Napoli. Dopo il crollo avvenuto nel weekend ritorno in classe con i calcinacci alla «Piscicelli»

0

Napoli. Una storia di cattiva scuola al 55/esimo Circolo Didattico, al Vomero, dove sono piovuti calcinacci e intonaco dal soffitto di uno dei corridoi da cui si accede alle aule dei piccoli alunni. Decine di bambini per entrare nelle cosiddette “stanze verdi”, al primo piano dell’edificio, percorrono quotidianamente la corsia dove si sono staccati i pezzi di muro che avrebbero potuto colpire i piccoli ma, fortunatamente, il crollo si è verificato durante il weekend. Ieri mattina, poco prima dell’apertura dei cancelli alla platea studentesca della scuola “Maurizio De Vito Piscicelli”, situata nell’omonima via, il personale scolastico si è reso conto del cedimento e ha allertato immediatamente i Vigili del Fuoco e i due servizi tecnici di competenza, quello della V Municipalità e quello relativo al “Servizio Prevenzione e Protezione” dell’istituto. La direzione guidata dalla preside Gabriella Talamo ha attivato le procedure per la messa in sicurezza degli alunni della primaria e dell’infanzia con l’interdizione dell’intero piano ma nessun alunno è tornato a casa dal momento che le lezioni si sono svolte negli altri ambienti disponibili della scuola che si sviluppa su 4 livelli per l’accoglienza di circa 1000 alunni ed è dotata anche di aule ricreative e laboratori utilizzati ieri per lo svolgimento delle lezioni. Il sopralluogo dei vigili ha verificato il distacco dell’intonaco e la presenza di infiltrazioni come causa del dissesto nel solaio di copertura, inibendo l’accesso al corridoio ed alle 3 aule del piano. Inoltre i vigili del fuoco hanno formalmente disposto l’urgente ripristino di quell’area della scuola. «La scuola Piscicelli è monitorata costantemente dai servizi della municipalità ed i sopralluoghi tecnici svolti sono stati eseguiti con scrupolo – riferisce Luigi Felaco, presidente della Commissione Scuola della V Municipalità – abbiamo investito risorse per sostituire le guaine con la presenza di amianto, per rimettere a norma bagni e l’accesso alla palestra. Anche stavolta procederemo spediti per riaprire il prima possibile il corridoio e le aule interdette». Al momento, la ditta a disposizione della municipalità per l’esecuzione della manutenzione ordinaria non ha ancora avviato il ripristino del solaio perché mancano ancora dei passaggi burocratici per l’inizio dei lavori ma dalla municipalità arrivano rassicurazioni. «I bambini della Piscicelli non aspetteranno molto – chiosa Felaco – la riapertura di quegli spazi è una priorità appena l’impresa sarà pronta». (Melina Chiapparino – Il Mattino)

Napoli. Una storia di cattiva scuola al 55/esimo Circolo Didattico, al Vomero, dove sono piovuti calcinacci e intonaco dal soffitto di uno dei corridoi da cui si accede alle aule dei piccoli alunni. Decine di bambini per entrare nelle cosiddette “stanze verdi”, al primo piano dell’edificio, percorrono quotidianamente la corsia dove si sono staccati i pezzi di muro che avrebbero potuto colpire i piccoli ma, fortunatamente, il crollo si è verificato durante il weekend. Ieri mattina, poco prima dell’apertura dei cancelli alla platea studentesca della scuola “Maurizio De Vito Piscicelli”, situata nell’omonima via, il personale scolastico si è reso conto del cedimento e ha allertato immediatamente i Vigili del Fuoco e i due servizi tecnici di competenza, quello della V Municipalità e quello relativo al “Servizio Prevenzione e Protezione” dell’istituto. La direzione guidata dalla preside Gabriella Talamo ha attivato le procedure per la messa in sicurezza degli alunni della primaria e dell’infanzia con l’interdizione dell’intero piano ma nessun alunno è tornato a casa dal momento che le lezioni si sono svolte negli altri ambienti disponibili della scuola che si sviluppa su 4 livelli per l’accoglienza di circa 1000 alunni ed è dotata anche di aule ricreative e laboratori utilizzati ieri per lo svolgimento delle lezioni. Il sopralluogo dei vigili ha verificato il distacco dell’intonaco e la presenza di infiltrazioni come causa del dissesto nel solaio di copertura, inibendo l’accesso al corridoio ed alle 3 aule del piano. Inoltre i vigili del fuoco hanno formalmente disposto l’urgente ripristino di quell’area della scuola. «La scuola Piscicelli è monitorata costantemente dai servizi della municipalità ed i sopralluoghi tecnici svolti sono stati eseguiti con scrupolo – riferisce Luigi Felaco, presidente della Commissione Scuola della V Municipalità – abbiamo investito risorse per sostituire le guaine con la presenza di amianto, per rimettere a norma bagni e l’accesso alla palestra. Anche stavolta procederemo spediti per riaprire il prima possibile il corridoio e le aule interdette». Al momento, la ditta a disposizione della municipalità per l’esecuzione della manutenzione ordinaria non ha ancora avviato il ripristino del solaio perché mancano ancora dei passaggi burocratici per l’inizio dei lavori ma dalla municipalità arrivano rassicurazioni. «I bambini della Piscicelli non aspetteranno molto – chiosa Felaco – la riapertura di quegli spazi è una priorità appena l’impresa sarà pronta». (Melina Chiapparino – Il Mattino)

Lascia una risposta