Un poeta innamorato di Positano ci scrive

0

POSITANO Positano Mi accogliesti senza chiedermi il nome, camminavo roccia su roccia, ti ho posseduta, sei cattedrale del sole. In ottobre m’immergevo nel tuo zaffiro mare. Ogni pietra brilla come smeraldo, ogni tua strada è mia amante, ogni scala mi dava l’affanno un affanno d’amore per te Positano! Ricamata con fiori di buganville, le mura ti danno una luce soave. Ogni volta che vengo a trovarti nasco a nuova vita. Sei pura poesia emani vita al solo guardarti. Pasquale Esposito

POSITANO Positano Mi accogliesti senza chiedermi il nome, camminavo roccia su roccia, ti ho posseduta, sei cattedrale del sole. In ottobre m’immergevo nel tuo zaffiro mare. Ogni pietra brilla come smeraldo, ogni tua strada è mia amante, ogni scala mi dava l’affanno un affanno d’amore per te Positano! Ricamata con fiori di buganville, le mura ti danno una luce soave. Ogni volta che vengo a trovarti nasco a nuova vita. Sei pura poesia emani vita al solo guardarti. Pasquale Esposito