AL VISION CENTER DI NAPOLI OPEN DAY PER LA SALUTE DEGLI OCCHI

0

Direttamente dall’Australia arriva in Campania il primo e rivoluzionario laser per la riduzione delle miodesopsie, le cosiddette “mosche volanti” o “corpi mobili” del vitreo. La presentazione ufficiale della macchina che migliorerà la salute degli occhi di migliaia di pazienti, sabato 28 marzo al Vision Center di Napoli dalle 10:30 alle 17, in occasione di uno speciale Open Day, dove verranno anche illustrati dati relativi al numero di persone che soffre di questa patologia.
Lo Yag Laser è prodotto dalla Ellex e si avvale di una sofisticata tecnologia per vaporizzare con efficacia e sicurezza i corpi mobili e le alterazioni della ialoide anteriore del vitreo (CMV). Si tratta del primo macchinario al mondo ideato per risolvere il problema delle miodesopsie in maniera non invasiva. Negli ultimi due anni il Laser è stato introdotto in diverse strutture oftalmologiche del mondo, ed ora finalmente, arriva in Campania a Napoli, nel centro oftalmologico di prima eccellenza Vision Center, coadiuvato dal professor Michele Rinaldi e dai medici oculisti Fabrizia Pascotto e Fabrizia Fusco.
“In Italia sono presenti solo dieci Laser Yag per miodesopsie – spiega Rinaldi – i macchinari sono in grado di offrire una nuova tecnologia che, attraverso l’emissione di un’onda d’urto sul corpo mobile vitreale, permette di vaporizzarlo utilizzando ridotti livelli di energia rispetto ad altri sistemi laser. Ciò significa riduzione del rischio di effetti collaterali come aumento della pressione intraoculare o riscaldamento del vitreo, maggiore sicurezza, miglioramento della qualità della vita”.Direttamente dall’Australia arriva in Campania il primo e rivoluzionario laser per la riduzione delle miodesopsie, le cosiddette “mosche volanti” o “corpi mobili” del vitreo. La presentazione ufficiale della macchina che migliorerà la salute degli occhi di migliaia di pazienti, sabato 28 marzo al Vision Center di Napoli dalle 10:30 alle 17, in occasione di uno speciale Open Day, dove verranno anche illustrati dati relativi al numero di persone che soffre di questa patologia.
Lo Yag Laser è prodotto dalla Ellex e si avvale di una sofisticata tecnologia per vaporizzare con efficacia e sicurezza i corpi mobili e le alterazioni della ialoide anteriore del vitreo (CMV). Si tratta del primo macchinario al mondo ideato per risolvere il problema delle miodesopsie in maniera non invasiva. Negli ultimi due anni il Laser è stato introdotto in diverse strutture oftalmologiche del mondo, ed ora finalmente, arriva in Campania a Napoli, nel centro oftalmologico di prima eccellenza Vision Center, coadiuvato dal professor Michele Rinaldi e dai medici oculisti Fabrizia Pascotto e Fabrizia Fusco.
“In Italia sono presenti solo dieci Laser Yag per miodesopsie – spiega Rinaldi – i macchinari sono in grado di offrire una nuova tecnologia che, attraverso l’emissione di un’onda d’urto sul corpo mobile vitreale, permette di vaporizzarlo utilizzando ridotti livelli di energia rispetto ad altri sistemi laser. Ciò significa riduzione del rischio di effetti collaterali come aumento della pressione intraoculare o riscaldamento del vitreo, maggiore sicurezza, miglioramento della qualità della vita”.