Dissesti, le dieci emergenze del Comune. «Zone rosse» tra Posillipo e il Vomero

0

Napoli lotta contro frane e crolli, la città si scontra con la quotidiana paura di ritrovarsi seppellita da pietre e fango. E poi c’è il nuovo sussulto che viene dai documenti dell’Autorità di Bacino, pubblicati ieri dal nostro giornale, nei quali si spiega, chiaramente, che in città ci sono quasi seimila persone «a rischio della vita» perché abitano in luoghi classificati come «zone rosse», cioè ad altissimo rischio idrogeologico: quelle aree pericolose si trovano per la maggior parte fra Posillipo e la collina del Vomero.

Però nell’area cittadina c’è qualcosa che si muove. Da Napoli sono partite dieci richieste, urgenti, al Governo nell’ambito del progetto «Italia Sicura» che promette di assegnare fondi per le emergenze più importanti.

DI PAOLO BARBUTO IL MATTINONapoli lotta contro frane e crolli, la città si scontra con la quotidiana paura di ritrovarsi seppellita da pietre e fango. E poi c’è il nuovo sussulto che viene dai documenti dell’Autorità di Bacino, pubblicati ieri dal nostro giornale, nei quali si spiega, chiaramente, che in città ci sono quasi seimila persone «a rischio della vita» perché abitano in luoghi classificati come «zone rosse», cioè ad altissimo rischio idrogeologico: quelle aree pericolose si trovano per la maggior parte fra Posillipo e la collina del Vomero.

Però nell’area cittadina c’è qualcosa che si muove. Da Napoli sono partite dieci richieste, urgenti, al Governo nell’ambito del progetto «Italia Sicura» che promette di assegnare fondi per le emergenze più importanti.

DI PAOLO BARBUTO IL MATTINO

Lascia una risposta