivelava amore per le piante. Con la delicata precisione di alcuni gesti e la forza di altri egli si adattava alla natura inserendosi ed immedesimandosi in essa…" 

Dopo l'acquisto del fondo da parte dell'armatore Achille Lauro, il papà Cataldo ha portato l'azienda ai massimi livelli di produttività. Egli fu un innovatore: introdusse la tecnica degli innesti dei limoni sugli aranci incentivando la produzione di agrumi. Con una forza lavorativa di anche 80 operai al giorno, tutti coordinati con grande maestria, si raggiunsero traguardi molto importanti compreso il 1° premio come migliore Azienda del Meridione

Poi la conduzione è passata al figlio Salvatore che con il suo amore per la natura e per il suo lavoro ha conservato intatto il giardino e lo ha consegnato al III Millennio.

Cataldo Esposito nell'Agruminato

Nel 1999 nasce l'Azienda Agricola "I Giardini di Cataldo" in omaggio al papà che credeva nei valori della tradizione da preservare e tramandare. L'Azienda, oltre che alla coltivazione degli agrumi, si dedica alla produzione di liquori, marmellate e gelati con metodi artigianali.

 vai farli visita nel loro giardino che si trova proprio  al centro di Sorrento, in Via Correale 27,sarai sempre il benvenuto!

Lascia una risposta