Se il ct Conte dovesse dare l’addio scatterebbe subito il valzer degli allenatori

0

Se Conte a giugno dovesse dare l’addio alla nazionale si scatenerebbe un vero e proprio valzer delle panchine. Un puzzle con tanti tasselli da comporre e scomporre: il ct dell’Italia in caso di chiusura anticipata del rapporto rispetto alla scadenza naturale di giugno 2016, cioè dopo la fase finale degli Europei, potrebbe poi finire nei radar di Psg o Milan. Il Psg, una delle possibili destinazioni future per Benitez che però innanzitutto guarda all’Inghilterra se non dovesse rinnovare con il Napoli. Il club francese, infatti, potrebbe cambiare tecnico, Blanc è uno tra quelli considerati perennemente in bilico. La panchina del Napoli uno dei punti interrogativi della prossima serie A. Uno dei tecnici al momento più ambiti è Sinisa Mihajlovic che sta facendo benissimo nella Samp: in caso di addio di Benitez, può essere lui il profilo giusto proprio per la panchina del Napoli o per quella del Milan, che Inzaghi lascerà sicuramente dopo una stagione molto travagliata. Il tecnico serbo piace anche al Manchester City, dove Pellegrini è al capolinea: il club inglese ha anche pensato ad Ancelotti che a fine stagione darà quasi certamente l’addio al Real Madrid. L’altroallenatore che sta facendo benissimo in Italia e piace al Napoli è Vincenzo Montella, ancora in corsa su tre fronti con la Fiorentina, uno dei tecnici italiani al momento tra i più ambiti. All’estero in scadenza di contratto con lo Zenit San Pietroburgo c’è Luciano Spalletti, uno dei tecnici seguiti dal club azzurro e che potrebbe tornare in Italia dopo gli anni in Russia ma attende anche possibili aperture dall’Inghilterra. Il Liverpool intende proseguire con Rodgers, il Chelsea con Mourinho, da verificare a fine stagione la situazione di Wenger nell’Arsenal. Da seguire anche gli sviluppi della situazione Garcia a Roma: il tecnico francese è legato ancora da un contratto lungo ma fondamentali saranno i risultati di questo finale di stagione con i giallorossi che non potranno lasciarsi sfuggire la qualificazione in Champions League. L’altro tecnico italiano grande protagonista in questa stagione è Sarri dell’Empoli, uno di quelli che potrebbe quindi passare a un club più importante. Stesso discorso per Di Francesco del Sassuolo, allenatore che riesce ad abbinare un buon calcio a risultati positivi. Il migliore in assoluto in questa stagione è Pioli, che però è blindato dalla Lazio e proseguirà sicuramente il suo lavoro sulla panchina biancoceleste. (Il Mattino) 

Se Conte a giugno dovesse dare l’addio alla nazionale si scatenerebbe un vero e proprio valzer delle panchine. Un puzzle con tanti tasselli da comporre e scomporre: il ct dell’Italia in caso di chiusura anticipata del rapporto rispetto alla scadenza naturale di giugno 2016, cioè dopo la fase finale degli Europei, potrebbe poi finire nei radar di Psg o Milan. Il Psg, una delle possibili destinazioni future per Benitez che però innanzitutto guarda all’Inghilterra se non dovesse rinnovare con il Napoli. Il club francese, infatti, potrebbe cambiare tecnico, Blanc è uno tra quelli considerati perennemente in bilico. La panchina del Napoli uno dei punti interrogativi della prossima serie A. Uno dei tecnici al momento più ambiti è Sinisa Mihajlovic che sta facendo benissimo nella Samp: in caso di addio di Benitez, può essere lui il profilo giusto proprio per la panchina del Napoli o per quella del Milan, che Inzaghi lascerà sicuramente dopo una stagione molto travagliata. Il tecnico serbo piace anche al Manchester City, dove Pellegrini è al capolinea: il club inglese ha anche pensato ad Ancelotti che a fine stagione darà quasi certamente l’addio al Real Madrid. L’altroallenatore che sta facendo benissimo in Italia e piace al Napoli è Vincenzo Montella, ancora in corsa su tre fronti con la Fiorentina, uno dei tecnici italiani al momento tra i più ambiti. All’estero in scadenza di contratto con lo Zenit San Pietroburgo c’è Luciano Spalletti, uno dei tecnici seguiti dal club azzurro e che potrebbe tornare in Italia dopo gli anni in Russia ma attende anche possibili aperture dall’Inghilterra. Il Liverpool intende proseguire con Rodgers, il Chelsea con Mourinho, da verificare a fine stagione la situazione di Wenger nell’Arsenal. Da seguire anche gli sviluppi della situazione Garcia a Roma: il tecnico francese è legato ancora da un contratto lungo ma fondamentali saranno i risultati di questo finale di stagione con i giallorossi che non potranno lasciarsi sfuggire la qualificazione in Champions League. L’altro tecnico italiano grande protagonista in questa stagione è Sarri dell’Empoli, uno di quelli che potrebbe quindi passare a un club più importante. Stesso discorso per Di Francesco del Sassuolo, allenatore che riesce ad abbinare un buon calcio a risultati positivi. Il migliore in assoluto in questa stagione è Pioli, che però è blindato dalla Lazio e proseguirà sicuramente il suo lavoro sulla panchina biancoceleste. (Il Mattino)