RITI MUSICALI MEDITERRANEI IL CANTO DEI BATTENTI DI MINORI L’IDENTITA’ DI UN POPOLO

0

Continua la sinergia tra il Comune di Minori, Enti e sodalizi sovracomunali per la valorizzazione di uno dei momenti più significativi della vita culturale e religiosa della Città del gusto: la Settimana Santa ed in particolare il Canto dei Battenti del giovedì e del venerdì Santo. Dopo il riconoscimento del Canto dei Battenti, quale patrimonio del Ministero dei Beni Culturali, grazie allo studio e all’attenzione del famoso musicologo Roberto De Simone che per due anni di seguito ha seguito e studiato la suggestione e l’unicità di questi canti che si tramandano di padre in figlio, numerose sono state le personalità del mondo della cultura, dell’arte e della musica in particolare, che in questi anni  hanno studiato e dato il loro contributo per la salvaguardia e la valorizzazione del Canto dei Battenti. Da Sindaco di Minori sento il dovere di ringraziare e di salutare positivamente la cooperazione tra l’Arciconfraternita SS.Sacramento custode della tradizione e le varie associazioni culturali ed artistiche che in simbiosi con il Comune di Minori hanno saputo creare interesse per una delle maggiori peculiarità culturali e tradizionali della nostra Comunità.

Il 2 aprile 2015  parte Il progetto Riti musicali mediterranei. Canti penitenziali della settimana Santa di Minori, promosso dal Professor Pasquale Scialò del Dipartimento di Didattica della Musica del Conservatorio “G.Martucci” di Salerno. L’iniziativa ha come scopo lo studio, la ricerca sul campo e l’analisi di alcune particolari forme musicali liturgiche e paraliturgiche che costituiscono dei significativi marcatori identitari di alcune comunità del nostro territorio. Tale attività, che vede il diretto coinvolgimento degli studenti nella ricerca e nella trascrizione dei canti, prelude alla realizzazione di un convegno scientifico che si terrà a settembre a Minori sugli aspetti musicali e rituali dell’evento religioso con il contributo di esperti internazionali del settore. A breve sarà reso noto il programma dettagliato del convegno e i nominativi dei relatori.

Ringrazio la dirigenza del Conservatorio “G.Martucci” di Salerno: il Presidente Dott.Catello De Martino, il vicepresidente Dott. Franco Massimo Lanocita, il Direttore Dott. Fulvio Maffia che con la grande professionalità e passione del Professor Pasquale Scialò regaleranno alla nostra Comunità ma soprattutto ai giovani altri momenti preziosi di riflessione e studio che serviranno sempre più ad impreziosire l’identità della nostra Minori. Nell’augurarvi una Buona Pasqua, invito tutti a viverla all’insegna della tradizione in serenità e pace.

Il Sindaco

Andrea Reale

Continua la sinergia tra il Comune di Minori, Enti e sodalizi sovracomunali per la valorizzazione di uno dei momenti più significativi della vita culturale e religiosa della Città del gusto: la Settimana Santa ed in particolare il Canto dei Battenti del giovedì e del venerdì Santo. Dopo il riconoscimento del Canto dei Battenti, quale patrimonio del Ministero dei Beni Culturali, grazie allo studio e all’attenzione del famoso musicologo Roberto De Simone che per due anni di seguito ha seguito e studiato la suggestione e l’unicità di questi canti che si tramandano di padre in figlio, numerose sono state le personalità del mondo della cultura, dell’arte e della musica in particolare, che in questi anni  hanno studiato e dato il loro contributo per la salvaguardia e la valorizzazione del Canto dei Battenti. Da Sindaco di Minori sento il dovere di ringraziare e di salutare positivamente la cooperazione tra l’Arciconfraternita SS.Sacramento custode della tradizione e le varie associazioni culturali ed artistiche che in simbiosi con il Comune di Minori hanno saputo creare interesse per una delle maggiori peculiarità culturali e tradizionali della nostra Comunità.

Il 2 aprile 2015  parte Il progetto Riti musicali mediterranei. Canti penitenziali della settimana Santa di Minori, promosso dal Professor Pasquale Scialò del Dipartimento di Didattica della Musica del Conservatorio “G.Martucci” di Salerno. L'iniziativa ha come scopo lo studio, la ricerca sul campo e l'analisi di alcune particolari forme musicali liturgiche e paraliturgiche che costituiscono dei significativi marcatori identitari di alcune comunità del nostro territorio. Tale attività, che vede il diretto coinvolgimento degli studenti nella ricerca e nella trascrizione dei canti, prelude alla realizzazione di un convegno scientifico che si terrà a settembre a Minori sugli aspetti musicali e rituali dell’evento religioso con il contributo di esperti internazionali del settore. A breve sarà reso noto il programma dettagliato del convegno e i nominativi dei relatori.

Ringrazio la dirigenza del Conservatorio “G.Martucci” di Salerno: il Presidente Dott.Catello De Martino, il vicepresidente Dott. Franco Massimo Lanocita, il Direttore Dott. Fulvio Maffia che con la grande professionalità e passione del Professor Pasquale Scialò regaleranno alla nostra Comunità ma soprattutto ai giovani altri momenti preziosi di riflessione e studio che serviranno sempre più ad impreziosire l’identità della nostra Minori. Nell’augurarvi una Buona Pasqua, invito tutti a viverla all’insegna della tradizione in serenità e pace.

Il Sindaco

Andrea Reale