ATRANI, LA RISCOSSA DEI GIOVANI I ragazzi atranesi protagonisti con la partenza del Forum e del Servizio di Accoglienza

0

Dopo le elezioni dello scorso 29 marzo il Forum dei Giovani di Atrani è realtà e, d’ora in poi, potrà portare avanti progetti e iniziative autonome dando un impulso innovativo alla crescita del paese. In un clima mai respirato ad Atrani gli iscritti hanno scelto i sette consiglieri ed eletto il Presidente, a cui toccherà innanzitutto il compito di mantenere compatto il movimento e far convogliare forze ed entusiasmi verso obiettivi comuni. Ne è cosciente il neo presidente Salvatore Corniola, futuro ingegnere classe 1992, che si dice pronto a iniziare questa esperienza e a lavorare per costruire il futuro di Atrani assieme a tutti i ragazzi che hanno aderito al Forum. È da considerarsi, infatti, un successo clamoroso il traguardo dei 65 iscritti, tagliato nonostante Atrani sia il paese più piccolo d’Italia; un dato che quantifica una voglia di partecipazione da alimentare e sostenere affinché dia i risultati attesi.
Il Forum dei Giovani, istituito per la prima volta ad Atrani, rappresenta una forma di partecipazione ai processi decisionali ed organizzativi che riguardano la comunità. I ragazzi potranno confrontarsi in maniera costruttiva tra loro e con l’Amministrazione, le realtà del territorio, gli altri Forum della Costiera per cogliere tutte le chance di crescita che questo attirerà, aprendo alle prospettive che vengono dall’Europa ed agli scambi culturali con l’estero.
Ai giovani è rivolta la chance del lavoro occasionale accessorio retribuito mediante voucher, da svolgere presso vari settori o servizi dell’ente, con cui l’Amministrazione comunale vuole promuovere l’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani e alleviare il disagio economico di chi ne è uscito, provando in questo modo a favorirne il reinserimento; un’iniziativa che dà prova di sensibilità verso le problematiche del lavoro sul territorio, a pochi giorni dall’entrata in vigore della Naspi che rischia di mettere in ginocchio i lavoratori stagionali, la maggioranza nell’intera Costiera, tagliando i sussidi di disoccupazione.
Il primo progetto con cui si concretizza l’iniziativa è il Servizio di Accoglienza, che partirà dal 1 aprile e sarà attivo, dalle 8 alle 24, fino al 30 settembre. Gli addetti, attinti dalla graduatoria appena pubblicata sul sito istituzionale dell’Ente, lavoreranno a rotazione su turni ed avranno il compito di accogliere turisti e visitatori in paese fornendo informazioni utili ed assistenza di tipo pratico, come quella relativa al parcheggio, al decoro e alla tutela del territorio. La loro presenza assicurerà un soggiorno piacevole a quanti arriveranno ad Atrani nei prossimi mesi, oltre a rappresentare un’opportunità di lavoro sicuramente stimolante.Dopo le elezioni dello scorso 29 marzo il Forum dei Giovani di Atrani è realtà e, d’ora in poi, potrà portare avanti progetti e iniziative autonome dando un impulso innovativo alla crescita del paese. In un clima mai respirato ad Atrani gli iscritti hanno scelto i sette consiglieri ed eletto il Presidente, a cui toccherà innanzitutto il compito di mantenere compatto il movimento e far convogliare forze ed entusiasmi verso obiettivi comuni. Ne è cosciente il neo presidente Salvatore Corniola, futuro ingegnere classe 1992, che si dice pronto a iniziare questa esperienza e a lavorare per costruire il futuro di Atrani assieme a tutti i ragazzi che hanno aderito al Forum. È da considerarsi, infatti, un successo clamoroso il traguardo dei 65 iscritti, tagliato nonostante Atrani sia il paese più piccolo d’Italia; un dato che quantifica una voglia di partecipazione da alimentare e sostenere affinché dia i risultati attesi.
Il Forum dei Giovani, istituito per la prima volta ad Atrani, rappresenta una forma di partecipazione ai processi decisionali ed organizzativi che riguardano la comunità. I ragazzi potranno confrontarsi in maniera costruttiva tra loro e con l’Amministrazione, le realtà del territorio, gli altri Forum della Costiera per cogliere tutte le chance di crescita che questo attirerà, aprendo alle prospettive che vengono dall’Europa ed agli scambi culturali con l’estero.
Ai giovani è rivolta la chance del lavoro occasionale accessorio retribuito mediante voucher, da svolgere presso vari settori o servizi dell’ente, con cui l’Amministrazione comunale vuole promuovere l’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani e alleviare il disagio economico di chi ne è uscito, provando in questo modo a favorirne il reinserimento; un’iniziativa che dà prova di sensibilità verso le problematiche del lavoro sul territorio, a pochi giorni dall’entrata in vigore della Naspi che rischia di mettere in ginocchio i lavoratori stagionali, la maggioranza nell’intera Costiera, tagliando i sussidi di disoccupazione.
Il primo progetto con cui si concretizza l’iniziativa è il Servizio di Accoglienza, che partirà dal 1 aprile e sarà attivo, dalle 8 alle 24, fino al 30 settembre. Gli addetti, attinti dalla graduatoria appena pubblicata sul sito istituzionale dell’Ente, lavoreranno a rotazione su turni ed avranno il compito di accogliere turisti e visitatori in paese fornendo informazioni utili ed assistenza di tipo pratico, come quella relativa al parcheggio, al decoro e alla tutela del territorio. La loro presenza assicurerà un soggiorno piacevole a quanti arriveranno ad Atrani nei prossimi mesi, oltre a rappresentare un’opportunità di lavoro sicuramente stimolante.

Lascia una risposta