Piano di Sorrento. Riunione intercomunale dell’Osservatorio per il monitoraggio del lavoro precario

0

Venerdì 27 marzo presso la Sala consiliare del Comune di Piano di Sorrento si è svolta la riunione intercomunale dell’Osservatorio per il monitoraggio del lavoro precario ed il contrasto e l’emersione del lavoro non regolare, istituito dal Comune di Piano di Sorrento e in fase di ampliamento in organo peninsulare. Alla seduta hanno preso parte il Sindaco di Piano di Sorrento Giovanni Ruggiero, il Presidente dell’Osservatorio Pasquale Cesarano, in rappresentanza del Comune di Sant’Agnello il Vice Sindaco Chiara Accardi, in rappresentanza del Comune di Massa Lubrense il Consigliere Antonino De Gregorio, e i membri dell’Osservatorio Catello Agretti, Matteo Vitagliano e Giuseppe Cappiello. In prima battuta è stato approfonditamente affrontato l’argomento della Nuova assicurazione sociale per l’impiego, la NASPI, introdotta dal Governo Renzi con il Jobs Act e in vigore dal prossimo primo maggio, rivolta a tutti i lavoratori dipendenti, ad esclusione dei dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni e degli operai agricoli a tempo determinato o indeterminato. Durante il confronto, i presenti hanno evidenziato le criticità primarie del decreto attuativo, soffermandosi in particolare sull’art.5 del testo dedicato ai lavoratori stagionali a cui verrebbe corrisposta solo la metà delle settimane di contribuzione. A tutela dei tanti lavoratori stagionali del settore turistico peninsulare, i componenti dell’Osservatorio hanno concordato la produzione di un documento di denuncia e proposte alternative per richiedere la revisione della legge, coinvolgendo in prima linea i Comuni (tra cui il Comune di Sorrento che ha già approvato un atto similare nella seduta di Consiglio del 27 marzo) e avviando un tavolo di confronto con le Istituzioni superiori e Federalberghi.
  
L’Osservatorio continua, inoltre, il suo percorso nella campagna di sensibilizzazione sul tema del contrasto al lavoro precario e non regolare attraverso azioni informative mirate. Nell’immediato sarà inviata comunicazione alle Ascom, alla Federalberghi e ai Forum dei Giovani relativamente alla possibilità di aderire a “Garanzia Giovani”, il progetto europeo volto all’introduzione nel mondo del lavoro di giovani tirocinanti tra i 18 e i 29 anni con incentivi e meccanismi premianti a favore dei datori di lavoro e dei tirocinanti stessi. È stata poi fissata la data del primo incontro dell’Osservatorio con le scuole della penisola sorrentina: il 9 aprile alle ore 9.00 si inizia con l’Istituto nautico “Nino Bixio” di Piano di Sorrento. Infine, si è giunti alla determinazione di aprire una pagina facebook dedicata, dal nome “Osservatorio sul lavoro precario e non regolare”, attiva dal 30 marzo 2015, in modo da divulgare le informazioni anche sulla piattaforma dei social network.

Venerdì 27 marzo presso la Sala consiliare del Comune di Piano di Sorrento si è svolta la riunione intercomunale dell'Osservatorio per il monitoraggio del lavoro precario ed il contrasto e l'emersione del lavoro non regolare, istituito dal Comune di Piano di Sorrento e in fase di ampliamento in organo peninsulare. Alla seduta hanno preso parte il Sindaco di Piano di Sorrento Giovanni Ruggiero, il Presidente dell'Osservatorio Pasquale Cesarano, in rappresentanza del Comune di Sant'Agnello il Vice Sindaco Chiara Accardi, in rappresentanza del Comune di Massa Lubrense il Consigliere Antonino De Gregorio, e i membri dell'Osservatorio Catello Agretti, Matteo Vitagliano e Giuseppe Cappiello. In prima battuta è stato approfonditamente affrontato l'argomento della Nuova assicurazione sociale per l'impiego, la NASPI, introdotta dal Governo Renzi con il Jobs Act e in vigore dal prossimo primo maggio, rivolta a tutti i lavoratori dipendenti, ad esclusione dei dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni e degli operai agricoli a tempo determinato o indeterminato. Durante il confronto, i presenti hanno evidenziato le criticità primarie del decreto attuativo, soffermandosi in particolare sull'art.5 del testo dedicato ai lavoratori stagionali a cui verrebbe corrisposta solo la metà delle settimane di contribuzione. A tutela dei tanti lavoratori stagionali del settore turistico peninsulare, i componenti dell'Osservatorio hanno concordato la produzione di un documento di denuncia e proposte alternative per richiedere la revisione della legge, coinvolgendo in prima linea i Comuni (tra cui il Comune di Sorrento che ha già approvato un atto similare nella seduta di Consiglio del 27 marzo) e avviando un tavolo di confronto con le Istituzioni superiori e Federalberghi.
  
L'Osservatorio continua, inoltre, il suo percorso nella campagna di sensibilizzazione sul tema del contrasto al lavoro precario e non regolare attraverso azioni informative mirate. Nell'immediato sarà inviata comunicazione alle Ascom, alla Federalberghi e ai Forum dei Giovani relativamente alla possibilità di aderire a “Garanzia Giovani”, il progetto europeo volto all'introduzione nel mondo del lavoro di giovani tirocinanti tra i 18 e i 29 anni con incentivi e meccanismi premianti a favore dei datori di lavoro e dei tirocinanti stessi. È stata poi fissata la data del primo incontro dell'Osservatorio con le scuole della penisola sorrentina: il 9 aprile alle ore 9.00 si inizia con l'Istituto nautico “Nino Bixio” di Piano di Sorrento. Infine, si è giunti alla determinazione di aprire una pagina facebook dedicata, dal nome “Osservatorio sul lavoro precario e non regolare”, attiva dal 30 marzo 2015, in modo da divulgare le informazioni anche sulla piattaforma dei social network.