Vico Equense –Miss, mia cara miss… Mondo Italia

0

 

Ospite e madrina della serata Giada Pezzaioli, Miss Mondo Italia 2010

 
Vico equense Online                               inserito da Michele Pappacoda

Vico Equense – Metti una sera d’estate, metti la cornice del Chiostro della SS. Trinità e Paradiso, metti una passerella, metti quindici ragazze… “Miss, mia cara miss”: chissà per quale motivo mi torna alla memoria la scena di un vecchio film “Totò a Parigi”, nel quale il comico dedica una canzone alla bellissima Sylva Koscina; vincitrice, nel 1954, di un ben più modesto premio: “Miss di Tappa al Giro d’Italia”. Grande attesa e grande fermento per l’appuntamento di questa sera quando, dalle 21, si alzerà il sipario per l’attesa tappa campana del concorso di bellezza «Miss Mondo Italia». La reginetta sarà scelta tra bellissime ragazze, nubili e con cittadinanza italiana, rigorosamente di età compresa tra i 16 e i 25 anni, non modelle affermate ma soltanto ragazze della porta accanto, desiderose di affacciarsi al mondo della moda e dello spettacolo. Dopo il successo ottenuto a Positano lo scorso 29 Luglio, prosegue il tour campano del concorso di bellezza più antico e importante del Mondo. Alla conduzione della kermesse, l’eclettico Antonio Esposito in compagnia della bella e brava Gilda Arpino. “La manifestazione mira ad arricchire l’immagine turistica del territorio” spiega Gennaro Cataldo, ZerodB booking & management, che ha organizzato l’evento in collaborazione con il Comune di Vico Equense. La serata sarà arricchita dalla sfilata della boutique “Hallo Style” di Luigi De Martino e dalle coreografie della scuola di ballo “Tersicore” di Gianni e Marghertita. L’allestimento floreale sarà curato dal fioraio “Russo” di Vico Equense, con le sue splendide creazioni e composizioni. Partner della serata: “Hallo Stile Boutique”, “Arredamenti Morricone”, “Autlet Cafè”, “Vico Equense on line”. Fotografo ufficiale, Alessandro Savarese. “Una bella donna non è colei di cui si lodano le belle gambe o le braccia, ma quella il cui aspetto complessivo è di tale bellezza da togliere la possibilità di ammirare le singole parti” e nel ricordare cosa diceva Seneca, un in bocca al lupo a tutte le partecipanti.