Calciopoli non esiste. Reati prescritti – #ilcontropiede Gigione Maresca

0

Annullare senza rinvio, per prescrizione, la condanna a due anni e 4 mesi inflitta all’ex dirigente juventino Luciano Moggi per associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva. Lo ha chiesto il procuratore generale della Cassazione Gabriele Mazzotta chiedendo inoltre l’annullamento senza rinvio per alcune singole imputazioni di frode sportiva con formula “perché il fatto non sussiste”. Invece, per quanto riguarda la richiesta di proscioglimento dall’accusa di essere stato il “promotore” dell’associazione, il pg l’ha respinta. E’ significativo il fatto che l’arbitro Paparesta avrebbe potuto deferire Moggi ma non lo ha fatto e questa omissione arbitrale denota” l’esistenza “di un sistema associativo”. Lo ha detto il Pg della Cassazione Gabriele Mazzotta ricordando che per la minaccia a Paparesta Moggi é stato condannato.Annullare senza rinvio, per prescrizione, la condanna a due anni e 4 mesi inflitta all’ex dirigente juventino Luciano Moggi per associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva. Lo ha chiesto il procuratore generale della Cassazione Gabriele Mazzotta chiedendo inoltre l’annullamento senza rinvio per alcune singole imputazioni di frode sportiva con formula “perché il fatto non sussiste”. Invece, per quanto riguarda la richiesta di proscioglimento dall’accusa di essere stato il “promotore” dell’associazione, il pg l’ha respinta. E’ significativo il fatto che l’arbitro Paparesta avrebbe potuto deferire Moggi ma non lo ha fatto e questa omissione arbitrale denota” l’esistenza “di un sistema associativo”. Lo ha detto il Pg della Cassazione Gabriele Mazzotta ricordando che per la minaccia a Paparesta Moggi é stato condannato.